Biografia di Steve Jobs, cominciano le vendite

 

L'attesa biografia di Steve Jobs ora è negli scaffali dei negozi

Scritto da Maurizio Giaretta il 24/10/11 | Pubblicata in Apple | Archivio 2011

 

L'attesa biografia di Steve Jobs ora è negli scaffali dei negozi. Scritta da Walter Isaacson, "Steve Jobs" è stata resa disponibile con qualche ora di anticipo ai clienti che l'hanno ordinata sull'ebook Kindle di Amazon o tramite iBookstore.

Può essere acquistata anche in Italia direttamente dal sito di Amazon (630 pagine, in formato cartaceo, senza spese di spedizione, a 22,99 euro) e su iBookstore (in formato digitale, al costo più contenuto di 12,99 euro). Nel primo caso, per la consegna ci sono da aspettare circa 5-6 giorni.

Nel caso si decida di fare l'acquisto nel formato digitale, ricordiamo che il libro può essere letto con l'applicazione iBooks (scaricabile gratuitamente) su iPad, iPhone e iPod touch.

"Basandosi su più di quaranta interviste con Steve Jobs in oltre due anni, e su più di cento con i suoi familiari, amici, rivali e colleghi, Walter Isaacson racconta l’avvincente storia del geniale imprenditore la cui passione per la perfezione e il cui carisma feroce hanno rivoluzionato sei settori dell’economia e del business: computer, cinema d’animazione, musica, telefonia, tablet ed editoria digitale".


L'autore del libro ha anche reso disponibile un'intervista inedita al cofondatore di Apple, della durata di 60 minuti, che è andata in onda domenica sera negli Stati Uniti.

Ricordiamo che Steve Jobs è scomparso il 5 Ottobre scorso, dopo aver perso una lunga battaglia contro il cancro. Venerdì scorso Apple ha svolto una cerimonia in sua memoria e successivamente ha reso disponibile il video della dirata di 80 minuti sul proprio sito.

Biografia di Steve Jobs, dichiarazioni piccanti su Bill Gates

Dopo le dichiarazioni al vetriolo su Android (definito un prodotto rubato), dalle prime copie della biografia "Steve Jobs" che sarà negli scaffali dei negozi dal 24 Ottobre si apprende che Jobs ne aveva un pò per tutti. Ora è il turno di Bill Gates.
 
I due sono stati due coprotagonisti antagonisti del settore della tecnologia per diversi anni. Il primo se n'è tristemente andato a causa di una malattia terribile, mentre il secondo, dopo le dimissioni da Microsoft, si dedica a tempo pieno alla sua fondazione, assieme alla moglie.
Da una copia della biografia scritta da Walter Isaacson, che la redazione di The Huffington Post ha avuto la fortuna di avere tra le mani in anteprima, si può apprendere il Jobs-pensiero su Bill Gates:
"Bill basilarmente è senza immaginazione e non ha mai inventato niente. Per questo credo che sia più a suo agio adesso, nei panni di filantropo. Ha spudoratamente rubato le idee delle altre persone".

 
Steve Jobs e Bill Gates nel 2007, sul palco di AllThingsD.
 
Anche Gates ha confidato a Isaacson il suo pensiero nei confronti del collega, senza usare però parole così pesanti. Lo ha etichettato "strano" nel modo di gestire i rapporti umani ("il tipo di persona in grado sia di sedurti che di dirti che sei una merda"), senza però togliergli meriti nel campo professionale.
 
Il fondatore di Microsoft ha elogiato l'abilità di Jobs di far conoscere la tecnologia e di averla portata delle masse. "Non ne ha mai conosciuto molto sulla tecnologia, ma aveva un istinto sensazionale per capire quello che funzionava".
 
Il rispetto tra le parti è stato reciproco per diversi anni. Le due aziende hanno notevolmente contribuito a far diventare l'America un punto di riferimento mondiale nel campo della tecnologia.
 
Jobs se n'è andato appena un giorno dopo la presentazione del nuovo iPhone 4S, nel pomeriggio del 5 Ottobre (la notizia in Italia è arrivata di notte). Aveva 56 anni. Gates aveva fatto le condoglianze alla sua famiglia, affermando "Steve mi mancherà moltissimo”.
 

La Biografia di Steve Jobs diventa un film

Sony Pictures ha acquistato i diritti per portare la biografia di Steve Jobs al cinema.
Era da aspettarsi una trasposizione cinematografica della vita di un personaggio del calibro di Steve Jobs dopo che ha rivoluzionato il concetto di personal computer, dopo la recente scomparsa nella scorsa settimana.
 
A fare questo ci penserà la società Sony Pictures, la quale ha acquisito i diritti della biografia  "Steve Jobs" scritta da Walter Isaacson che uscirà alla fine di questo mese. 
 
Steve Jobs Biografia
 
Il progetto, ancora agli inizi, si basa su numerose interviste fatte sia allo stesso Jobs, sia ad amici, parenti, colleghi di lavoro ma anche personaggi della concorrenza.
Anche se Jobs ha collaborato con questo libro, non ha chiesto alcun controllo su ciò che è stato scritto e nemmeno il diritto di leggerlo prima che fosse pubblicato.
 
Le persone che lavoravano con il co-fondatore della Apple hanno parlato apertamente di Jobs e delle passioni, del suo perfezionismo, delle sue ossessioni, della sua arte e anche delle sue diavolerie che hanno plasmato l'approccio al business ed ai prodotti innovativi che ha rivoluzionato sei settori: personal computer, film d'animazione, musica, telefoni, computer tablet, e il publishing digitale.
 Steve Jobs data morte
Non è la prima volta che si cerca di rappresentare in qualche maniera la vita di Jobs. A tal proposito ricordiamo il telefilm del 1999, I pirati di Silicon Valley, basato sul libro "Fire in the Valley: The Making of Personal Computer" di Paul Freiberger Michael Swaine.
Qui è possibile leggere la trama completa della biografia di Steve Jobs scritta da Walter Isaacson che uscirà il prossimo 24 ottobre.
 

Steve Jobs, in arrivo la biografia ufficiale di Isaacson

Nei primi mesi del 2012 sarà pubblicata la prima biografia ufficiale di Steve Jobs. Il libro dal titolo  "iSteve: The Book of Jobs" è scritto da Walter Isaacson, famoso biografo ed ex amministratore delegato di CNN, nonchè caporedattore del Time.
 
Il New York Times aveva anticipato già nel 2010 un simile progetto, ma molti misteri girano ancora attorno alla biografia del co-fondatore di Apple. E' infatti noto come Steve Jobssia una persona riservata.
Il fatto che Steve Sobs non ami parlare della sua vita privata non è ritenuto giusto da Isaacson, perchè secondo lo scrittore è arrivato il momento di raccontare uno tra i più grandi innovatori del mondo.
La casa editrice del libro è la Simon and Schuster, e in molti sperano che non sia solo una trovata pubblicitaria, ma il racconto di una vita che attualmente sta lottando contro una rara forma di cancro al pancreas.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?