Twitter punta sulle news: cercasi Direttore

 

Twitter punta a diventare fonte di informazione mondiale, complementare alle tradizionali agenzie stampa

Scritto da Simone Ziggiotto il 03/05/13 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2013

 

Twitter punta a diventare fonte di informazione mondiale, complementare alle tradizionali agenzie stampa. Il microblogging ha aperto una posizione di lavoro per trovare un manager che lavorerà a stretto contatto con i media digitali.

Come vi abbiamo riportato questa mattina, Twitter è alla ricerca di un direttore editoriale per la sezione news del sito, cercando così di diventare sempre di più un sito di microblogging non solo per la condivisione di pensieri in 140 caratteri al massimo ma anche un sito di informazione istantanea, con notizie in tempo reale, che potrà tornare utile anche ai giornalisti per offrire ai loro lettori notizie fresche ed aggiornate.

L'annuncio di lavoro è apparso in rete tra ieri e oggi nella sezione 'lavora con noi' di Twitter, quella sezione che potremmo anche definire 'bacheca degli annunci' nella quale periodicamente il social network raccoglie le opportunità di lavoro aperte.

"Twitter sta cercando un ruolo fondamentale nell'evoluzione del settore delle notizie - sia come strumento per giornalisti e redazioni che come un modo per i consumatori di trovare le notizie in tempo reale. [...] Il candidato, che lavorera' a New York o a San Francisco, dovra' ideare e attuare le strategie che rendono Twitter indispensabile per le redazioni e i giornalisti", si legge nell'annuncio di lavoro.

Twitter

Il gruppo guidato da Dick Costolo sta cercando quindi di diventare un contenitore dell'informazione a livello mondiale. "Un luogo di selezione e smistamento di notizie, una piazza globale", come definito dallo stesso Costolo, sottolineando come Twitter potrà essere uno strumento utilizzato dagli organi di informazione tradizionali. Attenzione a non creare confusione: Twitter non vuole sostituire le attuali fonti di informazione, ma vuole essere uno strumento complementare ai tradizionali mezzi. Il perchè di questa specificazione è semplce: il rischio è quello che chiunque può condividere una notizia falsa.

Twitter si è rivelato uno strumento molto utile in passato, in casi in cui si sono documentati 'live' episodi drammatici come terremoti, tsunami, e altre catastrofi. Più di recente, in occasione della sparatoria di Boston, sul microblog è stata pubblicata in anteprima la foto di un possibile attentatore. Al contrario, i tempi veloci con cui una notizia può arrivare in ogni parte del mondo senza che venga verificata può causare allarmismi infondati: questo è stato, per esempio, il caso del falso annuncio della morte del presidente americano Barack Obama, diffusa dall'account di Fox News, dopo che è stato attaccato da alcuni hacker.

Twitter ha fatto sapere di aver già accolto dal "Washington Post" il media editor Mark Luckie per occuparsi dei contenuti giornalistici provenienti dai social media, mentre dalla tv canadese CBC è stata accolta la VP Kristine Stewart per assumere il ruolo di dirigente dell'informazione canadese.

Tornando all'annuncio di lavoro, tra i requisiti che il candidato deve avere, Twitter chiede esperienza di almeno 15 anni nel settore del giornalismo e 10 anni alla guida di una squadra di professionisti.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?