Tre Italia: fusione con Telecom e Wind rimandata

 

Il noto operatore Tre ha affermato ufficialmente che le trattative per la fusione con Telecom o Wind sono attualmente in una fase di stallo ma, durante una nuova intervista dell’amministratore delegato Vincenzo Novari a Bloomerg, ha affermato che il numero di operatori Italiani diminuirà molto presto

Scritto da Pietro Oliveri il 31/07/13 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2013

 
Il noto operatore Tre ha affermato ufficialmente che le trattative per la fusione con Telecom o Wind sono attualmente in una fase di stallo ma, durante una nuova intervista dell’amministratore delegato Vincenzo Novari a Bloomerg, ha affermato che il numero di operatori Italiani diminuirà molto presto.

Tre

Durante un’altra dichiarazione l’amministratore ha poi dichiarato: "In Italia Hutchison Whampoa (holding di H3G) sarà un compratore più che venditore. Il confronto con Telecom Italia adesso si è fermato ma chi può dire cosa succederà in autunno?"

Secondo l'alto dirigente le trattative con l'ex monopolista si sarebbero fermate per colpa delle continue preoccupazioni del board cinese. In poche parole sapere di dover gestire un debito come quello di Telecom e i problemi di Telco (la holding di Telecom) avrebbero portato la trattativa alla fase di stallo odierna.

L’operatore Tre Italia è stato valutato 2 Miliardi di Euro, cifra troppo alta per avviare il negoziato secondo i diretti interessati.

Chi attualmente è rimasto più “infelice” sono sicuramente gli azionisti Telecom che già da tempo chiedono una fusione con un partner già solido.

Sempre secondo Vincenzo Novari “l'alternativa potrebbe essere solo un aumento cospicuo di capitale difficilmente sostenibile ma indispensabile, senza l’adozione di operazioni straordinarie, da parte degli attuali azionisti".

Staremo a vedere se ci saranno altri svolgimenti, vi terremo aggiornati.
 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?