Samsung: il primo smartphone Tizen ad Agosto

 

Le intenzioni di Samsung sono quelle di ridurre gradualmente la dipendenza dalla piattaforma Android, in maniera da poter gestire internamente sia lo sviluppo hardware che quello software per la divisione degli smartphones e tablet

Scritto da Maurizio Giaretta il 19/03/13 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2013

 

Le intenzioni di Samsung sono quelle di ridurre gradualmente la dipendenza dalla piattaforma Android, in maniera da poter gestire internamente sia lo sviluppo hardware che quello software per la divisione degli smartphones e tablet. Da mesi ormai si sta lavorando alla soluzione: Tizen. I primi dispositivi saranno presentati tra Agosto e Settembre.

Durante la presentazione svoltasi a Times Square del nuovo Samsung Galaxy S4, è stato fatto raramente riferimento al software di Google. Non è molto facile credere che si tratti di una casualità, considerato il fatto che Android è la base del successo della linea di telefonini e tablet Galaxy. Sembra quasi che Samsung abbia in mente dell'altro.

"Gli smartphones e i tablet basati sul sistema operativo Windows di Microsoft non stanno vendendo molto bene"

Che si tratti di Windows Phone o Windows 8? E' difficile a credersi, considerate le parole poco lusinghiere che J.K. Shin, capo della divisione mobile di Samsung, ha pronunciato durante la presentazione di Galaxy S4: "Gli smartphones e i tablet basati sul sistema operativo Windows di Microsoft non stanno vendendo molto bene. Nel mercato c'è una preferenza per Android".

Samsung ha un'idea precisa per il suo futuro: uno smartphone Tizen. Secondo quanto scrive Bloomberg, farà il debutto quest'anno e per la precisione nel terzo trimestre. "Il telefono Tizen sarà pronto per Agosto o Settembre e sarà di alta fascia. Sarà il miglior prodotto e avrà le migliori specifiche" ha affermato Lee Young Hee, vice presidente esecutivo di Samsung Mobile in un'intervista a Seoul.

Tizen è open source (proprio come Android) e, nonostante non sia ancora entrato in commercio, ha una lunga storia alle spalle. La versione finale del software che sarà usata è la fusione del 'vecchio' Tizen con Bada, altro sistema operativo che era stato sviluppato dalla società coreana per poi essere abbandonato. Il 'vecchio' Tizen a sua volta è una fusione di MeeGo (piattaforma sviluppata da Nokia e Intel) e di LiMo (realizzata da Linux e Samsung). Per chiudere l'albero genealogico, MeeGo è stato a sua volta figlio di Maemo (di Nokia) e di Moblin (Intel).

Ci sono però due fattori da considerare: JK Shin non può ammettere pubblicamente l'intenzione snobbare Android puntando su Tizen snobbando, almeno fino a quando quest'ultima piattaforma non fornisca delle garanzie. Considerata la bruciatua che gli utenti e gli sviluppatori Bada hanno subito l'anno scorso, per riguadagnare la fiducia potrebbe volerci del tempo.

Il piano di Samsung è distanziarsi da Android entro due anni

Ricordiamo che Android è nel 96% degli smartphones venduti dalla società della Corea del Sud nel terzo trimestre. La fetta di mercato mondiale della piattaforma di Google nel 2012 è stata del 68,4% (fonte).

Secondo l'analista Aapo Markkanen di ABI Research, lo scopo è ridurre il massimo possibile la dipendenza da Android nel giro dei prossimi due anni.

E intanto Google prepara l'X Phone

Nel frattempo, la Grande G non rimane a guardare. Infatti finalmente sembra che si siano le intenzioni di far fruttare l'acquisto di Motorola dello scorso Maggio. In cantiere si lavora all'"X Phone", uno smartphone di primissima fascia pronto a sfidare Galaxy S4. In fase di acquisto, si potranno scegliere alcune specifiche hardware (RAM, memoria interna, etc), proprio come si fa con i computer assemblati. Secondo le ultime notizie, il telefono avrà una fotocamera a 16 Mpx, processore a otto core e avrà un prezzo di lancio più abbordabile rispetto alla media.

Redwood e Melius i nomi dei primi telefoni Tizen

Samsung I8805 Redwood e il Samsung I8800 Melius sono i primi due modelli basati su piattaforma Tizen OS che il produttore coreano sta sviluppando. Lancio previsto nel mercato USA tra agosto e settembre.

Samsung sappiamo aver abbandonato il progetto Bada a favore di Tizen, all'inizio di quest'anno, ma siamo ancora in attesa dell'annuncio ufficiale di un telefono Tizen, senza contare i prototipi per gli sviluppatori, ma i prodotti che prossimamente arriveranno nelle mani degli utenti veri e propri. Ufficiosamente, invece, sono di recente emersi due nomi di modelli, il Samsung I8805 Redwood e il Samsung I8800 Melius, trapelati da qualche documentazione per sviluppatori per Tizen.
 
Tizen Samsung I8805 Redwood e il Samsung I8800 Melius
 
Il Redwood, secondo quanto riportato dai documenti trapelati, è un dispositivo di fascia alta con connettività 4G LTE, mentre il Melius è un dispositivo di fascia media con supporto 3G. Entrambi eseguono l'ultima versione di Tizen OS, la numero 2.1, nome in codice Magnolia.
 
Il VP di Samsung ha detto in precedenza, in un'intervista, che "il primo telefono Tizen sarà disponibile in agosto o settembre, e questo sarà destinato alla categoria di fascia alta. Il dispositivo sarà il miglior prodotto equipaggiato con le migliori specifiche." Probabilmente il responsabile della società faceva riferimento al modello I8805 Redwood.
Secondo gli ultimi rumors, inoltre, i primi telefoni con Tizen OS saranno prima lanciati negli Stati Uniti e poi arriveranno anche in Europa. Probabilmente le tempistiche dipenderanno dal successo che i terminali riscontreranno negli USA.
 
A proposito di Tizen, Samsung non è l'unica azienda che sta preparando smartphone basati su questa nuova piattaforma, in quanto sono al lavoro anche Huawei e NTT DoCoMo (il vettore giapponese che prevede di lanciare un telefono Tizen nel secondo semestre di quest'anno).
 
 
 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?