Recensione Xiaomi Mi Note 2, Phablet con display Edge

Recensione Xiaomi Mi Note 2, Phablet con display Edge

Voglia di uno Smartphone con display Dual Edge? Ecco il nuovo Xiaomi Mi Note 2, provato e recensito in questo articolo con relativo video.

 

Scritto da , il 29/11/16

Seguici su

 
 

Xiaomi Mi Note 2 arriva dopo quasi due anni dall’annuncio del primo modello presentato a Gennaio 2015 ed ora costa di più ma offre anche tante caratteristiche davvero di rilievo, scopriamolo insieme nella nostra recensione.

Abbiamo già visto il prodotto nel nostro unboxing quindi vi consigliamo di visionare il nostro articolo e video relativo per scoprire cosa comprende la confezione di vendita, precisiamo che al momento stiamo testando il device con ROM ufficiale Cinese e Inglese a cui abbiamo integrato l’Italiano nelle applicazioni (trovate la guida nel nostro blog) e che il device è disponibile da Honorbuy.it con spedizione ed assistenza dall’Italia mentre è sempre attivo il codice sconto PIANETACELLULARE che vi permette di risparmiare qualche euro.

 

 

Esteticametne Mi Note 2 è un vero stravolgimento rispetto al precedente modello anche se la filosofia è sempre la stessa, a noi le linee sono piaciute davvero molto e la sensazione al tatto è quella di uno Smartphone Top di gamma grazie alla perfetta fusione di metallo e vetro ed alle curvature che sono state realizzate nel display e nella back cover.

L’ergonomia è buona grazie allo spessore ridotto e tra le mani non risulta mai troppo pesante, da sottolineare comunque che il vetro lo rende leggermente scivoloso ma mai in maniera tragica.

I vari lati comprendono sulla destra il tasto di accensione e spegnimento ed il bilanciere per la regolazione del volume, sopra jack per le cuffie, porta ad infrarossi per utilizzarlo come fosse un telecomando e microfono secondario, a sinistra lo slot doppio per due Nano Sim (memoria non espandibile), sotto la USB Type C, il microfono e lo speaker, sul retro la fotocamera ed il flash mentre nella parte anteriore troviamo il tasto home fisico con lettore delle impronte ditigali integrato che offre una lettura sempre perfetta e veloce, due tasti touch con retro-illuminazione, display edge ai lati, LED di notifica, fotocamera, capsula altoparlante e sensori vari.
Leggi anche:
 

 

Internamente troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 821 Quad Core da 2,3 Ghz con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna nella nostra variante mentre la GPU è la Adreno 530.

Le prestazioni sono quelle di un vero Top di gamma quindi sempre molto veloce, reattivo e performante anche utilizzando giochi come Real Racing 3 che gira alla massima risoluzione e con dettagli massimi e quello che più stupisce è il discorso temperature dato che mai scalda eccessivamente.

La batteria integrata è da ben 4070 mAh che si ricarica in 1 ora e 30 minuti grazie alla Quick Charge 3.0 già supportata dal caricatore in dotazione, ottima l’autonomia che ci ha portato a sera con utilizzi mediamente intensi superando le 5 ore e 30 di display attivo, nel Week end siamo addirittura riusciti a coprire due intere giornate.
Leggi anche:
 

 

Il reparto fotografico è interessante perchè all’anteriore troviamo un sensore da 8 megapixel con qualità nella media mentre sul retro un sensore da 22,5 megapixel di Sony che scatta delle foto buone per colori e dettaglio quando la luce è ottimale e che integra anche la funzione di HDR automatico.

Importante sottolineare che al momento siamo con le primissime versioni Software e questo significa che, secondo noi, la qualità può migliorare e diciamo questo perchè effettuando uno Zoom si nota del rumore o comunque della grana che non ti aspetti da tutti questi pixel che creano il sensore.

Vi ricordiamo che al seguente indirizzo troverete l’intera galleria d’immagini scattata con il prodotto a risoluzione originale.

Altra cosa da dire è che non è presente lo stabilizzatore ottico ma ne troviamo uno digitale che si affida anche al giroscopio e nei video tutto questo lavora davvero in maniera impressionante, meglio di alcuni OIS visti in passato.

Nella recensione video a fine articolo trovate un test in Full HD ma ricordatevi che il prodotto può registrare filmati anche in 4K a 30 fps.

 

 

Il display di questo Mi Note 2 ha tanti alti e bassi, bene per esempio la diagonale di 5,7 pollici contenuta in dimensioni umane grazie alla curvatura dei bordi e bene la risoluzione Full HD (un Quad HD sarebbe forse stato meglio però) ma male gli angoli di visione dato che subito la gamma cromatica punta all’azzurro e male il bianco che viene riprodotto quasi come fosse stampato su carta.

Parlando di tecnologia troviamo un pannello OLED quindi colori molto naturali ed allo stesso tempo visibilità in esterno perfetta grazie alla modalità che alza in automatico i contrasti.

Passiamo ora al discorso ricezione che nel nostro caso con operatore Tre e Vodafone non ci ha dato problemi ma manca la banda 800 mHz B20 presente invece nella variante Internazionale al momento introvabile, buono l’audio sia dalla capsula che dallo speaker ma non il migliora mai sentito.

Integrati troviamo Wi-Fi a 2,4 e 5 Ghz, Bluetooth a basso consumo energetico, un GPS molto veloce e preciso anche se in interno non sempre esegue il fix e Chip NFC. 

 

 

Il software è basato su Android Marshmallow con MIUI8 attualmente in Cinese ed Inglese, non troviamo purtroppo funzioni che sfruttano la curvatura laterale del display ma in questo viene in soccorso il Play Store.

Niente di nuovo invece rispetto a tutti gli Smartphone Xiaomi con MIUI8 visti in passato e quindi troviamo second space per utilizzare il prodotto in multiutente, dual Apps per clonare una qualsiasi app ed utilizzarla con un secondo account, la modalità ad una mano, l’app per la porta ad infrarossi e molto altro ancora.

Il costo del prodotto in Italia è attualmente circa 550 euro, non poco considerando che si tratta di un dispositivo proveniente dal mercato Cinese ma ricorda molto Note 7 esteticamente e potrebbe essere la giusta alternativa per tutti coloro che cercano qualcosa di diverso parlando di Phablet, l’arrivo di una ROM Italiana sicuramente renderà ancora più interessante questo Mi Note 2. 

Vi lasciamo ora alla nostra recensione video ed ai nostri video dedicati al prodotto in generale invitandovi come sempre ad iscrivervi al canale Youtube di Pianetacellulare, al mio personale canale Youtube ed al canale Telegram dove vi terremo sempre aggiornati con notizie ed anteprime.

Recensione Xiaomi Mi Note 2 in Italiano


Unboxing Xiaomi Mi Note 2


Huawei Mate 9 vs Xiaomi Mi Note 2 ITA



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione Xiaomi Mi Note 2, Phablet con display Edge


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?