John Sculley, ex CEO di Apple, favorevole a iPhone low cost

 

John Sculley, ex CEO di Apple, in una recente intervista a Bloomberg Television ha fatto sapere che secondo lui i dirigenti della casa di Cupertino devono prendere in seria considerazione l'idea di commercializzare presto l'iPhone low cost: “Apple deve adattarsi ad un mondo molto diverso” ha affermato Sculley, l’uomo che per 10 anni è stato capo di Apple a cavallo tra gli anni ‘80 e ‘90

Scritto da Gabriele Coronica il 23/01/13 | Pubblicata in iPhone | Archivio 2013

 

John Sculley, ex CEO di Apple, in una recente intervista a Bloomberg Television ha fatto sapere che secondo lui i dirigenti della casa di Cupertino devono prendere in seria considerazione l'idea di commercializzare presto l'iPhone low cost:

Apple deve adattarsi ad un mondo molto diverso” ha affermato Sculley, l’uomo che per 10 anni è stato capo di Apple a cavallo tra gli anni ‘80 e ‘90."

Visto che stiamo passando dagli smartphone da 500$ a quelli -in qualche caso- da 100 dollari, è evidente che bisogna ripensare tutta la catena delle forniture e il modo con cui puoi produrre comunque questi prodotti e continuare a guadagnarci su."

L'ex numero uno della Mela ha poi speso qualche parola sulla concorrenza Android: “Samsung è un competitor straordinariamente valido. La differenziazione tra Samsung Galaxy S3 e iPhone 5 non è più tanto evidente come un tempo.

Insomma, per farla breve, Apple non deve più perdere tempo e presentare al più presto una versione economica del suo melafonino, dato che il mercato in questi ultimi mesi si è evoluto moltissimo, sia nella fascia alta che in quella media. L'iPhone non è più lo smartphone di riferimento, ma uno dei tanti.

John Sculley, ex CEO di Apple, ha fiducia in Tim Cook

John Sculley, ex CEO di Apple, nel corso di un'intervista al sito CNBC Asia ha deciso di difendere l'operato di Tim Cook (foto in basso), l'attuale CEO della casa di Cupertino, dopo che alcuni analisti l'avevano criticato per non innovare abbastanza.

Qui di seguito vi riportiamo un estratto della sua intervista: "Credo che Cook stia facendo un lavoro magnifico. Non sta provando a essere Steve Jobs; solo una persona sarebbe potuta essere Steve Jobs, ed era Steve." 

"Steve poteva compiere grandi balzi creativi. Quello che Tim sta facendo è continuare a coltivare la filosofia Apple su nessun compromesso sulla qualità dei suoi prodotti insieme a un grande stile.
"

Sculley ha poi concluso con queste parole: "Credo che le persone stiano condannando ingiustamente Apple perché è ancora una grande società con grandi prodotti.

In effetti, non si può dargli torto a tal proposito: nonostante la scomparsa di Steve Jobs, la Mela è riuscita a cavarsela benissimo dal punto di vista economico in questi ultimi due anni, e i record di vendita del nuovo iPhone 5S sono un perfetto esempio.

E' vero però che manca qualche netta rivoluzione, qualcosa in grado di cambiare il mercato come hanno fatto in passato l'iPhone e l'iPad. Ma siamo convinti che qualcosa di grosso stia bollendo nel pentolone in casa Apple.. forse l'iTV? Oppure il tanto vociferato iWatch?

In un'altra intervista, John Sculley aveva definito Apple "ben gestita": “Ritengo che stiano passando attraverso una cambiamento significativo in termini di cicli di prodotto. Tradizionalmente, Apple introduce prodotti una volta l’anno; ora in realtà sta introducendo nuovi prodotti due volte l’anno."

"La complessità della cosa, dal punto di vista della catena delle forniture, è immensa, eppure sembra che Apple se la stia cavando benissimo. Per questo, credo che la gente semplicemente sottovaluti quando sia ben gestita Apple, e quanto possa avere successo ora che è arrivata a gestire cicli di lancio annuali raddoppiati.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?