Nuovo Codice Etico per Suonerie e Contenuti Mobili

 

Dopo il richiamo da parte della Commissione Europea, intenzionata a vagliare possibili abusi da parte di operatori e fornitori di contenuti per cellulari, è stato redatto un nuovo Codice Etico sottoscritto da Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia in veste di operatori e da Buongiorno, Dada, David2, Neomobile, M-Platform in veste di fornitori di contenuti

Scritto da Redazione il 06/08/08 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2008

 

Dopo il richiamo da parte della Commissione Europea, intenzionata a vagliare possibili abusi da parte di operatori e fornitori di contenuti per cellulari, è stato redatto un nuovo Codice Etico sottoscritto da Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia in veste di operatori e da Buongiorno, Dada, David2, Neomobile, M-Platform in veste di fornitori di contenuti.

Il nuovo codice di condotta riguarderà tutti i servizi a pagamento, come per esempio l'acquisto di suonerie e abbonamenti per contenuti per il cellulare e tutti i servizi forniti mediante decade 4xxxx.

Tra i vari punti l'unificazione del sistema di disdetta dal servizio, che d'ora in poi si potrà effettuare semplicemente inviando un Sms con la parola Stop al numero fornitore oppure contattando il servizio clienti del provider che fornisce il servizio il quale metterà a disposizione un servizio assistenza operativo d alle 9 alle 21.

Questa decisione è stata presa al fine di dare maggiore trasparenza ad un settore che per molto tempo è rimasto in balia di fornitori e provider spesso poco accorti al rispetto degli utenti finali, con sistemi di disdetta spesso fantasiosi e piuttosto difficili da individuare.

Manca, purtroppo, l'obbligo di informare chiaramente e in modo leggibile sui reali costi dei servizi, visto che spesso tra clausole minuscole (in Tv spesso totalmente illeggibili) e obblighi di durata del contratto molti utenti si sono lamentanti di sorprese sgradevoli.

Suonerie per cellulare: Italia record nel mondo

 
Da un comunicato stampa la Siae afferma che l'Italia è al top nel mondo nella vendita di suonerie dei cellulari.
Quest'ultima afferma scambi per ben 10 milioni e mezzo di euro, una cifra molto superiore rispetto agli altri paesi.
La Germania infatti al secondo posto è riuscita a raccogliere solo 5.5 milioni euro con più del doppio di popolazione disponibile, segue la spagna con "soli" 4 milioni di euro.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?