Samsung Galaxy S4: Gorilla Glass 3 e Test Batteria

 

I colleghi del sito GSMArena hanno avuto la conferma, direttamente dai rappresentanti della compagnia sud coreana, che il nuovo Samsung Galaxy S4 ha sul vetro frontale il trattamento protettivo Corning Gorilla Glass 3

Scritto da Gabriele Coronica il 20/03/13 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2013

 

I colleghi del sito GSMArena hanno avuto la conferma, direttamente dai rappresentanti della compagnia sud coreana, che il nuovo Samsung Galaxy S4 ha sul vetro frontale il trattamento protettivo Corning Gorilla Glass 3.

Quest'ultimo, stando ai dati dell'azienda produttrice, è in grado di garantire una protezione fino a 3 volte maggiore rispetto al precedente Gorilla Glass 2. Una bella notizia per tutti coloro che in tasca o nella borsa tengono non solo il telefono, ma anche chiavi e altri oggetti.

Vi ricordiamo che il terminale, presentato pochi giorni fa in una conferenza stampa a New York, sarà disponibile per la vendita in Italia nel corso del prossimo mese di Aprile, ad un prezzo di partenza di 699 euro IVA compresa.

Il device, delle dimensioni di 136.6 x 69.8 x 7.9 millimetri per un peso complessivo di 130 grammi, si presenta con un ampio display multi-touch capacitivo da 4.99 pollici con risoluzione di 1920 x 1080 pixel e tecnologia Super AMOLED.

Due sono le fotocamere: una frontale da 2 Megapixel per le videochat in alta qualità, e una posteriore con sensore retroilluminato da 13 Megapixel, flash LED, autofocus e supporto alla registrazione di video in FullHD 1080p.

Il chipset Exynos 5 Octa 5410 ha 8 core (4 core sono basati sul processore ARM Cortex A15 da 1.6 Ghz, e 4 core sull'ARM Cortex A7 da 1.2 Ghz), la memoria RAM ammonta a 2 GB e la ROM è disponibile nei tagli da 16/32/64 GB.

Lo spazio d'archiviazione delle applicazioni è espandibile a piacimento tramite lo slot per schede microSD, il sistema operativo preinstallato è Android 4.2.2 Jelly Bean e la batteria al litio ha una capacità di 2600 mAh.

L'interfaccia utente personalizzata TouchWiz ha tante funzionalità inedite, e non mancano i moduli di connettività di rete 4G LTE, 3G HSPA+, Wifi a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.0, NFC e l'antenna GPS con supporto A-GPS e GLONASS.

Niente CyanogenMod per Samsung Galaxy S4, almeno per il momento

Gli sviluppatori della ROM personalizzata CyanogenMod hanno fatto sapere, tramite un post pubblicato sul sito ufficiale, che non verrà supportato il nuovo Samsung Galaxy S4, in arrivo in Italia nel corso del mese di Aprile probabilmente a partire da 699 euro.
 
Le ragioni sono diverse: prima di tutto, al momento nessun membro del team Hacksung (responsabile delle personalizzazioni su smartphone Samsung) ha intenzione di acquistare il Galaxy S4.
 
Bisogna poi considerare che verranno commercializzate due versioni del telefono: una con processore Qualcomm Snapdragon 600 quad core, e un'altra con chipset Exynos 5 Octa con 8 core (ARM Cortex A15 da 1.6 Ghz e ARM Cortex A7 da 1.2 Ghz).
 

 
Ecco quindi che risulterà davvero difficile realizzare delle ROM personalizzate prive di problemi e compatibili con entrambe le versioni del top di gamma dell'azienda sud coreana, e per questo motivo la risposta alla domanda "Arriverà mai Cyanogenmod sul Galaxy S4?" è NO, almeno per il momento.

Samsung Galaxy S4: test della durata della batteria

 
Nell'attesa che arrivi sugli scaffali dei negozi d'elettronica (ci vorranno ancora un po' di settimane ndr), i colleghi del sito GSMArena hanno effettuato un approfondito test della durata della batteria del nuovo Samsung Galaxy S4.
 
In conversazione su rete 3G, il telefono è riuscito a garantire un'autonomia di 13 ore e 53 minuti. Nella riproduzione di video a risoluzione standard la durata si è fermata a 10 ore e 16 minuti, mentre nella navigazione sul web il device si è spento dopo 8 ore e 42 minuti.
 
Nel complesso, si trattano di risultati molto buoni e superiori alle media degli altri smartphone, anche se sinceramente ci saremmo aspettati qualcosa di più dal chipset a 8 core, il quale è stato realizzato proprio per ridurre al minimo i consumi.
 
C'è comunque da sottolineare il fatto che il test è stato effettuato su un'unità di anteprima, e non è da escludere che nel corso dei prossimi mesi i tecnici dell'azienda sud coreana riescano ad ottimizzare i consumi energetici con qualche aggiornamento del firmware.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?