Rumors su Samsung Galaxy S5: Fotocamera a 16 Mpx e OIS

 

Il 10 Settembre quasi sicuramente sarà il giorno della presentazione della nuova generazione di iPhone

Scritto da Maurizio Giaretta il 28/08/13 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2013

 

Il 10 Settembre quasi sicuramente sarà il giorno della presentazione della nuova generazione di iPhone. Così, con una precisione geometrica stanno cominciando a trapelare le prime informazioni anche su Samsung Galaxy S5, che a quanto par avrà una fotocamera a 16 Megapixel con stabilizzatore ottico.

Un dettaglio di Samsung Galaxy S4 Zoom


Secondo quanto scrive SamMobile, il tanto atteso sensore OIS non debutterà la prossima settimana su Galaxy Note 3. Sicuramente sarà presente sul successore di Samsung Galaxy S4, che peraltro potrebbe essere il primo telefono in assoluto della società coreana a disporre di una fotocamera con tecnologia così avanzata.

"Inizialmente Samsung voleva usare l'OIS in Galaxy Note 3, ma non è stato possibile a causa di alcuni ritardi nella catena di produzione", si legge nell'articolo pubblicato dalla rivista della Corea del Sud Electronic Times News.

La stabilizzazione ottica non è, comunque, una novità assoluta. Infatti è presente nell'ibrido Samsung Galaxy S4 Zoom e la si può trovare anche nella concorrenza: basta prendere come esempio Htc One, oppure Nokia Lumia 1020, o Lg G2.

Per quanto riguarda gli obbiettivi fotografici, S4 Zoom ha un sensore a 16 Megapixel ed è l'unico nel panorama internazionale a offrire anche uno zoom ottico 10x. One invece ha una fotocamera UltraPixel che lascia più spazio alla qualità rispetto alla quantità di pixel. Lumia 1020 ha un debordante sensore a 38 Mpx, mentre G2 si 'accontenta' di 13 Megapixel.

Probabilmente Samsung è più indietro rispetto alla concorrenza per quanto riguarda questo frangente, tuttavia il fatturato record dell'ultima trimestrale fa dormire sogni tranquilli agli amministratori.
 

Samsung: CPU a 64 bit in Galaxy S5
 
L'amministratore delegato di Samsung Jong-Kyun Shin ha annunciato che la società sudcoreana inizierà ad integrare processori a 64 bit sui suoi "prossimi smartphone". Questo probabilmente significa che i cavalli di battaglia del prossimo anno 2014, in primis il Galaxy S5, avranno i nuovi processori a 64 bit.
 
L'annuncio segue il recente evento di Apple in cui la società di Cupertino ha presentato iPhone 5S, il primo smartphone dotato di una CPU (Apple A7) con architettura a 64-bit. Mentre Apple ha cercato di ottimizzare il suo sistema operativo mobile iOS 7 per processori a 64 bit, tuttavia, il sistema operativo Android ancora non supporta i 64 bit.
 
Le CPU a 64 bit sono consigliate per i dispositivi con 4 GB o più di RAM e c'è la possibilità che Android 4.4 KitKat porterà con sè come principale novità proprio il supporto per CPU a 64-bit. Di conseguenza, c'è anche una probabilità che Samsung svelerà un dispositivo con 4GB di RAM il prossimo anno, dal momento che il neo annunciato Galaxy Note 3 ha già 3GB di RAM.
 
Parlando al Korea Times in un'intervista, il Shin ha confermato che gli smartphone Galaxy di nuova generazione saranno disponibili con processori a 64 bit. Shin non ha detto esattamente quando i telefoni Samsung saranno disponibili con architettura a 64 bit, dicendo solo che non accadrà "nel minor tempo possibile". Il tutto ci fa pensare che la novità sarà introdotta con il Galaxy S5, atteso verso la metà del prossimo anno.
 
Shin non ha detto quali altre caratteristiche potremo vedere venire nei futuri telefoni Galaxy di nuova generazione, ma nel corso dell'intervista ha rapidamente rivolto la sua attenzione verso la Cina e il Giappone, dove, dice, Apple è difficile che ruberà sue quote di mercato.
 
"Samsung è consapevole che Apple intende incrementare il proprio business mobile in Cina, così come in Giappone, il che significa che dovremmo sforzarci di più in questi paesi", ha detto Shin al Korea Times.
 
 
Samsung Galaxy S5 potrebbe avere sensore di immagine ISOCELL
 
Samsung ha presentato il suo ultimo sensore di immagine CMOS, promettendo un notevole aumento della sensibilità alla luce.  Soprannominato ISOCELL, Samsung afferma che il suo nuovo sensore garantirà di avere foto con maggiore fedeltà del colore reale grazie al miglior controllo nell'assorbimento di elettroni.
 
Samsung Isocell
 
L'azienda afferma che tutti questi miglioramenti rendono il sensore ISOCELL CMOS adatto per la sua prossima linea di smartphone e tablet di fascia alta. Di conseguenza, non sarebbe affatto sorprendente vedere nel prossimo Galaxy S5 una fotocamera con un sensore di immagine ISOCELL.
 
Il sensore è il risultato del desiderio dei consumatori di una maggiore risoluzione della telecamera così come una maggiore qualità delle foto senza rendere la fotocamera eccessivamente grande. Il tutto preservando le prestazioni di autonomia del terminale.
 
Samsung dice:
"In precedenza, lo sviluppo della tecnologia dei sensori per le fotocamere dei dispositivi mobili si è concentrato nel migliorare l'assorbimento della luce di ogni pixel, passando dalla tecnologia FSI (Front Side Illumination) a BSI (Back Side Illumination), che pone il fotodiodo in alto per massimizzare l'efficienza fotoelettrica. Pur essendo molto efficace, al momento, questa tecnologia BSI ha alcune limitazioni nel migliorare la qualità delle immagini."

Samsung BSI vs Isocell
 
Il primo sensore di immagine di Samsung ad adottare la nuova tecnologia ISOCELL porta il numero di modello S5K4H5YB ed ha una risoluzione di 8 megapixel con dimensione del pixel 1.12μ. Il sensore entrerà in fase di produzione di massa nel quarto trimestre 2013.
 
Samsung: niente sensore di impronte su Galaxy S5
 
Chi lo avrebbe detto che Samsunguna società che storicamente si ispira alle idee della concorrenza per realizzare i propri prodotti, questa volta scegliesse di non prendere come spunto una delle novità principali apparse su Apple iPhone 5S per il prossimo smartphone di punta Galaxy S5?


 
La Mela quest'anno ha introdotto il lettore biometrico Touch ID sul pulsante Home. Come ogni anno, nel 2014 arriverà il momento di conoscere il successore di Galaxy S4 e sembra molto facile, se non quasi scontato, fare uno più uno e predire che Galaxy S5 avrà un lettore di impronte digitali tutto suo.
 
Niente lettore di impronte digitali su Galaxy S5

La società coreana però quest'anno sembra non abbia intenzione di essere banale. Secondo quanto riportato dal giornale Korea Herald, un dirigente rimasto anonimo ha ammesso che quella tecnologia non è ancora in fase di sviluppo. Visto che non ci sarà il lettore di impronte digitali, a questo punto ci domandiamo quali notivà potranno essere introdotte su Galaxy S5.
La porta dalla quale entrano le sorprese dell'ultimo minuto tuttavia è sempre aperta. In Corea infatti c'è un'altra società in grado di sviluppare una tecnologia del genere e si chiama Crucialtec. Crucialtec ha già lavorato sullo smartphone Vega LTE-A di Pantech, società che è partecipata - neanche farlo apposta - proprio da Samsung.
 
In ogni caso, secondo alcuni esperti Crucialtec sarebbe almeno un anno indietro rispetto ad Authentec, società che sviluppa i sensori biometrici e che un anno fa è stata rilevata da Apple.
 
A conti fatti, il sensore di lettore digitali potrebbe far l'esordio nel 2015 su Samsung Galaxy S6. Nel frattempo, speriamo che la società coreana abbia in serbo qualche altra novità.
 
Tutti coloro che sentono di non poter già più fare a meno del lettore di impronte digitali, sappiano che secondo le indiscrezioni lo potranno trovare anche su HTC One Max, in arrivo nelle prossime settimane.
 
Appena una manciata di giorni dopo il lancio di iPhone 5S in color oro, Samsung ha presentato due versioni dorate del proprio telefono di punta. Solo Medio Oriente, almeno inizialmente, sarà in vendita Samsung Galaxy S4 Gold Pink Edition e Gold Brown Edition (vedi la foto a inizio articolo).
 
 
Samsung Galaxy S5 forse gia' a Gennaio
 
Samsung potrebbe anticipare tutti i tempi e presentare il Galaxy S5 prima del previsto: a Gennaio 2014, con possibile vendita da febbraio.
Secondo i media coreani, citando fonti interne di Samsung, il Galaxy S5 verrà annunciato ufficialmente nel mese di gennaio del prossimo anno. Il rilascio prima del previsto pare essere obbligato per via delle vendite deludenti del Galaxy S4
 
Sembra che, nonostante l'ottima performance di vendita dello smartphone top gamma di Samsung, l'azienda sud coreana non è ancora davvero soddisfatta dei risultati, pensando che avrebbe potuto fare di meglio. Di conseguenza, l'azienda potrebbe anticipare di alcuni mesi l'annuncio del Galaxy S5 a metà gennaio, invece che a marzo, come è stato il caso quest'anno per il Galaxy S4 e maggio come è stato il caso del Galaxy S3 nel 2012.
 
L'effettiva disponibilità del prossimo Galaxy Sx di Samsung è prevista per febbraio, in quanto trascorrono sempre alcune settimane tra la presentazione ed il lancio sul mercato di un prodotto top gama di Samsung, di norma.
 
Per quanto riguarda le caratteristiche effettive del Galaxy S5, si prevede che Samsung integrerà nel telefono il suo primo chip Exynos con architettura a 64, che sarà caratterizzato da un processore a 8 core eterogenei con capacità Multi-Processing.
 
Il Samsung Galaxy S5 si prevede anche avere una fotocamera principale da 16 megapixel aggiornata rispetto al modulo presente nell'attuale Galaxy S4, con migliori prestazioni in caso di scarsa luminosità e migliore stabilizzazione ottica dell'immagine. In precedenza, la società ha presentato il suo sensore di immagine ISOCELL, e non si esclude che potrà essere presente nel Galaxy S5.
 
Tutte le informazioni di cui sopra non sono altro che indiscrezioni e nulla è stato confermato da Samsung, in alcun modo. Tuttavia, dato che Samsung ha proposto il Galaxy S4 dopo 10 mesi dall'uscita del Galaxy S3, non ci sarà da stupirsi se arriveremo ad avere un altro aggiornamento altrettanto rapidamente della linea Galaxy S.
 
Samsung Galaxy S5 potrebbe avere il chip Exynos 6 octa-core a 14nm
 
Il prossimo Samsung Galaxy S5 potrebbe avere il chip Exynos di nuova generazione, con CPU octa-core e architettura a 64 bit.
Un nuovo rapporto che proviene dai media coreani è emerso, potenzialmente mettendo in luce il processore che avrà il Samsung Galaxy S5, che ancora deve essere annunciato. Secondo quanto riferito, lo smartphone Galaxy S di quinta generazione monterà la SoC Exynos 6 di Samsung costruita con architettura 14nm e supporto a 64 bit (come l'iPhone 5s).
 
Samsung Galaxy S5
 
Insieme con il supporto a 64 bit, la prossima generazione di processori Samsung Exynos di dice che sarà caratterizzata da tecnologia big.LITTLE e configurazione octa-core di ARM con core Cortex-A53/A57. I core potranno funzionare simultaneamente utilizzando la metà dell'energia che attualmente consuma il chip Exynos 5420.
 
Se il rapporto si rivelerà essere vero, Samsung farà un bel salto di qualità nel processo di produzione utilizzato per la realizzazione della famiglia di CPU Exynos. La generazione attuale utilizza un processo a 28nm, mentre le indiscrezioni precedenti hanno suggerito che Samsung sta pensando di iniziare a lavorare con architettura a 20nm. Quest'ultimo rumors, sulla produzione di chip a 14nm, sarebbe una rivoluzione, anche se è bene non creare allarmismi fino a quando non giungeranno comunicazioni ufficiali.
 
Con Xnm si indica la dimensione media del corpo di ogni singolo transistor, detto anche transistore, ossia quel dispositivo a semiconduttore largamente usato sia nell'elettronica analogica che nell'elettronica digitale. Più è minore la dimensione del transistor, migliore è la resa produttiva con conseguente abbattimento di costi (più un processore è piccolo e più processori possono essere fabbricati), e minore sarà il consumo elettrico.
 
Secondo un rapporto della scorsa settimana, Samsung annuncerà il Galaxy S5 nel mese di gennaio del prossimo anno. Il rilascio prima del previsto pare essere obbligato per via delle vendite deludenti del Galaxy S4.
 
Samsung Galaxy S5 potrebbe resistere a Polvere e Acqua

Il Galaxy S5 di Samsung resisterà alla polvere e all'acqua, caratteristica per la quale non ci sarà il bisogno di realizzare la variante 'Active'.
 
Secondo indiscrezioni che provengono dai media coreani, la prossima, quinta generazione di Galaxy S di Samsung, il Galaxy S5, avrà la caratteristica di resistere alla polvere e all'acqua. Se confermato, il produttore coreano seguirebbe la strategia che Sony ha già adottato nei suoi ultimi modelli di punta come l'Xperia Z1, e sarebbe una mossa logica da parte di Samsung, se vuole restare competitiva su tutti i fronti.
 
Se si rivelerà vera, questa scelta di Samsung è probabile che segnerà la fine di varianti al modello originale come è stato il caso di Galaxy S4 Active, che è essenzialmente una versione rinforzata dell'originale Gakaxy S4 con una certificazione IP67, che garantisce la resistenza del corpo del telefono contro la polvere e all'acqua. Non si sa al momento con quale IPx il Galaxy S5 potrà essere certificato.
 
E' già la terza indiscrezione che emerge riguardante il Galaxy S5, solo nell'ultima settimana, e siamo curiosi di vedere quanti e quali rumors si riveleranno poi essere veri una volta che Samsung presenterà il terminale il prossimo anno.
 
Secondo i media coreani, il Galaxy S5 verrà svelato ufficialmente nel mese di gennaio del prossimo anno. Un rilascio 'dovuto' secondo le voci, per via delle vendite deludenti del Galaxy S4. Si prevede, inoltre, che l'S5 avrà il chip Exynos di nuova, sesta generazione, con CPU octa-core e architettura a 64 bit.
Samsung Galaxy S5 con uno scanner di occhi, forse
 
Un lettore di occhi nel prossimo Samsung Galaxy S5? Possibile, secondo i rumors.
 
Dopo le indiscrezioni delle ultime due settimane, proseguono i rumors circa il prossimo Samsung Galaxy S5 in arrivo il prossimo anno. Stando alle nuove informazioni trapelate, la nuova, quinta generazione di Galaxy S5 sarà disponibile con un sensore di eye-scanning.
 
La funzione di cui sopra darà agli utenti la possibilità di sbloccare il proprio smartphone con i loro occhi. Apple ha battuto sul tempo Samsung presentando il primo telefono con il lettore d'impronte digitali, ossia l'iPhone 5s, e il produttore sud coreano non può certamente stare a guardare la concorrenza, o venire subito dopo. Quindi, Samsung ha bisogno di portare novità con il suo prossimo top gamma, e per questo motivo il Galaxy S5, ipotizziamo oltre ad avere il sensore per le impronte digitali, potrebbe avere anche il sensore capace di rilevare gli occhi degli utenti.
 
Samsung è presumibilmente già al lavoro sulla tecnologia eye-scanning, anche se non ci sono informazioni su come sta lavorando per implementare il sensore: sarà integrato nella fotocamera frontale o avrà un suo spazio dedicato nel pannello frontale?.
 
Se le indiscrezioni si riveleranno essere vere, il Samsung Galaxy S5 dovrà anche avere un tool per la sicurezza dei dati degli utenti che vengono raccolti che non ha precedenti. Apple e HTC hanno dichiarato che nei loro smartphone - iPhone 5s e One Max, rispettivamente - i sensori non salvano le informazioni sui server delle società ma in locale nei terminali e in modo criptato. Samsung come si comporterà per mantenere al sicuro i dati? 
 
Prima di fare troppe ipotesi, però, è bene ricordare che si tratta di indiscrezioni, e il Galaxy S5 potrebbe benissimo non avere un sensore di eye-scanning.
 
Secondo i media coreani, il Galaxy S5 sarà presentato nel mese di gennaio del prossimo anno, probabilmente al CES di Las Vegas. Un rilascio 'dovuto' secondo le voci, per via delle vendite deludenti del Galaxy S4. Si prevede, inoltre, che l'S5 avrà il chip Exynos di nuova, sesta generazione, con CPU octa-core e architettura a 64 bit.
 
Samsung Exynos 6 a 64 bit quasi pronto, sara' in Galaxy S5
 
E' quasi pronto il chip a 64 di Samsung, che sarà integrato l'anno prossimo in Galaxy S5.
 
Appena un mese dopo che i media coreani hanno riferito che il primo processore di Samsung a 64 bit è nelle fasi finali del suo sviluppo, giungono nuove informazioni al riguardo, secondo cui la società ha "quasi finito" il suo chip a 64 bit.
 
Le indiscrezioni suggeriscono che Samsung ha superato positivamente le fasi di progettazione più complesse del suo chip a 64 bit, e che sta ora affrontando gli aspetti tecnici e logistici. Il sito coreano ittoday.co.kr, che ha riportato per primo la notizia, non ha specificato se il chip è già in fase di produzione, ma dovrebbe iniziare presto, se non lo è già.
 
Questo chip è tra i primi processori a 64 bit che usciranno sul mercato nel prossimo 2014, e sarà integrato solamente nei telefoni top gamma, quindi di fascia alta. Secondo diversi rapporti e voci, il primo smartphone che monterà il chip a 64 bit sarà il Samsung Galaxy S5.
 
Il Galaxy S5 userà la SoC Exynos 6 costruita a 14nm. Oltre al supporto per l'architettura a 64 bit, il chip Exynos di Samsung di sesta generazione satà caratterizzato da tecnologia big.LITTLE octa-core di ARM con core Cortex-A53/A57. Tutti gli otto core saranno in grado di operare simultaneamente e quindi l'Exynos 6 sarà il primo vero octa core che verrà montato su un telefono Smasung.
 
Il primo produttore di telefonia mobile ad aver lanciato sul mercato un chip a 64 bit è stata Apple con l'iPhone 5s, che integra il chip A7 con architettura a 64 bit.
 
Samsung Galaxy S5 avra' 4 GB di memoria RAM
 
Continuano senza sosta i rumor che vedono protagonista il nuovo presunto Samsung Galaxy S5, successore di Samsung Galaxy S4, che secondo le ultime indiscrezioni adotterebbe ben 4 GB di memoria RAM!
 
Attualmente il modello in commercio adotta 2 GB di memoria RAM mentre il record per quanto riguarda il panorama Smartphone Android appartiene a Samsung Galaxy Note 3 che ha recentemente alzato l’asticella a 3 GB di memoria RAM.
 
La memoria RAM è utile al sistema operativo per girare in maniera fluida, più memoria RAM abbiamo e meno sovraccaricheremo il lavoro della CPU.
 
Altro vantaggio dell’avere una memoria RAM molto elevata è quello di poter tenere più applicazioni aperte in contemporanea e passare da una all’altra in qualsiasi momento senza bisogno che l’applicazione venga ricaricata da capo con conseguente perdita di tempo.
 
Ovviamente al momento si tratta solo di supposizioni, se Samsung mantenesse la linea intrapresa attualmente con la linea Galaxy Samsung Galaxy S5 dovrebbe esser svelato durante il mese di Maggio 2014.
 
Samsung Galaxy S5 inoltre dovrà di diritto adottare un processore più potente e secondo gli ultimi rumor l’azienda avrebbe un asso nella manica, un processore Exynos Octa Core da 64 Bit studiato appositamente per il dispositivo che offrirebbe prestazioni mai viste prima su uno smartphone.
 
Per il momento come abbiamo già precisato si tratta solamente di supposizioni, non ci resta che attendere. 
 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?