iPhone 5, grande successo in USA, ma i ragazzini non lo amano

 

Nonostante Apple per la prima volta si sia aggiudicata la fetta maggiore del mercato smartphones, tra i ragazzi cresce l'impressione che il periodo migliore della società sia passato e contestualmente aumenta l'ammirazione per Android e per la linea di tablet Surface

Scritto da Maurizio Giaretta il 14/01/13 | Pubblicata in iPhone | Archivio 2013

 

Nonostante Apple per la prima volta si sia aggiudicata la fetta maggiore del mercato smartphones, tra i ragazzi cresce l'impressione che il periodo migliore della società sia passato e contestualmente aumenta l'ammirazione per Android e per la linea di tablet Surface.

Risale alla scorsa settimana la notizia della conquista di oltre il 50% del mercato americano, riportata da Kantar Worldpanel. Nonostante Apple sia ormai abituata a far registrare numeri (e ricavi) impressionanti, è la prima volta in assoluto che supera negli Stati Uniti la soglia del 50% del mercato smartphones.

Al raggiungimento di questa storica soglia ha contribuito in maniera determinante l'introduzione di Apple iPhone 5. Basti pensare che nei primi tre mesi di disponibilità del telefono, alla data del 25 Novembre la percentuale del sistema operativo iOS è arrivata a toccare quota 53,3%. Nello stesso periodo la percentuale degli smartphones Android si è posizionata al 41,9%.

Fotogallery

E' interessante notare come le due piattaforme assieme occupino oltre il 95% del mercato americano. Sono numeri impressionanti. Windows Phone di Microsoft si prende il 2,7%, mentre le briciole rimanenti sono spartite tra BlackBerry e tra i resti fatiscenti di Symbian.

Apple è ancora così affascinante agli occhi degli adolescenti?

Le cifre sono impressionanti, tuttavia tutto ciò che sale prima o poi è destinato a scendere. Tra le pieghe di questo enorme successo si insidiano i primi motivi di preoccupazione.

Alcuni giorni fa, infatti, alcuni esperti di marketing hanno evidenziato che il fascino dei prodotti della Mela agli occhi dei più giovani è in calo.

Si sono così tanto diffusi che ormai li usano in molti; e per i più giovani non è così cool usare gli stessi prodotti che usano i genitori. Prendiamo l'esempio degli iPhone. Sono largamente usati dagli adulti e capita che un genitore che abbia intenzione di sostituire il vecchio iPhone con uno nuovo finisca per darlo al figlio, che quindi si ritrova un un telefono che hanno in tanti e che per giunta ha già qualche anno.

"I ragazzi ci stanno dicendo che Apple è andata" ha affermato Tina Wells dell'agenzia di marketing Buzz Marketing Group. "Apple ha fatto un ottimo lavoro conquistando la generazione X, ma non penso riesca a essere altrettanto empatica anche con i più giovani. Loro pensano solo a Surface e a Galaxy".

La pubblicità dei tablet Surface (che si collegano con un click alle tastiere colorate) che tanto è stata sottovalutata negli ambienti di Cupertino, sembra aver fatto presa proprio tra i ragazzi. Assieme a Surface consideriamo anche i tablet e gli smartphones Android, che tra l'altro sono accessibili a un costo più consono per le tasche di molti. Per ulteriori approfondimenti, consigliamo di leggere l'articolo di Forbes.

Apple iPhone 4

Apple e la necessità di tornare a rivoluzionare - Questi dati mettono in evidenza una difficoltà strutturale di Apple a innovare in maniera sostanziale i propri prodotti. La gamma iPhone è vincente ormai da alcuni anni, tuttavia se andiamo a confrontare i telefonini presentati dal 2007, notiamo che il design ha subito un solo e grande cambiamento, ovvero nel 2010 con iPhone 4 (qui sopra). Per una società che vuole "rivoluzionare", rimanere ferma sullo stesso design per tanti anni è significativo.

Apparentemente può sembrare che non ci sia motivo di cambiare l'estetica di un prodotto vincente. Ma dietro a questo immobilismo si cela il timore di cambiare in peggio un prodotto pressochè perfetto.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?