Samsung assume il giudice del caso vs Apple per difendersi da Ericsson

 

Samsung ha assunto Sir Robin Jacob come consuletnte per il caso giudiziario contro Ericsson

Scritto da Simone Ziggiotto il 02/03/13 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2013

 

Samsung ha assunto Sir Robin Jacob come consuletnte per il caso giudiziario contro Ericsson. Robin Jacob è stato il giudice che ha sentenziato in favore al produttore coreano nella causa legale contro Apple nel Regno Unito. Alcuni sostengono non sia solo un caso.

Non molto tempo fa un giudice britannico ha ordinato ad Apple di pubblicare sul suo sito web che Samsung non ha copiato l'iPad per la progettazione del design dei suoi tablet della linea Galaxy Tab, ma poi non è stato contento di quanto Apple ha realmente scritto, ordinando all'azienda di Cupertino di ripubblicare la nota, rivista e corretta. Ricordate? Tranquilli, se non vi ricordate questa storia tra poco la rispolvereremo. Per chi invece conosce già la vicenda, state pronti a scoprire per chi sta lavorando oggi il giudice in questione.

Samsung

All'inizio di quest'anno, Ericsson ha presentato una denuncia contro Samsung all'ITC, alla ricerca di un divieto di importazione di un considerevole lotto di dispositivi Samsung, tra cui gli smartphone Galaxy S2 e Galaxy S3, i phablet Galaxy Note e Galaxy Note 2, il telefono Galaxy Nexus, il tablet Galaxy Tab 10.1 e altre tavolette, così come di altri dispositivi elettronici prodotti da Samsung che eseguono il sistema operativo Android, tra cui rientrano anche alcuni televisori e lettori Blu-ray.

Come potete immaginare, Samsung ha dovuto assumere un consulente legale per difendersi dalle accuse di Ericsson, e il nome del giudice in questione è niente popo di meno che Sir Robin Jacob.

Ora, vale la pena sottolineare che il giudice Jacob era già in pensione, già dalla prima sentenza nella causa legale tra Apple e Samsung dello scorso anno, ma per alcune leggi del Regno Unito è stato invitato a sostenere il caso Samsung vs Apple. E Jacob è ancora in pensione oggi, e non ci sembrano essere leggi del Regno Unito che gli impediscano di servire come consulente di Samsung negli Stati Uniti. In più, il fatto che Robin è un esperto di leggi sui brevetti, è un vantaggio per Samsung, che ha quindi deciso di assumerlo proprio per la sua competenza in materia, anche se questo caso non ha nulla a che fare con Apple.

Eppure, ci sono dei teorici della cospirazione che sono letteralmente impazziti una volta appresa questa notizia. Che sia davvero solo questione di esperienza?

Ericsson vs Samsung
lettera in cui Samsung comunica al giudice competente del caso Ericsson vs Samsung di aver assunto Robin Jacob
 

La macchina del tempo...
A novembre dello scorso anno Apple, dopo una richiesta del giudice risalente ancora al mese di Luglio 2012, aveva pubblicato una lettera sul proprio sito web del Regno Unito specificando che "Samsung non ha copiato" i suoi prodotti. La società di Cupertino non ha solamente usato un semplice giro di parole, ma ha cercato di condire il messaggio puro e semplice che 'Samsung non ha copiato' di una serie di frasi volte a mettere in confusione il lettore, cercando di deviare il succo della questione e atte a svalutare i prodotti della società coreana. Inoltre, il messaggio ribadiva come la decisione del tribunale inglese fosse la prima che era stata presa in materia, diversa da quella presa dai giudici nelle sentenza aperte in tutti gli altri paesi.

Il 9 Luglio 2012 l'Alta Corte di Giustizia di Inghilterra e Galles ha deciso che i tablet computer di Samsung Galaxy Tab 10.1, Galaxy Tab 8.9 e Galaxy Tab 7.7 non infrangono i diritti d'autore registrati di Apple.

In merito allo stesso brevetto, in Germania il tribunale ha sottolineato che Samsung ha copiato il design di iPad. Una giuria degli Stati Uniti inoltre ha trovato Samsung colpevole di plagio, premiando Apple stessa con un risarcimento pari a 1 miliardo di dollari.

Dunque, mentre la corte del Regno Unito non ha ritenuto Samsung colpevole, altre hanno riconosciuto che Samsung, nella progettazione dei tablet Galaxy, ha ostinatamente copiato il più popolare iPad.

Conseguentemente, appurato dalla corte d'appello inglese che Apple non ha rispettato gli obblighi a cui doveva sottostare, ha sancito l'obbligo per la società di Cupertino di eliminare il comunicato entro 24 ore e di pubblicarne un altro entro le 24 ore successive. Il giudice della corte d'appello fu proprio Robin Jacob, il quale si è espresso con queste parole sul comportamento di Apple: "E' una sconfitta il fatto che una società come Apple abbia fatto ciò. E' un'evidente inadempienza dell'ingiunzione".

Seguiremo il caso Ericsson vs Samsung come abbiamo fatto con gli altri casi legali che hanno coinvolto il produttore coreano. Vi terremo quindi aggiornati!

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?