Aumenta il canone Telecom per linee fisse

 

Telecom Italia aumenterà il canone fisso di 1,26 euro più iva al mese (1, 51 euro al mese) a partire da Febbraio 2009 mentre da Gennaio 2009 partierà il piano per la gestione delle linee con obiettivbo di ridurre i malfunzionamenti di un sistema ormai obsoleto e lo sviluppo di rete a fibra ottica che dovrebbe portare la commercializzazione di adsl da 50 a 100 Mbps anche per i clienti privati

Scritto da Redazione il 15/12/08 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2008

 
Telecom Italia aumenterà il canone fisso di 1,26 euro più iva al mese (1, 51 euro al mese) a partire da Febbraio 2009 mentre da Gennaio 2009 partierà il piano per la gestione delle linee con obiettivbo di ridurre i malfunzionamenti di un sistema ormai obsoleto e lo sviluppo di rete a fibra ottica che dovrebbe portare la commercializzazione di adsl da 50 a 100 Mbps anche per i clienti privati.

Aumenti anche a carico degli operatori che affittano le linee, per una previsione di 90 centesimi al mese.

Da più parti sono sorte polemiche relative all'aumento del canone, per molti considerato totalmente ingiustificato rispetto all'operato Telecom per la gestione e manutenzione di una rete, quella italiana, ormai obsoleta e fatiscente.

L'ammodernamento della rete telefonica fissa italiana richiederebbe centinaia di milioni di euro, tanto da rendere Telecom disponibile addirittura allo scorporo della stessa.

TAR: niente rimborso a Telecom del canone del 1998
 
Telecom Italia ha preso atto della sentenza con cui il TAR del Lazio, in contrasto con le indicazioni della Corte di Giustizia UE e con i suoi stessi precedenti giurisprudenziali, ha respinto la richiesta di rimborso del canone di concessione 1998 (atteso per un totale di 529 milioni di euro, oltre a interessi) avanzata dal Gruppo Telecom Italia.
 
La Società ritiene che le motivazioni per la decisione del TAR siano infondate e pertanto ribadisce il proprio diritto al rimborso del canone in contestazione. Di conseguenza, ha affidato ai propri legali il mandato ad impugnare tale decisione avanti al Consiglio di Stato.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?