Terremoto Giappone: 1200 Tweet al minuto raccontano il dramma

 

Forse per la prima volta nella storia umana, le devastanti  immagini del terremoto che ha devastato il Giappone sono arrivate e partite prima dagli smartphone che dalle Tv di mezzo mondo

Scritto da Redazione il 13/03/11 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2011

 
Forse per la prima volta nella storia umana, le devastanti  immagini del terremoto che ha devastato il Giappone sono arrivate e partite prima dagli smartphone che dalle Tv di mezzo mondo.

Già nei primi minuti del terremoto, milioni di messaggi sono arrivati negli smartphone di tutto il mondo mentre nella sola Tokio, milioni di utenti annunciavano e raccontavano il disastro a mezzo Social Network.

Come riportato da Twitter,  nella prima ora del Terremoto giapponese e solo da Tokio sono stati ben 1200 i tweet che ogni minuto informavano il mondo sui fatti che stavano accadendo, trasformando milioni di giapponesi in reporter. 

Foto scattata con smartphone, Tsunami in Giappone

Gli smartphone always on hanno cambiato ormai la vita di tutti i giorni e i fatti di questi giorni in Giappone ne dimostrano la potenza: se una volta erano i grandi network televisivi a renderci partecipi di questi disastri, oggi lo sono milioni di utenti che armati di smartphone con fotocamera e videocamera consentono di condividere in pochi secondi foto, filmati e informazioni su quanto accade, minuto per minuto.

Qualche numero?

Oltre 200.000 le foto già pubblicate e condivise su Picasa, 200 i video pubblicati su Dailymotion, 6500 i video su Youtube, centinaia di migliaia i Tweet su #tsunami e #japan

Terremoto in Giappone: Google avverte su Pericolo Tsunami
 
A poche ore dal disastro che ha colpito il Giappone, dove un terremo di forte entità, 8.9 gradi Richter, ha scosso mezzo pacifico, sulla home page di Google è apparso l'alert che avverte del pericolo Tsunami nella regione del Pacifico

Google Alert su Tsunami

Non è la prima volta che Google introduce nella propria homepage, solitamente minimalista, informazioni di carattere di emergenza di occasione di grandi disastri.

Ulteriori dettagli in continuo aggiornamento sono disponibili utilizzando la parola chiave Tsunami Alert che consente di ottenere informazioni rapide e aggiornate sul problema.

 

Google Crisis: Il Terremo Giapponese in Real Time su Google

 
Come in precedenza accaduto per altri grandi disastri, Google ha prontamente attivato il Google Crisis sul terremoto Giapponese.
Si tratta di un aggregatore informativo che consente di aggregare e veicolare tutte le informazioni utili sul disastro disponibile in Inglese e Giapponese.

Google Crisis Japan
 

Tra le diverse funzioni utili disponibili online, il "Person Finder" dove sarà possibile segnalare persone scomparse e persone ritrovate al fine di aiutare i soccorsi nella gestione dei dispersi.

La pagina include anche una mappa che segnala i punti esatti dove sono state generate le scosse telluriche cosi come consente di monitorare le coste colpite da Tsunami.
 

Zynga, raccolta fondi per il disastro in Giappone

 
Per raccogliere soldi in favore delle popolazioni del Giappone devastate dalla terribile accoppiata terremoto-tsunami, Zynga ha dato il via a una raccolta fondi.
 
L'iniziativa è promossa in partnership con l'organizzazione umanitaria Save the Children e mira a sostenere le attività di soccorso.
Le persone potranno acquistare oggetti virtuali per oltre sette videogiochi dell'azienda. Il 100% del prezzo sarà devoluto alle popolazioni colpite dalla tragedia e andrà a finire nel fondo "Japan Earthquake Tsunami Children Emergency Fund", creato da Save the Children per sostenere i bisogni urgenti e futuri dei bambini in Giappone.
 
I giochi nei quali si possono acquistare oggetti virtuali sono:
 
  • Café World - consente di decorare i propri Café con decorazioni giapponesi.
  • CityVille - è possibile piantare un raccolto di patate dolci, in edizione limitata, per nutrire la popolazione e rifornire i propri ristoranti.
  • FrontierVille - è possibile acquistare una mucca Kobe, edizione limitata, da mettere nella propria frontiera.
  • FarmVille - si può piantare un raccolto di ravanelli daikon edizione limitata, che non appassisce mai.
  • Words With Friends - qui i giocatori possono effettuare donazioni cliccando sul pulsante Save the
  • Children all'interno del gioco.
  • YoVille - si possono acquistare case e mobili ispirati all'architettura e al design giapponese.
  • Zynga Poker - si può acquistare l’accesso ad un tavolo VIP.
  • zBar - si possono effettuare donazioni cliccando sul pulsante Save the Children all'interno del gioco su Facebook.
 

Terremoto Giappone: Apple rimanda lancio di iPad2 in Giappone

Apple ha annunciato che ritarderà il lancio di Apple iPad 2 in Giappone, inizialmente previsto come per l'Italia il 25 Marzo 2011.

A causa delle attuali ermergenze post terremoto e visto anche quanto accade sul lato nucleare, Apple ha deciso di non creare ulteriori problemi evitando cosi code e affollamenti ritenuti attualmente potenzialmente pericolosi per la sicurezza stessa delle persone.


Cosi come per molte aziende e abitanti, anche le strutture Apple non sono passate indenni dal terremoto e dal seguente tsunami e cosi il lancio del nuovo prodotto potrebbe essere rimandato di almeno 1 mese.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?