iPhone 5, in arrivo il Caricabatteria manuale Reactor e cover con batteria da 2.800 mAh firmata USBFever

 

Se si deve fare una chiamata d'emergenza ma ci si accorge che la batteria del proprio Apple iPhone 5 è scarica, esiste Reactor

Scritto da Maurizio Giaretta il 21/03/13 | Pubblicata in iPhone | Archivio 2013

 

Se si deve fare una chiamata d'emergenza ma ci si accorge che la batteria del proprio Apple iPhone 5 è scarica, esiste Reactor. Si tratta di una custodia che, una volta applicata al telefono, consente di ricaricarlo manualmente, fornendo così preziosi minuti di conversazione.

Se Maometto non va alla montagna, allora la montagna va da Maometto... Sfruttando il fatto che la batteria di iPhone non può venir sostituita molto facilmente (non sarebbe rimovibile), la società CrowdSupply ha pensato di produrre questo insolito caricabatteria d'emergenza.

Non è poi così raro ricevere la notifica di batteria scarica usando iPhone 5. Il telefono, per quanto affascinante e multimediale possa essere, infatti è dotato di una modesta batteria a 1440 mAh. Con un pò di olio di gomito, basta cominciare a girare la manovella sul retro della custodia per cominciare con le operazioni di ricarica.

Siccome anche la carica che questo aggeggio è in grado di fornire è limitata, viene chiaramente indicato che "Reactor è pensato per fornire una dose di batteria utile per recuperare i dati importanti o per fare comunicazioni essenziali". Ecco le specifiche tecniche:

• batteria di emergenza a 400 mAh
• ricarica manuale 500 mA
• peso di 128 grammi
• spessore di 8,5 millimetri

Dai primi render non sembra avere un design così attraente. Inoltre i 400 mAh di batteria di emergenza sembrano essere veramente poca cosa.

Disponibilità e prezzo - Reactor sarà reso disponibile in futuro anche per gli altri smartphones. Il costo normale sarà di 149 dollari, tuttavia si può sfruttare la promozione a 99 dollari per le prime 10 mila unità. Le consegne non inizieranno comunque prima di Novembre.

Un'alternativa - Potrebbe essere più saggio, nel caso si sia in cerca di una custodia in grado di fungere da caricabatterie di emergenza per iPhone, dare uno sguardo a Juice Pack Air di cui avevamo parlato nelle settimane scorse.

Sebbene sia sprovvisto di manovella per la ricarica manuale, ha una batteria al litio da 1700 mAh: decisamente di più rispetto ai 400 mAh di Reactor e addirittura di più rispetto alla batteria originale installata su iPhone 5. E' disponibile nei colori colori nero, bianco e rosso. Il costo, inoltre, è di 99,95 dollari e gli ordini possono essere fatti già da adesso.

iPhone 5: nuova cover con batteria da 2.800 mAh firmata USBFever

L'autonomia degli smartphone è senza dubbio un tema molto discusso tra i possessori degli ultimi gadget tecnologici, e spesso per poter arrivare a fine giornata è necessario scendere a certi compromessi, come ad esempio disattivare il traffico dati o diminuire la luminosità.
 
Ma se non desideriamo scendere a compromessi e siamo possessori di un iPhone 5, allora possiamo considerare l'idea di acquistare il nuovo accessorio "Magnetic-Attaching / Detachable 2800mAh Power Pack" prodotto da USBfever.
 
E' una batteria secondaria, agganciabile al melafonino tramite cover magnetica, che permette di ricaricare il telefono in maniera completa fino a 2 volte, grazie alla capacità di ben 2800 mAh.


 
Si tratta senza dubbio di un prodotto che farà la felicità di molti, soprattutto adesso che le vacanze estive si stanno avvicinando e durante i viaggi in aereo, in auto o in treno è sempre difficile trovare una presa di corrente disponibile.
 
La batteria di iPhone 5 non dura quanto dichiarato da Apple
 
Sono stati condotti dei test molto approfonditi sull'effettiva durata della batteria del nuovo iPhone 5, e i risultati complessivi sono nettamente diversi da quelli dichiarati da Apple.
 
I test condotti dai ragazzi del sito iLounge hanno infatti svelato che l'autonomia in generale è dimezzata rispetto a quanto affermato dai dirigenti della casa di Cupertino.
Il motivo è presto detto: i produttori quando testano l'autonomia di un prodotto si affidano a delle prove non troppo intensive, come ad esempio la luminosità e il volume ridotti al minimo.
 
Qui di seguito vi riportiamo un estratto del commento finale a riguardo:
"Se usi l’iPhone 5 in luoghi con una copertura LTE o 3G molto buona (superiore alle 4 - 5 tacche), la vita della batteria può raggiungere quei numeri, ma in caso contrario, l’antenna farà fatica a mantenere il segnale, esaurendo più rapidamente la carica a disposizione. Poiché le celle LTE e 3G/4G versano tuttora in stato di flusso build-out , i nostri test suggeriscono che molti utenti LTE non si avvicineranno neppure ai numeri promessi da Apple."
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?