Nokia investe nella tecnologia fotografica Array

 

Per presentare smartphones sempre più appetibili e conquistare quote di mercato, Nokia sta spingendo l'acceleratore sulle tecnologie fotografiche

Scritto da Maurizio Giaretta il 01/05/13 | Pubblicata in Nokia | Archivio 2013

 

Per presentare smartphones sempre più appetibili e conquistare quote di mercato, Nokia sta spingendo l'acceleratore sulle tecnologie fotografiche. Dopo aver presentato due anni fa il primo telefono con fotocamera PureView a 38 Megapixel, ora la società finlandese punta all'acquisizione della startup californiana Pelican Imaging.

Se ci si domanda che cosa abbia di così particolare questa azienda, la risposta è "fotocamere array". Usa un nuovo sistema di acquisizione delle immagini che alla società finlandese fa gola per due motivi. Il primo è la qualità; il secondo è la differenziazione, in quanto Android e tantomeno iPhone usano una tecnologia del genere.

Nel primo trimestre del 2013 le vendite della linea Lumia sono cresciute nei confronti dei tre mesi natalizi, passando da 4,4 a 5,6 milioni di unità. Il trend è positivo e per il futuro ci sono buone speranze, ma questo dato non può far dormire sonni tranquilli a un'azienda che fino a pochi anni fa era la numero 1 incontrastata del mercato. Oggi Android e iOS congiuntamente hanno oltre il 90% del mercato smartphones (dati Strategy Analytics).

Le fotocamere "Array" fanno uso di ottiche multiple e solo in un secondo momento uniscono i dati acquisiti per dare un'immagine finale. "Sono sull'orlo di essere commercializzate e Pelican progetta software per esse". Gli algoritmi che vengono studiati sono "molto complicati" e a Pelican Images "sono maestri nel farlo", ha affermato Bo Ilsoe in un'intervista telefonica a Bloomberg.

Ognuna delle lenti è più piccola di quella presente sugli smartphones che si trovano oggi in commercio. La sinergia tra elementi più piccoli evidentemente sembra dare risultati migliori, paragonabili a quelli che si potrebbero ottenere con una fotocamera decisamente più potente.

E' dal 2008 che Nokia seguiva questa startup tramite il programma Nokia Growth Partners.

Nel video seguente viene spiegato il sistema di funzionamento della tecnologia array.

Lo scorso Luglio Nokia ha acquistato anche Scalado, un'altra software house specializzata nell'editing fotografico. Un anno fa, al Mobile World Congress di fine Febbraio 2012, avevamo avuto l'occasione di scoprire dal vivo il potenziale dei software dell'azienda (si veda il video a fine articolo). Remove consentiva di cancellare soggetti in movimento da un'immagine fissa; Panorama consentiva di registrare una foto a 360 gradi; Strobe consentiva di scattare un'immagine simile all'effetto time-lapse.

Pelican Imaging Envisions a Smart Camera for Your Smartphone


Scalado Remove per Android al MWC 2012


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?