Candy Crush, le caramelle arrivano a Wall Street

 

Oggi Candy Crush esordisce a Wall Street

Scritto da Maurizio Giaretta il 26/03/14 | Pubblicata in Applicazioni | Archivio 2014

 

Candy Crush, le caramelle arrivano a Wall Street

Oggi Candy Crush esordisce a Wall Street. Il prezzo iniziale del titolo sarà di 22 dollari e 50 centesimi.

Il celebre videogioco ha fatto la fortuna del suo editore, King Digital Entertainment. E a quest'ultimo ciò sembra non bastare.

Il debutto nel mercato azionario fa si che con l'IPO la società possa raccogliere 500 milioni di dollari e fa si che la sua quotazione complessiva sia di 7 miliardi di dollari - una delle più grandi di quest'anno.

Il prezzo dei titoli è fissato a 22,50 dollari, a metà del prezzo obbiettivo. Le negoziazioni cominceranno oggi nel New York Stock Exchange sotto il simbolo "KING".

King è una società di 11 anni che è salita sul palcoscenico mondiale grazie a uno dei giochi più scaricati al mondo. In Candy Crush si devono mettere in linea sulla griglia almeno tre caramelle dello stesso colore. Gli utenti che lo usano ogni giorno sono circa 100 milioni.

Candy Crush ha così oscurato gli altri titoli della società come Farm Heroes Saga e Pet Rescue Saga. Ognuno di essi è "freemium", ovvero si basa su un modello che consente di scaricare il gioco gratuitamente, ma che poi richiede il pagamento per raggiungere i risultati più impervi con qualche 'aiutino'.

Solo gli investitori diranno se si tratterà di un nuovo successo. Come al solito, sarà interessante vedere l'andamento della quotazione del titolo nelle prime settimane.

Candy Crush prossima a Wall Street

 
La società King, sviluppatrice del popolarissimo videogioco Candy Crush Saga, domani 26 marzo 2014 farà il suo debutto in Borsa a Wall Street. La società confida nel riuscire ad avere successo anche in Borsa, come quello registrato grazie agli oltre 1,1 miliardi di utenti che si ogni giorno giocano a Candy Crush.
 
Mercoledì scorso, la King Digital Entertainment ha depositato presso la Securities and Exchange Commission il documento con cui chiede di entrare in Borsa, con i titoli che saranno quotati domani al New York Stock Exchange. Nel documento la società prevede che il prezzo delle sue azioni potrà variare tra 21 e 24 dollari per azione.
King prevede di quotare 22 milioni di azioni al prezzo compreso tra 21 e 24 dollari per azione. Se così sarà, la società potrebbe arrivare ad avere un valore di 7 miliardi di dollari, che salirebbero a 7,56 miliardi nel caso in cui l'Offerta Pubblica Iniziale (IPO) sarà la più alta stimata.
 
La speranza è che Candy Crush riuscirà a resistere sul mercato azionario e non vedrà crollare il valore delle proprie azioni in breve tempo. Le società quotate in Borsa e che contano di sopravvivere sul successo di un gioco per dispositivi mobili sono poche nella storia recente, ma la King potrebbe non essere la prossima.
 
La società scrive nel suo prospetto per l'IPO che "dal loro lancio fino al 28 febbraio 2014 i nostri giochi per cellulari sono stati installati più di 600 milioni di volte. Questi giochi per cellulari sono stati il ​​motore primario per l'accelerazione della nostra crescita dei ricavi nel quarto trimestre del 2012 e il 2013". King ritiene che Candy Crush Saga è il "nostro titolo più importante fino ad oggi, è uno dei più grandi franchise di intrattenimento interattivo di tutti i tempi" e quindi potrebbe tenere botta ancora per diversi anni.
 
Vedremo come andrà l'IPO di domani, ma se andiamo a vedere il passato recente di Facebook, quando il social network di Zuckerberg è entrato in Borsa, l'IPO iniziale è stato buono, ma subito nei giorni successivi c'è stato il tracollo. Vedremo se così sarà anche per King.
 
 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?