iPhone 5: calano gli ordini, domanda piu' debole del previsto

 

Apple ha diminuito gli ordinativi per i pannelli touchscreen di iPhone 5 e, secondo quanto riportano alcune fonti, probabilmente lo ha fatto a causa di una richiesta commerciale inferiore alle aspettative

Scritto da Maurizio Giaretta il 15/01/13 | Pubblicata in iPhone | Archivio 2013

 

Apple ha diminuito gli ordinativi per i pannelli touchscreen di iPhone 5 e, secondo quanto riportano alcune fonti, probabilmente lo ha fatto a causa di una richiesta commerciale inferiore alle aspettative.

E' dallo scorso Settemrbe che la società di Cupertino non comunica i dati delle vendite. Questo silenzio è stato interpretato negativamente dal The Wall Street Journal.

L'autorevole testata giornalistica ha sottolineato, citando persone anonime familiari con la vicenda, che le richieste per iPhone 5 sono state "inferiori alle previsioni". Sarebbero anche diminuiti gli ordini anche di altre componenti, oltre allo schermo. Le variazioni in ribasso sarebbero state fatte ancora lo scorso mese.

Fotogallery

Prima di mettere la mano nel fuoco, gradiremmo tuttavia avere una conferma. Infatti l'unico dato di fatto che è stato riportato riguarda la diminuzione degli ordini dei display per il periodo Gennaio-Marzo. Questo elemento da solo non può voler significare che le vendite sono più basse rispetto a quanto preventivato.

"Le richieste di iPhone 5 sono state inferiori alle previsioni"

Uno scenario alternativo potrebbe consistere nelle intenzioni della società californiana di dare un maggior spazio alla preparazione di un prossimo modello, iPhone 5S o 6 che sia. Per il momento non è dato saperlo; bisogna dunque fare un'operazione di fiducia, decidendo di credere (o di non credere) alle parole del giornale.

Le informazioni del WSJ sono rafforzate da informazioni analoghe provenienti dal sito Nikkei, secondo le quali produttori del calibro di Sharp e LG Display avrebbero visto dimezzare il numero di ordinativi nel primo trimestre del 2013. Le iniziali 65 milioni di unità di display sarebbero calate "in risposta a vendite internazionali inferiori al previsto di iPhone 5".

I fornitori degli schermi di iPhone sono attualmente tre: Sharp, Japan Display e LG Display. Quando iPhone 5 è stato lanciato, c'era la preoccupazione che i fornitori non riuscissero a produrre tutti gli schermi che sarebbero stati richiesti.

Per conferme sarà il caso di aspettare i risultati dello scorso trimestre, che saranno comunicati proprio a Gennaio. Apple per il momento non ha commentato la notizia.

Proprio in questi giorni la rivista Forbes si è interrogata sulla possibilità che i telefonini della Mela stiano perdendo la presa sui più giovani. Sarebbero talmente tanto diffusi da cominciare a non attrarre più i ragazzi, i quali invece preferirebbero Android o Surface (nella foto sopra).

Ricordiamo che iPhone 5, a differenza delle versioni precedenti, per la prima volta ha uno schermo a 4 pollici con risoluzione 640x1136 pixel. Il design, nonostante sia più allungato e sottile, è decisamente in linea con quello dei predecessori iPhone 4 e iPhone 4S.

Nel primo fine settimana di disponibilità (fine Settembre 2012), le vendite dell'ultima generazione di iPhone avevano superato i 5 milioni di unità. A Dicembre, nella prima settimana di vendita nel mercato cinese, era stata toccata quota 2 milioni.

Sotto quota 500 dollari - Per la prima volta nel Nasdaq dopo 11 mesi Apple è tornata a quota 500 dollari per azione, in calo rispetto al massimo di oltre 700 dollari dello scorso Settembre (momento della presentazione proprio di iPhone 5).

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?