Apple: nuova azione legale contro il riconoscimento vocale Siri

 

Negli USA è stata appena avviata una class action, promossa da Frank Fazio, contro Apple per quanto riguarda la pubblicità sul riconoscimento vocale avanzato Siri, ritenuta "fuorviante ed ingannevole"

Scritto da Gabriele Coronica il 03/04/12 | Pubblicata in Apple | Archivio 2012

 

Negli USA è stata appena avviata una class action, promossa da Frank Fazio, contro Apple per quanto riguarda la pubblicità sul riconoscimento vocale avanzato Siri, ritenuta "fuorviante ed ingannevole".

I video pubblicitari della casa di Cupertino avrebbero mostrato un funzionamento del software lontano da quello reale. Stando infatti a quanto dichiarato dai vari possessori dell'iPhone 4S, Siri spesso non è in grado di comprendere le domande poste dall'utente, fornendo di conseguenza delle risposte completamente sbagliate.

Non è la prima volta che si sente una notizia del genere: già qualche giorno fa gli utenti giapponesi si sono lamentati che Siri comprende soltanto le frasi più elementari, mentre si blocca con quelle più complesse e articolate.

E' vero che stiamo pur sempre parlando di un programma in fase Beta (cioè non definitivo), ma è altrettanto vero che la pubblicità della Mela a riguardo può essere ingannevole, soprattutto se prima di procedere all'acquisto del melafonino non ci si documenta meglio sui vari limiti del software.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?