Samsung presenta il Sensore Fotografico a 13 Mpx per Smartphones di Nuova Generazione

 

Samsung ha presentato la prossima generazione dei sensori fotografici per smartphones, che con molta probabilità faranno la comparsa negli smartphones Galaxy dell'anno prossimo

Scritto da Maurizio Giaretta il 08/10/13 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2013

 

Samsung ha presentato la prossima generazione dei sensori fotografici per smartphones, che con molta probabilità faranno la comparsa negli smartphones Galaxy dell'anno prossimo. Con 13 Megapixel, consentono l'ingresso di una maggior quantità di luce e migliorano la stabilizzazione dell'immagine.

Uno smartphone è pratico perchè può essere usato in ogni circostanza, anche per scattare una foto se si presenta improvvisamente un momento che merita di essere immortalato. Ma non sempre la mano è ferma, immobile. Si muove, più o meno impercettibilmente, ed è un gran peccato accorgersi solo dopo che la foto che è stata scattata è tutta mossa.

Proprio in tal senso negli ultimi mesi ha lavorato la società coreana. Il risultato è un nuovo modulo con la funzione anti-shake. La vibrazione viene ridotta intanto grazie ai minori tempi di esposizione e in secondo luogo per la presenza di questa funzione che riesce a correggere errori angolari fino a 1,5 gradi.

Il passo avanti che è stato fatto è sostanziale, in quanto dall'anno prossimo il sensore fotografico degli smartphones potrà contare su una riduzione angolare maggiore rispetto a quella delle fotocamere digitali attualmente in vendita, che in media è pari a 0,7 gradi.

I 13 milioni di pixel saranno in grado anche di registrare una maggiore quantità di luce, fattore che consentirà di lavorare sul minor tempo di esposizione e sulla qualità della fotografia stessa. I risultati migliori si potranno notare soprattutto nelle inquadrature crepuscolari, di paesaggi e di interni, e generalmente dove la luce è fioca.

Altro elemento: la società coreana ha comunicato che il modulo consumerà meno energia, anche se non è stato specificato quanto. Le sue dimensioni sono di 10,5 x 10,5 x 5,9 millimetri, piuttosto simili a quelli che sono attualmente montatai sugli smartphones.

Traducendo quanto detto, se si ha l'accortezza di trovare una posizione stabile anche quando si scatta una foto al volo, non c'è il rischio che sia rovinata: l'attenzione dell'utente e la funzione che elimina le vibrazioni dovrebbero essere sufficienti a garantire un buon risultato. Inoltre il minor consumo di energia dovrebbe garantire una migliore autonomia globale del telefono.

La produzione di massa comincerà nella prima metà del 2014.

Se si conosce il coreano, o più semplicemente se si sa usare Google Translate, è possibile dare uno sguardo al comunicato stampa originale.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?