iPhone 5S: approfondimento sul coprocessore di movimento M7 e primi benchmark del chipset Apple A7

 

Il nuovo iPhone 5S ha al suo interno un coprocessore di movimento M7, il quale serve proprio ad aiutare il processore principale nei calcoli legati al giroscopio, all'accelerometro, alla bussola e all'antenna GPS

Scritto da Gabriele Coronica il 23/09/13 | Pubblicata in iPhone | Archivio 2013

 
Il nuovo iPhone 5S ha al suo interno un coprocessore di movimento M7, il quale serve proprio ad aiutare il processore principale nei calcoli legati al giroscopio, all'accelerometro, alla bussola e all'antenna GPS.

Detta così può sembrare una cosa poco importante, ma in realtà si tratta di un'aggiunta notevole, grazie alla quale le applicazioni di fitness e di geolocalizzazione non solo funzioneranno meglio, ma saranno anche in grado di raccogliere più dati in tempo reale.

Ecco la spiegazione ufficiale di Apple a riguardo: "Il nuovo coprocessore M7 è la spalla ideale del chip A7. È progettato appositamente per misurare i dati sui movimenti raccolti da accelerometro, giroscopio e bussola."

"Un compito che spetterebbe al chip A7, ma l’M7 è molto più efficiente. Così le app per il fitness che registrano l’attività fisica accedono ai dati dal coprocessore M7 senza impegnare costantemente il chip A7. Perciò incidono molto meno sul consumo della batteria."

Netti miglioramenti per l'app Mappe: "Il coprocessore M7 sa se stai camminando, correndo, o perfino guidando. Mappe è un buon esempio: quando parcheggi, il navigatore passa automaticamente dalle indicazioni di guida a quelle pedonali."

"E dato che l’M7 capisce quando stai viaggiando su un veicolo, il tuo iPhone 5s non ti chiede se vuoi collegarti alle reti Wi-Fi lungo la strada. Se poi il telefono è fermo da un po’, come quando dormi, l’M7 riduce la frequenza delle connessioni alla rete per conservare la batteria."

Si trattano di piccole aggiunte, ma che nel complesso possono fare la differenza. Ora che il telefono è disponibile negli USA, non vediamo l'ora di leggere le prime impressioni a tal proposito dei colleghi d'oltreoceano.

In uscita in Italia entro il mese di dicembre, il nuovo modello del melafonino è equipaggiato nativamente con il sistema operativo iOS 7 e ha un display touch da 4 pollici, il processore Apple A7 a 64 bit e una fotocamera posteriore da 8 Megapixel con autofocus e doppio flash LED.

Una delle maggiori novità e sorprese del nuovo iPhone 5S è stato senza alcun dubbio il processore Apple A7. Si tratta infatti della prima CPU per smartphone con architettura a 64 bit e, a detta dei dirigenti Apple, il salto prestazionale sarà netto rispetto al passato.

Phil Schiller, responsabile della divisione marketing globale della casa di Cupertino, ha infatti dichiarato che il chipset A7 è in grado di offrire dei calcoli fino a 56 volte più rapidi rispetto all'iPhone originale.

Incuriositi a riguardo, i colleghi del sito MacRumors hanno avviato qualche benchmark prestazionale per verificare appunto con dei test 2D e 3D quali sono i miglioramenti rispetto all'iPhone 5, ed effettivamente il salto c'è e si vede.


Dobbiamo però considerare che il benchmark GFXBench è stato fortemente ottimizzato per l'architettura a 64 bit, e bisogna ancora verificare come si comporteranno le applicazioni scritte a 32 bit, ovvero il 99% del catalogo dell'App Store.

Vi ricordiamo che il melafonino di nuova generazione ha lo stesso design del precedente iPhone 5, e pure le dimensioni sono rimaste invariate: 123.8 x 58.6 x 7.6 millimetri, per un peso complessivo di poco superiore ai 110 grammi.

Lo schermo di tipo multi-touch capacitivo si presenta con la diagonale di 4 pollici, la risoluzione di 1136 x 640 pixel, la profondità di 16 milioni di colori, il trattamento protettivo Corning Gorilla Glass e la tecnologia IPS che garantisce dei maggiori angoli di visualizzazione.

Al posto del tradizionale tasto Home possiamo trovare Touch ID, un lettore di impronte digitali che non solo serve a sbloccare il telefono in maniera semplice e veloce, ma anche ad autorizzare gli acquisti sull'App Store e sull'iTunes Store.

Sulla cornice frontale possiamo trovare una fotocamera da 1.2 Megapixel per le videochiamate in alta definizione, mentre sulla cover posteriore trova posto un sensore fotografico da 8 Megapixel con doppio flash LED, autofocus, HDR e geo-tagging.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?