Wiko Darkfull Hell: Video recensione completa

 

Siamo arrivati all’ultimo step: dopo l’unboxing e la prova foto e video di Wiko Darkfull Hell passiamo alla video recensione finale del prodotto

Scritto da Pietro Oliveri il 09/01/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Wiko Darkfull Hell: Video recensione completa

Siamo arrivati all’ultimo step: dopo l’unboxing e la prova foto e video di Wiko Darkfull Hell passiamo alla video recensione finale del prodotto.

Confezione di vendita:

La confezione di vendita comprende: auricolari In Ear di ottima fattura, adattatore da parete da 1 Ah per la ricarica, cavo USB Micro USB di tipo piatto, spilla per estrarre le due Sim in formato Micro ed adattatori da Micro Sim a SIM e da Nano Sim a Sim anche se poi in realtà tutti e due gli ingressi dello Smartphone sono in formato Micro Sim.

Wiko Darkfull Hell

Costruzione ed Ergonomia:

Nonostante Darkfull Hell costi “solo” 279 euro Wiko ha deciso di dotare il dispositivo con materiali di pregio che comprendono un vetro di tipo Gorilla Glass nella parte anteriore ed una banda in metallo nella parte posteriore, la sensazione è quella di avere tra le mani un vero Top di gamma tra l’altro privo di scricchiolii.

Le dimensioni sono contenute in 143x71x8,6 millimetri e soli 136 grammi di peso, grazie a questo ed alle forme “stondate” che ricordano molto il leggendario Samsung Galaxy Nexus il dispositivo è molto saldo tra le mani.

Hardware:

Display da 5 pollici LED IPS OGS Full HD 1920x1080 pixel, processore Mediatek Quad Core da 1,5 Ghz prodotto su architettura Cortex A7, 2 GB di memoria RAM, rete HSDPA Plus fino a 42 megabyte per secondo in download, batteria da 2000 mAh integrata e non removibile, fotocamera frontale da 5 megapixel, fotocamera principale da 13 megapixel con LED Flash ed ovviamente Bluetooth 4.0, Wi-Fi e GPS.

Il display è una buona unità, i colori sono vivi ed accesi al punto giusto e grazie a questo la lettura sotto la luce diretta del sole non è un problema.

Le cose cambiano quando guardiamo il display al buio completo, la luminosità anche impostata al minimo è troppo alta ma utilizzando qualche applicazione alternativa offerta dal Google Play Store questo non diventa più un problema.

La fotocamera effettua dei buoni scatti (trovate la nostra prova completa qui), l’altoparlante posto nella parte posteriore suona piano ma offre una buona qualità, stesso discorso per la capsula altoparlante.

Software:

Android 4.2.1 Jelly Bean è presente sul dispositivo in una versione praticamente “stock”, il launcher infatti non ha grandi differenze rispetto alla versione pensata da Google e questo comporta forse dei vantaggi per quanto riguarda la fluidità generale.

Il processore spinge il software senza alcun problema ma essendo realizzato su architettura A7 e quindi più attento ai consumi che alle prestazioni mostra qualche lacuna quando utilizziamo applicazioni più pesanti.

Per quanto riguarda il discorso autonomia sinceramente inizialmente ci aspettavamo un risultato ben peggiore di quello che abbiamo ottenuto, con un uso mediamente intenso riuscirete a chiudere la vostra giornata lavorativa senza alcun problema e la cosa non è per nulla da sottovalutare in quanto parliamo di una batteria da “soli” 2000 mAh che deve alimentare due reti telefoniche ed un esoso display Full HD.

Wiko ha inserito inoltre una gestione del Dual Sim molto avanzata che ci permette di disattivare una delle due Sim in un qualsiasi momento, di scegliere quale Sim utilizzare per effettuare chiamate, mandare SMS o navigare su internet ma non permette alla seconda Sim di essere raggiungibile quando siamo al telefono con la prima.

Altra novità sono le gesture che se abilitate ci permettono di sfruttare il dispositivo in maniera molto interessante per esempio scattando una fotografia semplicemente passando la mano sul sensore di prossimità oppure rispondere ad una chiamata in arrivo semplicemente portando il dispositivo all’orecchio senza premere nessun altro tasto sul display.

Prezzo e conclusioni:

279 euro per un dispositivo Dual Sim con caratteristiche da top di gamma sono, secondo il nostro modesto parere, un prezzo adeguato al prodotto offerto.

Wiko è attualmente il terzo produttore di Smartpone in assoluto in Francia e per quanto riguarda l’assistenza offre migliaia di centri di ritiro sparsi per tutta Italia in cui possiamo portare il nostro prodotto, l’azienda assicura una sostituzione del device entro 72 ore!

In conclusione siamo rimasti piacevolmente soddisfatti dal dispositivo che consigliamo a tutti quegli utenti che hanno bisogno di gestire due Sim telefoniche in contemporanea, che non voglio spendere cifre da capogiro ma che allo stesso tempo non vogliono rinunciare ad avere un device top di gamma.

Vi lasciamo ora alla nostra video recensione finale, buona visione.

Video recensione completa di Wiko Darkfull Hell


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?