Terremoto Abruzzo: 10 euro di ricarica ai clienti Tim

 

In coordinamento con la Protezione Civile, Telecom dallo scorso lunedì - il "day after" della tragica scossa di terremoto in Abruzzo - ha inviato sul posto 6 gruppi elettrogeni d’emergenza e 2 stazioni radiobase mobili (nei prossimi giorni ne saranno inviati altri 22)

Scritto da Maurizio Giaretta il 10/04/09 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2009

 
In coordinamento con la Protezione Civile, Telecom dallo scorso lunedì - il "day after" della tragica scossa di terremoto in Abruzzo - ha inviato sul posto 6 gruppi elettrogeni d’emergenza e 2 stazioni radiobase mobili (nei prossimi giorni ne saranno inviati altri 22). Sono state attivate circa 100 linee di emergenza distribuite nei nuclei operativi predisposti dalla Protezione Civile e nel centro di accoglienza di Paganica è stata installata una postazione mobile di telefonia pubblica che consente sei utilizzi contemporanei.

A 341 mila clienti Tim sono stati accreditati 10 euro di traffico gratuito per facilitare le comunicazioni nelle aree terremotate. Telecom sta contattando i clienti Tim per verificare la ricezione dell’SMS di accredito e a tutti coloro che hanno un credito inferiore a 5 euro, viene immediatamente ristabilito un credito di 10 euro.

Ai clienti mobili con abbonamento è stata sospesa la scadenza della fatturazione (e chissà che cosa si troveranno a pagare nei prossimi mesi... si spera non si tratti di tutte le bollette arretrate) e agli abbonati di rete fissa è stata sospesa la fatturazione in attesa di verificare le linee effettivamente utilizzabili ed utilizzate.

Sono stati messi a disposizione della Protezione Civile 150 telefoni cellulari con traffico illimitato perché possano fungere da “posto telefonico pubblico” nei centri di accoglienza e sono state distribuite gratuitamente 2.200 carte telefoniche prepagate per rete fissa.

Terremoto Abruzzo: 3,5 milioni raccolti con SMS solidali

 
TelecomVodafoneWind e Tre informano che l'importo delle donazioni alle vittime terremotate dell'Abruzzo - ovvero di 1 euro da rete mobile e 2 euro da rete fissa - tramite l'SMS Solidale è interamente devoluto al Dipartimento della Protezione Civile.

Gli operatori, d'intesa con la Protezione Civile, hanno attivato la numerazione solidale 48580 per raccogliere fondi a favore della popolazione dell'Abruzzo. Si informa che, con aggiornamento alle ore 13 mercoledì 8 Aprile, l'importo donato ha raggiunto i 3,5 milioni di euro.
Secondo Vodafone "L'SMS solidale e' uno strumento etico ed efficiente. Ogni maldicenza o strumentalizzazione puo' impattare negativamente sulla generosita' ed efficacia del contributo e sullo spirito di solidarieta' dei cittadini".
 

Wind, raccolta fondi via SMS per le vittime del terremoto

 
Wind, insieme agli altri operatori nazionali TimVodafone e Tre, ha attivato una raccolta fondi via SMS per sostenere la popolazione colpita dal tremendo terremoto: è possibile donare 1 euro inviando dai telefonini un messaggio al numero 48580.
 
Nello stesso tempo Wind, partecipe anche del Comitato della Protezione Civile, ha inviato cinque unità mobili di supporto alla rete per garantire i servizi di comunicazione nel territorio dove si stanno concentrando soccorsi e persone e, date le oggettive difficoltà di reperire ricariche telefoniche, ha provveduto ad accreditare 5 euro ai propri clienti nelle zone terremotate, Nella mappa sottostante, l'epicentro del terremoto è segnato con la stella.
 

Wind accredita 5 euro alle vittime del terremoto

 
Dopo il terribile e devastante evento che ha colpito l'Aquila e le città limitrofe (vedi mappa a fine articolo), Wind prende la decisione di accreditare 5 euro di traffico gratuito ai suoi clienti di telefonia mobile presenti sul territorio colpito dal terremoto. L'operazione - precisa l'azienda in una nota - assicurerà la continuità di comunicazione indipendentemente dal credito disponibile sulla scheda telefonica.
 
Wind ha garantito le comunicazioni senza alcuna interruzione e continua a rafforzare la copertura del territorio colpito attraverso specifiche attività tecniche.
Cinque unità mobili sono state inviate nella zona e sono a disposizione della Protezione Civile per contribuire a garantire i servizi di comunicazione nei punti di maggiore concentrazione.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?