Samsung: scade il divieto di vendita negli Stati Uniti di alcuni telefoni

 

Samsung affronta da sconfitta un divieto di vendita di alcuni dei suoi dispositivi più vecchi negli USA, in quanto è scaduto il termine entro cui lo Stato degli Stati Uniti poteva ribaltare la precedente sentenza dell'ITC

Scritto da Simone Ziggiotto il 08/10/13 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2013

 

Samsung affronta da sconfitta un divieto di vendita di alcuni dei suoi dispositivi più vecchi negli USA, in quanto è scaduto il termine entro cui lo Stato degli Stati Uniti poteva ribaltare la precedente sentenza dell'ITC.

Samsung vs Apple

Mentre Samsung analizza le vendite del suo ultimo prodotto - Galaxy Gear, un orologio ad alta tecnologia - il tempo per la società stringe per il divieto di vendita di alcuni vecchi dispositivi di Samsung negli Stati Uniti.

Si conclude oggi il periodo di revisione presidenziale che poteva ribaltare una sentenza di Agosto della US International Trade Commission (ITC) che ha trovato Samsung violare due brevetti di Apple. Il divieto rischia solo di porre fine alla vendita di un numero "piccolo" di prodotti, secondo Samsung, ma rappresenta una vittoria notevole per Apple, che si è impegnata in una massiccia battaglia legale contro il colosso tecnologico sud coreano dall'inizio del 2011.

Al momento non c'è una lista di prodotti vietati.

In un appello all'US Trade Representative (USTR), che aveva la possibilità tra ieri e oggi di ribaltare la precedente sentenza di divieto, Samsung ha sostenuto che il non intervento dello Stato costituisce un pericoloso precedente. "L'USTR dovrebbe guardare oltre il loro impatto immediato e considerare le più ampie implicazioni politiche, a lungo termine", Samsung ha detto in un deposito di agosto. "Gli smartphone e altri dispositivi elettronici altamente sofisticati sono sempre più sotto la lente dell'ITC per brevetti relativamente insignificanti che coinvolgono solo una piccola frazione delle funzionalità del prodotto accusato".

Nel caso specifico di Samsung, l'ITC ha trovato l'azienda violare due dei brevetti di Apple, uno che riguarda la tecnologia touch-screen, nonché un brevetto che riguarda il jack audio per il collegamento delle cuffie. Da allora, l'azienda ha proposto prodotti con un nuovo design, che è stato approvato dalla ITC e ha salvato i nuovi prodotti da questo divieto. 

Tuttavia, nella sua argomentazione, Samsung dice che le accuse potrebbero arrivare a comprendere altri dispositivi che non erano una parte della denuncia originale:

"C'è stata una tendenza crescente e preoccupante tra i denuncianti per definire in generale la portata delle indagini, con il tentativo di dimostrare una violazione per una categoria ristretta di prodotti. Il risultato finale di tale strategia è un ampio ordine di accuse che copre potenzialmente numerosi prodotti che non sono mai stati giudicati dalla Commissione, tanto meno ne è stata accertata la violazione."

Che la USTR arrivi a rovesciare i divieti della ITC è una rarità. In precedenza, nel mese di Agosto, l'amministrazione Obama ha posto il veto ad una decisione della International Trade Commission degli Stati Uniti che avrebbe portato ad un divieto di vendita di iPhone e iPad. Il blocco delle vendite non ha quindi più avuto luogo. E' stato il primo intervento presidenziale per una sentenza ITC dal 1987. Quel caso particolare anche coinvolto altre società tecnologiche tra cui Sharp, Toshiba, NEC, e Samsung, ed è stata presentata da Texas Instruments.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?