Poste Italiane terza nella classifica di Fortune 2009

 

Una conferma importante arriva per Poste Italiane dall’autorevole classifica "World's Most Admired Companies", l’Olimpo delle aziende mondiali, stilata dalla rivista americana Fortune

Scritto da Maurizio Giaretta il 05/03/09 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2009

 

Una conferma importante arriva per Poste Italiane dall’autorevole classifica "World's Most Admired Companies", l’Olimpo delle aziende mondiali, stilata dalla rivista americana Fortune.

Nel panel in cui quest’anno figurano otto aziende nazionali, Poste Italiane registra una crescita di valutazione di oltre mezzo punto percentuale (da 4.49 a 5,14), l’incremento più alto, e si colloca al terzo posto della classifica dietro Edison ed Eni.

Relativamente al settori di riferimento, Delivery, Poste Italiane conferma per il terzo anno consecutivo la sua presenza assieme ai più importanti operatori globali del settore.

Nella nuova classifica, che vede in testa il sorpasso di Fedex su UPS, Poste Italiane si è lasciata alle spalle il colosso francese La Poste, Royal Mail e ha totalizzato uno score che la porta a ridosso di Deutsche e Japan Post.

Anche quest’anno l'indagine, rispetto agli anni precedenti, ha operato una suddivisione tra le aziende in classifica. Ogni categoria è infatti stata ulteriormente ripartita in Most Admired Companies (da metà classifica in su) e Contenders Companies (da metà classifica in giù).

Poste Italiane si aggiudica Premio Etica Impresa 2008

Poste Italiane è stato assegnato il Premio Etica & Impresa 2008 (promosso dalle associazioni di rappresentanti dei Quadri aderenti a CGIL CISL e UIL, Federmanagement e AIDP) nella categoria “Formazione delle alte professionalità” per aver realizzato i migliori accordi sindacali e le eccellenti pratiche partecipative e di dialogo, capaci di tutelare e valorizzare i lavoratori.
 
Il progetto di Poste italiane è stato scelto dal Comitato scientifico del Premio per “l’ampiezza del processo formativo e per il valore dell’Accordo sindacale sottoscritto da tutte le sigle confederali e autonome”.
 
Il suo obiettivo è analizzare e revisionare in modo innovativo le varie tematiche del lavoro attraverso l’individuazione della “vocazione professionale”, la costruzione completa dell’individuo, delle sue attitudini e delle sue competenze al lavoro.
 
Inoltre il Progetto vuole rimarcare lo “spirito della professione” e della “generosità sul lavoro”, secondo le indicazioni fornite dall’”Osservatorio paritetico sulla Responsabilità Sociale di Impresa, costituito in Poste Italiane nel novembre del 2007, attraverso due finalità: valorizzare il tema delle Pari Opportunità e le potenzialità inespresse degli over 50, garantendo così motivazione e soddisfazione lavorativa.
 
Berlusconi visita il Polo tecnologico di Poste Italiane
 
Il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha visitato in data 3 Dicembre 2008 il Polo tecnologico di Poste Italiane, un “quadrilatero” hi-tech che ospita le sale di controllo della qualità dei servizi postali e della sicurezza. Al Premier sono stati illustrati il funzionamento e le finalità di questa “intelligenza centralizzata”, la prima del suo genere in Europa.
 
Da Roma, il Polo permette di tenere sotto costante monitoraggio l’efficienza, la qualità e la sicurezza del sistema postale su tutto il territorio nazionale e di intervenire in tempo reale per risolvere eventuali problemi. Si tratta di una infrastruttura di reti integrate di Poste Italiane al servizio dei cittadini, delle imprese e della Pubblica Amministrazione.
Il Polo è costituito da un sistema di cabine di regia che applica le più evolute soluzioni tecnologiche e che si è sviluppato con la Sala controllo dei servizi e dei sistemi per il governo 24 ore su 24 della funzionalità dei servizi erogati negli uffici postali e sui canali ondine (web e call center).
 
Si sono aggiunte poi la Sala controllo dei flussi logistici e la Sala controllo sicurezza da dove una task force di specialisti vigila in tempo reale sugli asset, sul processo di recapito - dalla raccolta della corrispondenza, allo smistamento fino alla consegna della posta al destinatario – e previene eventuali tentativi di frode o attacchi informatici, garantendo l’integrità complessiva e la sicurezza dei clienti e dell’Azienda. Sarmi ha poi mostrato al Presidente del Consiglio la Demo Room dove è possibile sperimentare servizi di nuova generazione, rivolti a clienti e Pubblica amministrazione, tra cui l’e-Government e l’e-Commerce.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?