Billboard Hot 100 influenzata da Youtube, spopola 'Harlem Shake'

 

La celebre Billboard Hot 100 prende ora in considerazione anche le visualizzazioni dei video su Youtube

Scritto da Simone Ziggiotto il 24/02/13 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2013

 

La celebre Billboard Hot 100 prende ora in considerazione anche le visualizzazioni dei video su Youtube.

La famosa classifica dei 100 singoli più venduti e più trasmessi dalle radio negli Stati Uniti, che viene aggiornata ogni sette giorni, si evolve nell'era digitale e, già a partire da questa settimana, tiene conto nell'elaborazione della classifica oltre che dei brani più ascoltati in radio e quelli più venduti negli store anche dei brani che ricevono più visualizzazioni sul popolare sito di condivisione video. Attenzione, perchè verranno prese in considerazione non solo le 'views' dei video ufficiali dei brani, che per la maggior parte sono controllati da VEVO (il marchio di proprietà di Sony Music Entertainment, Universal Music Group e Abu Dhabi Media Company) ma anche quelle dei video che contengono buona parte del brano, che Youtube riesce a 'capire' con dei potenti filtri applicati ad ogni upload.

Billboard Hot 100

Bill Werde, direttore editoriale ddi Billboard, ha detto che l'iniziativa è in fase di studio da diverso tempo: "Ne discutiamo con YouTube da almeno due anni". La presa in considerazione dei video di Youtube è un ulteriore passo importante per rinnovare la classifica, che di fatto uno 'svecchiamento' lo ha avuto poco tempo fa, quando fu presa la decisione di includere i brani ascoltati tramite Spotify, il servizio di music streaming che da pochi giorni è disponibile anche in Italia.

Come detto, già da questa settimana le visualizzazioni dei video di Youtube vengono prese in considerazione per stilare la classifica Billboard Hot 100 e i primi effetti si notano eccome: in prima posizione troviamo infatti Harlem Shake, una canzone dance di un noto Dj di Brooklyn, Baauer, che è uscita nel mese di maggio 2012 e che è diventata popolare solo di recente grazie a varie interpretazioni di diversi utenti presenti su Youtube (oltre 19.000.000 uno dei tanti video). Mentre sul sito di video sharing sono molteplici i filmati con persone che ballano il 'The Harlem Shake', i filmati hanno alcuni aspetti in comune: oltre al brano di Baauer, 14 secondi di danza con un casco o una maschera in testa, mentre altre persone intorno fanno finta di niente; e poi, al drop, improvvisamente tutti si scatenano a ballare per altri 14 secondi.

Tornano a parlare di classifica, stanno per essere influenzate dal web anche le charts degli ascolti televisivi, negli USA. Pochi giorni fa è infatti emersa la notizia secondo cui il dipartimento della Nielsen, che si occupa di analizzare i contatti televisivi delle principali emittenti statunitensi, da settembre 2013, adotterà un nuovo strumento che raccoglierà dati anche dagli show televisivi visti dagli utenti sul proprio pc o sui dispositivi mobili attraverso servizi di streaming online come i popolari Netflix, Hulu, Amazon e lo stesso YouTube.

Vi lasciamo con un paio dei tanti video di ragazzi che si scatenano al ritmo di 'The Harlem Shake'.

The Harlem Shake v1


The Harlem Shake v2


The Harlem Shake v3


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?