Samsung introduce lo strumento Patch di Sicurezza dati Biometrici nei suoi smartphone

Samsung introduce lo strumento Patch di Sicurezza dati Biometrici nei suoi smartphone

Lo strumento nasce anche per risolvere il problema di riconoscimento delle impronte digitali nei dispositivi Samsung con lettore ad ultrasuoni.

 

Scritto da il 05/11/19 | Pubblicato in Samsung | aggiornamenti Smsung | | Archivio 2019

Seguici su

 
 

Samsung ha iniziato a distribuire, anche in Italia, l'aggiornamento software per le serie Galaxy Note10 e Galaxy S10 che va ad introdurre il nuovo strumento di verifica delle patch di sicurezza biometrica installate sul dispositivo, una fase che anticipa la risoluzione del problema di riconoscimento delle impronte digitali nei dispositivi Samsung con lettore ad ultrasuoni sul cui schermo è stata applicata una pellicola non originale.

I proprietari di uno smartphone serie Galaxy S10 o Galaxy Note10 in questi giorni potrebbero trovarsi la notifica che invita ad installare un aggiornamento software nel cui changelog si trovano come novità elencate: 'la sicurezza del vostro dispositivo è stata migliorta' e 'il riconoscimento dell'impronta digitale è stato miglirato' o qualcosa di simile, dipende dal modello specifico che si ha. Questo aggiornamento è molto importante, va installato il prima possibile.

 
Samsung Galaxy S10e - arriva lo strumento 'patch sicurezza dati biometrici'
Samsung Galaxy S10e - arriva lo strumento 'patch sicurezza dati biometrici'
 

Dopo l'aggiornamento, in Impostazioni> Dati biometrici e sicurezza si puo' trovare la nuova voce 'patch sicurezza dati biometrici' che, al suo interno, mostra la versione piu' recente installata di ogni sistema di sicurezza biometrica disponibile sul dispositivo, anche se non attivo - esempio lettore di impronte digitali e riconoscimento facciale.  

Lo strumento 'patch sicurezza dati biometrici' non viene introdotto solo sugli smartphone con lettore di impronte digitali ad ultrasuoni di Samsung ma dovrebbe arrivare su gli smartphone della società sudcoreana con almeno un sistema di sicurezza biometrica. Infatti, gli screenshot qui sotto provengono da un Galaxy S10e, che ha il lettore di impronte digitali laterale e non ad ultrasuoni sullo schermo come invece hanno Galaxy S10|S10+ e la serie Galaxy Note10.

Lo strumento è stato introdotto in seguito al problema di riconoscimento delle impronte digitali trovato negli smartphone Samsung con lettore di impronte digitali ad ultrasuoni. Stando a quanto segnalato da Sammobile, il problema è stato risolto sul proprio telefono se la versione della patch di sicurezza del lettore di impronte digitali è superiore alla 2.0.24.20 . 

Il consiglio per i proprietari di un Galaxy S10 o di un Galaxy Note10 con lettore di impronte digitali ad ultrasuoni con patch di sicurezza aggiornata ad una versione successiva la 2.0.24.20 è di eliminare le impronte digitali memorizzate sul dispositivo, quindi di registrarle nuovamente controllando di non avere applicata sullo schermo una pellicola non originale Samsung. 

Questo il consiglio condiviso da Samsung in via ufficiale:
"È previsto il rilascio di un aggiornamento software già dalla prossima settimana e, una volta aggiornato [lo smartphone], assicurati di scansionare l'impronta digitale nella sua interezza, in modo che tutte le parti dell'impronta digitale, compreso il centro e gli angoli, siano state completamente scansionate. Grazie per la vostra pazienza e ci impegneremo a migliorare continuamente le esperienze di prodotti e servizi per i nostri utenti".

L'aggiornamento che introduce lo strumento Patch di Sicurezza dati Biometrici negli smartphone Samsung a cui è destinato è ora in distribuzione, anche in Italia; dopo questo le patch di sicurezza dovrebbero arrivare in background in futuro non appena disponibili, senza che sia necessario il rilascio ogni volta di un aggiornamento del firmware.

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria