Harry Potter, la Storia della Magia su Google Arti e Culture

Harry Potter, la Storia della Magia su Google Arti e Culture

 

Scritto da , il 05/03/18

Seguici su

 
 

Google ha aperto un mondo tutto dedicato alla magia all'interno del suo portale Google Arti e Culture (o Arts & Culture in inglese).

Per gli studenti di Hogwarts del magico mondo di Harry Potter, "A History of Magic" è la storica cronaca della storia dei maghi di Bathilda Bagshot. "Harry Potter: A History of Magic" è una mostra della British Library a Londra che contiene libri rari, manoscritti e oggetti magici della collezione della British Library che contiene le tradizioni del folklore e della magia di tutto il mondo che sono al centro delle storie di Harry Potter.

Per portare la magia di Harry Potter a più fan in tutto il mondo, centinaia di tesori della British Library e 15 mostre online sono ora disponibili in sei lingue (inglese, spagnolo, francese, tedesco, hindi e portoghese brasiliano e altre in arrivo) su Google Arti e Culture, accessibile all'indirizzo web g.co/harrypotterahistoryofmagic.

La mostra della British Library ha dimostrato che "l'interesse per la magia è un vero fenomeno globale e ha affascinato le persone per migliaia di anni", ha affermato Julian Harrison, capo curatore di Medieval Historical Manuscripts e "Harry Potter: A History of Magic".

"La British Library è entusiasta del fatto che la nostra mostra 'Harry Potter: A History of Magic' possa essere ora visualizzata su Google Arts & Culture. Abbiamo usato manoscritti medievali, preziosi libri stampati e ossa di oracolo cinesi per esplorare tradizioni magiche, dalla creazione di pozioni alla raccolta di piante velenose, dallo studio del cielo notturno agli usi degli unicorni".

Per esplorare queste magiche tradizioni è possibile consultare le collezioni della British Library online su Google Arts & Culture via web e nelle app per iOS e Android.

Harry Potter - A History of Magic


La Storia della Magia su Google Arti e Culture

Nella sezione 'Pozioni' del portale dedicato alla Storia della Magia su Google Arti e Culture è possibile imparare a fare pozioni, un'abilità non solo della stregoneria ma anche nella creazione di rimedi per malattie. Nel mondo magico, le pozioni sono state usate per curare i malati, per cambiare l'aspetto di qualcuno o per indurre le persone ad innamorarsi.

C'è spazio nel portale anche per l'antica arte dell'alchimia, che è nel cuore di Harry Potter e la Pietra Filosofale. La misteriosa pietra 'Filosofale' in questione era stata creata da Nicolas Flamel e portata in segreto ad Hogwarts. Quello che i lettori delle storie di Harry Potter potrebbero non aver realizzato è che Flamel era una persona reale, un ricco proprietario (e noto alchimista) che viveva nella Parigi medievale, dove morì nel 1418.

Una sezione è dedicata all'erborologia, ossia allo studio delle piante e delle conoscenze delle piante. Gli botanici in genere raccolgono e identificano diverse specie di piante per preparare pozioni e rimedi, e le loro compilazioni sono conosciute come "erbe". Alcuni dei più importanti erbari sono oggi raccoltinella British Library a Londra, tra cui Curious Herbal di Elizabeth Blackwell (realizzato come atto di devozione) e il Tempio di Flora.

Altra sezione presente in Google Arts & Culture riguarda gli amuleti, che possono avere una varietà di usi, dalla protezione da una malattia o semplicemente per diventare invisibili. Nel magico mondo di Harry Potter i manici di scopa sono oggetti affascinanti ma continuano ad avere connotazioni magiche oggi, e sono ancora usati dalle streghe e dai maghi moderni.

Lo studio del cielo notturno può essere fatto risalire ai tempi antichi. Gli astronomi greci e cinesi erano collettivamente in grado di identificare centinaia di stelle, che raggruppavano in costellazioni, alcune delle quali sono ancora oggi riconosciute. Nell'Europa medievale e all'inizio dell'Europa moderna, la distinzione tra astronomia e astrologia rimase confusa. Si credeva che il movimento delle stelle e dei pianeti avesse un'influenza sul destino delle nazioni e degli individui.

Nel mondo magico di Harry Potter si studia la Divinazione. Prevedere il futuro ha una lunga storia ed è una delle arti magiche più difficili da perfezionare. Nel corso dei secoli, le persone hanno praticato la Divinazione usando una varietà di metodi strani.

In Google Arts & Culture c'è spazio anche per la cura delle creature magiche. Da tempo immemorabile, le persone hanno creduto nell'esistenza di creature magiche, e i bestiari medievali sono pieni di descrizioni di bestie con attributi peculiari, come gli unicorni, i draghi e le fenici.

Infine, in Google Arts & Culture si tratta anche della Difesa contro le arti oscure. L'uso della magia come scudo contro i poteri del male è una caratteristica di numerose culture in tutto il mondo. Gli amuleti proteggono il loro padrone dalla magia oscura e si concentrano sull'evitare il "malocchio" (una maledizione donata da uno sguardo di uno stregone). La protezione è ugualmente desiderabile contro una varietà di creature oscure, come lupi mannari, kappas e basilischi.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Harry Potter, la Storia della Magia su Google Arti e Culture


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?