Blackphone, lo smartphone che promette pieno controllo sulla privacy

 

Al MWC 2014 debutterà Blackphone, lo smartphone che promette la massima protezione della privacy personale

Scritto da Simone Ziggiotto il 15/01/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Blackphone, lo smartphone che promette pieno controllo sulla privacy

Al MWC 2014 debutterà Blackphone, lo smartphone che promette la massima protezione della privacy personale.

Uno dei maggiori problemi negli ultimi tempi che sta coinvolgendo il mondo intero è la 'sorveglianza digitale' che invade la privacy delle persone (tutto questo dopo lo scandalo NSA). Bene, oggi vi parliamo di un nuovo smartphone di nome Blackphone, che promette di tutelare la privacy di chi lo usa. 

E' Silent Circly in associazione con Geeksphone ad aver annunciato il Blackphone, che secondo l'azienda è il primo smartphone al mondo che dà il pieno controllo della privacy personale.

Andando dritti al sodo, che cosa fa di così speciale la piattaforma che esegue lo smartphone per garantire la sicurezza delle informazioni personali di chi lo usa?

Blackphone esegue un sistema operativo sviluppato proprio per garantire la sicurezza dei dati che entrano ed escono dal telefono, che viene denominata PrivatOS e si basa sul popolare software Android di Google. Il software modificato è infatti in grado (sempre secondo il produttore) di mantenere al sicuro le chiamate ricevute/effettuare e tutto ciò che si cambia attraverso il dispositivo, dalle video chat ai messaggi di testo, così come i dati memorizzati sul telefono.

Phil Zimmermann, che è uno dei creatori di Blackphone, ha dichiarato: "ho trascorso tutta la mia carriera lavorando per il lancio di prodotti di telefonia sicuri. Blackphone vi fornisce tutto il necessario per garantire la privacy e il controllo delle comunicazioni, insieme a tutte le altre caratteristiche offerte dagli smartphone top gamma.".

Blackphone sarà ufficialmente presentato in occasione del Mobile World Congress di Barcellona il 24 febbraio e lo smartphone sarà disponibile in pre-ordine da quella settimana. Il prezzo rimane sconosciuto.

Avremo quindi modo di darvi maggiori informazioni, anche più accurate, sul Blackphone una volta che sarà presentato.

BlackPhone, il Telefono di 007 in arrivo al MWC 2014

Dopo lo scandalo che ha coinvolto la National Security Agency (NSA) americana si è scoperto che tutto quello che si fa, che si dice e che si scrive usando un dispositivo digitale dotato di connessione a internet può essere registrato e archiviato, anche senza troppi permessi speciali.
 
In vista del Mobile World Congress 2014 di fine Febbraio a Barcellona, il più grande evento europeo dedicato alla telefonia mobile e all'ecosistema che la circonda, è stata annunciata la presentazione del Blackphone, il primo smartphone in grado di tenere le conversazioni al sicuro - anche se questo è tutto da dimostrare.
 
Il telefono "a prova di spia", che supponiamo sarebbe il preferito di James Bond, è maturato dalla collaborazione tra la società spagnola Geeksphone e l'americana Silent Circle. BlackPhone, il primo di questo genere nato nell'era post-Edward Snowden, dovrebbe quindi essere in grado di proteggere la privacy dei suoi utenti.
Lo smartphone monterà una versione ottimizzata e votata alla sicurezza della piattaforma Android, chiamata PrivateOS. Sarà venduto in versione sbloccata e funzionerà con tutti gli operatori di telefonia.
 
Un portavoce di Geeksphone non ha voluto per il momento comunicare altri dettagli. Ulteriori informazioni saranno dunque svelate dal 24 al 27 Febbraio, periodo nel quale cominceranno anche i preordini.
 

Blackphone, lo smartphone IperSicuro in mostra al MWC 2014

Al MWC 2014 debutta Blackphone, lo smartphone che promette la massima protezione della privacy personale.

Al Mobile World Congress di Barcellona è presente in mostra in questi giorni il Blackphone, lo smartphone che promette pieno controllo sulla privacy perchè il suo punto di forza è la protezione dei dati personali. Blackphone, che è basato su una versione del sistema operativo Android con livelli altissimi di sicurezza, non è però immune alle intercettazioni che posso essere svolte dai servizi segreti o da agenzie per la sicurezza nazionale come la Nsa americana. A dirlo sono stati gli stessi produttori del telefono, che può da oggi essere ordinato al costo di 600 euro.
 
Perchè nasce il Blackphone
Uno dei maggiori problemi negli ultimi tempi che sta coinvolgendo il mondo intero è la 'sorveglianza digitale' che invade la privacy delle persone, in particolare dopo lo scandalo che ha coinvolto la NSA. Questo Blackphone, che promette di tutelare la privacy di chi lo usa, però è comunque sorvegliabilie dalle agenzie internazionali perchè "a prova di Nsa non c'è nulla".
Perchè allora spendere 600 euro per un telefono che promette la massima privacy ma in realtà è sorvegliabilie comunque dalle agenzie di spionaggio?
 
Privacy, privacy e ancora privacy: ma non per tutto
Blackphone viene proposto per essere il primo smartphone che pone la massima attenzione verso la privacy, che viene prima di tutto il resto. Stiamo trattando di uno smartphone con prestazioni di suoi simili di fascia alta ma che in più garantisce lo scambio di dati in sicurezza, senza compromettere la privacy di chi lo usa. Promette servizi di comunicazione criptata e la possibilità di navigare in incognito.
Phil Zimmermann, che è uno dei creatori di Blackphone, ha dichiarato: "ho trascorso tutta la mia carriera lavorando per il lancio di prodotti di telefonia sicuri. Blackphone vi fornisce tutto il necessario per garantire la privacy e il controllo delle comunicazioni, insieme a tutte le altre caratteristiche offerte dagli smartphone top gamma.".

PrivatOS, Android modificato per essere più sicuro
Blackphone esegue un sistema operativo basato su Android di Google ma modificato appositamente per garantire la sicurezza dei dati che entrano ed escono dal telefono. La piattaforma viene chiamata PrivatOS e consente (secondo il produttore) di mantenere al sicuro le chiamate ricevute/effettuare e tutto ciò che si cambia attraverso il dispositivo, dalle video chat ai messaggi di testo, così come i dati memorizzati sul telefono.
Blackphone è prodotto dall'agenzia per comunicazioni criptate di Washington Silent Circle e Geeksphone, produttore spagnolo di dispositivi mobili specializzato nello sviluppo di soluzioni open source per il mobile.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?