Amazon vuole comprare Net-a-Porter

Amazon vuole comprare Net-a-Porter

Amazon è in trattative per acquistare il rivenditore online di abiti di lusso Net-a-Porter, ma un accordo è ben lungi dall'essere completo, stando a Forbes. Probabilmente il prezzo di acquisto si fermerà a meno di 2 miliardi di euro. I negoziati potrebbero portare alla più grande acquisizione di Amazon mai conclusa dal colosso dell'e-commerce.

 

Scritto da , il 27/03/15

Seguici su

 
 

Amazon.com è in trattative per acquistare il rivenditore online di abiti di lusso Net-a-Porter, ma un accordo è ben lungi dall'essere completo, stando a quanto Forbes ha confermato Giovedi.

I negoziati potrebbero portare alla più grande acquisizione di Amazon mai conclusa dal colosso dell'e-commerce. Tuttavia, i colloqui potrebbero ancora cadere a pezzi, in quanto i negoziati rimangono al momento in una fase iniziale, secondo una persona vicina alle trattative citata da Forbes. La persona ha anche detto che, se un accordo sarà completato, probabilmente il prezzo di acquisto si fermerà a meno di 2 miliardi di euro, o 2,19 miliardi di dollari, come riportato anche da sito Women's Wear Daily che inizialmente aveva diffuso l'indiscrezione.

Forbes ha riferito che un portavoce di Amazon non ha risposto alla mail di richiesta di un commento alle indiscrezioni. Un portavoce londinese di Net-a-Porter lo stesso.

Amazon ha da tempo puntato al settore della moda di fascia alta e qualsiasi affare potrà essere concluso con Net-a-Porter, che è di proprietà della società svizzera Compagnie Financière Richemont, rappresenterebbe un nuovo impegno in un mercato. I precedenti tentativi di Amazon di entrare nel mercato dell'abbigliamento di lusso, dove i margini di guadagno possono essere di molto superiori a quelli dal normale business di Amazon, hanno fallito. Nel 2006, Amazon ha acquisito il sito moda femminile Shopbop. Nel 2012 il CEO Jeff Bezos ha dichiarato che Amazon stava facendo un investimento "significativo" nei marchi di lusso.

Ogni tentativo di Amazon è però fallito, in quanto i clienti in genere associano Amazon ad uno store dove possono trovare prodotti a prezzi scontati, non beni di lusso costosi. Fondata nel 2000 a Londra da Natalie Massenet, presidente del British Fashion Council, Net-a Porter ha registrato vendite in aumento del 23% a 835 milioni di dollari nell'ultimo esercizio fiscale, chiuso il 29 marzo scorso.

Se Amazon dovesse sborsare una cifra che si avvicina a 2 miliardi di dollari per Net-a-Porter, l'affare sarebbe la più grande acquisizione che la società ha mai chiuso. Lo scorso agosto, Amazon ha speso circa 1,1 miliardi di dollari in contanti per l'acquisto della società di videostreaming Twitch. Nel 2009, ha speso 1,2 miliardi di dollari per acquisire il negozio online di scarpe Zappos.

Tuttavia, potrebbe passare ancora del tempo prima che Amazon possa chiudere l'affare, se questo avverrà. Alla fine dello scorso anno, quando indiscrezioni simili trapelarono, i media indiani hanno riferito che Amazon avrebbe acquistato la società di e-commerce locale Jabong per più di 1 miliardo di dollari. Questo accordo deve ancora materializzarsi, e alcune fonti hanno confermato a Forbes che è improbabile che ciò accada.

Al di fuori di Twitch e Zappos, la società guidata da Bezos non è nota per degli investimenti costosi come quelli che concludono aziende come Microsoft e Google.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Amazon vuole comprare Net-a-Porter


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?