Sfida: Sony SmartWatch 2 Vs Samsung Galaxy Gear

 

E' da un pezzo che gli "orologi multimediali" esistono, ma probabilmente Samsung è riuscita a catalizzare l'interesse verso il settore con la presentazione di Galaxy Gear del 4 Settembre

Scritto da Maurizio Giaretta il 09/09/13 | Pubblicata in Sony | Archivio 2013

 

E' da un pezzo che gli "orologi multimediali" esistono, ma probabilmente Samsung è riuscita a catalizzare l'interesse verso il settore con la presentazione di Galaxy Gear del 4 Settembre.

Samsung Galaxy Gear

Sony, per esempio, già a inizio 2012 aveva presentato lo SmartWatch e a fine Giugno ha fatto esordire il suo successore, SmartWatch 2. Ma a che cosa serve precisamente questo genere di prodotto? E, soprattutto, quali sono le differenze tra il modello di Samsung e quello di Sony? Ora andiamo alla scoperta dei pregi di ciascuno.

Partiamo dal presupposto che il segmento di mercato della tecnologia "indossabile" è ancora alle prime armi e pertanto ci potrebbero essere delle sostanziose modifiche in futuro. Per esempio, prima di Galaxy Gear nessuno aveva pensato a inglobare una fotocamera nell'orologio; ora possiamo scommettere che sarà un fattore piuttosto comune in tutti gli 'smartwatch' prodotti in futuro.

Approfondimento: "Samsung Galaxy Gear non e' uno Smartwatch"

Il termine 'smartwatch' significa 'orologio intelligente', capace di svolgere le funzioni di uno smartphone. Tuttavia nessuno dei due è capace di funzionare autonomamente per comunicare con gli altri, poichè non c'è lo slot per le schede SIM. Questi prodotti sono limitati a funzionare in presenza di uno smartphone, quindi per il momento ci limiteremo a chiamarli orologi da polso "multimediali". Ma siamo sicuri che in futuro le cose cambieranno.

L'orologio di Samsung è più innovativo rispetto a quello di Sony. Per esempio non consente solamente di ricevere le notifiche, ma da la possibilità di rispondere direttamente alle telefonate, grazie alla presenza di microfono e altoparlanti (non sono necessari gli auricolari). E rende possibile anche l'inserimento dei messaggi, di appuntamenti nel calendario e di altro ancora tramite l'integrazione con S Voice. Tutte cose che il rivale non fa.

Samsung Galaxy Gear ha anche una fotocamera da quasi 2 Megapixel, posizionata sul cinturino, che consente di scattare immagini al volo e di registrare video in alta definizione 720p. Frontalmente è presente uno schermo ad alta risoluzione, touchscreen e a colori. Bello, vero? Si... ma mantenere tutte queste belle caratteristiche ha un costo.
 
Sony SmartWatch 2
Infatti l'autonomia è il tallone d'Achille dell'orologio Galaxyappena un giorno in uso normale, il che lo rende quasi inutilizzabile. Se si usa intensamente l'orologio, una carica potrebbe non essere sufficiente nemmeno per una giornata. Quindi, oltre alla scomodità di doverlo ricaricare con cadenza quotidiana, non c'è nemmeno la certezza che la batteria arrivi fino alla sera.
 
Sony SmartWatch 2 (nella foto sopra) sarà probabilmente meno avveniristico, ma almeno ha una batteria che dichiara apertamente di durare dai 3 ai 5 giorni in uso normale.
Non si pensi però che si sta parlando di un bidone: infatti ha sempre uno schermo touchscreen a colori, seppur con risoluzione inferiore. Purtroppo non ha un'applicazione nativa come S Voice che gli consenta di dettare i messaggi vocalmente, o di inserire gli appuntamenti nel calendario, o di consultare le condizioni meteorologiche.
 
Manca, comunque, la fotocamera, anche se non abbiamo capito se sia effettivamente utile o no. Non ci sono nemmeno gli altoparlanti e il microfono, e ciò fa si che alla ricezione di un messaggio o di una chiamata sia necessario estrarre lo smartphone dalla tasca e usarlo per rispondere (a meno che non si faccia uso di auriclari Bluetooth).
 
Galaxy Gear e SmartWatch 2 di differenze ne hanno, nnostante facciano parte della stessa categoria di prodotto. Un'ulteriore differenza è dettata dal prezzo: il primo sarà venduto negli Stati Uniti a 299 dollari (e quindi è probabile che da noi costerà 299 euro), mentre il secondo sarà più economico, costando 199 euro.

Una considerazione personale
 - Se dovessi scegliere, probabilmente direi Galaxy Gear. Ma il fatto di doverlo ricaricare ogni sera è seccante. La batteria a 315 mAh è troppo striminzita. Allora potrei optare per SmartWatch, considerato anche il risparmio di 100 euro. Ma la mancanza del microfono, che non consentirà mai l'integrazione con applicazioni di sintesi vocale, lo rende molto meno appetibile.
 
Per il momento sarei dell'idea di aspettare il prossimo anno per vedere se a Galaxy Gear 2 avranno migliorato l'autonomia o se a SmartWatch 3 avranno integrato microfono e altoparlanti. E nel 2014 è in arrivo anche iWatch di Apple...
Voi invece quale scegliereste?
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?