Recensione BlackBerry KeyOne, il ritorno della tastiera fisica

Recensione BlackBerry KeyOne, il ritorno della tastiera fisica

BlackBerry KeyOne è disponibile in Italia con tastiera fisica e sistema operativo Android, ne vale la pena? Scopriamolo insieme nella nostra recensione.

 

Scritto da , il 26/07/17

Add to Flipboard Magazine. Flipboard
 
 

BlackBerry torna sul mercato con un nuovo dispositivo ancora una volta basato su Android ed ancora una volta provvisto della tastiera fisica che contraddistingue ormai l’azienda, scopriamo insieme se questo KeyOne è davvero un prodotto da tenere in considerazione oppure no.

 
Unboxing BlackBerry KeyOne
Unboxing BlackBerry KeyOne
 

All’interno della confezione di vendita troviamo: il nostro Smartphone, manuali guida, spilla per estrarre il vano Sim, caricatore rapido da 2Ah 9V, cavo USB Type C e cuffie stereo in-ear di buona qualità con telecomando per la gestione delle chiamate e della musica.

Esteticamente basta guardarlo un solo secondo per capire che si tratta di un BlackBerry dato che la tastiera anteriore con richiami argento è, come abbiamo detto, ormai il marchio di fabbrica.

Il design è un punto di forza secondo il mio punto di vista dato che è differente dagli Smartphone che siamo abituati a vedere, e questo è un bene, allo stesso modo ottima la sensazione ed il grip grazie alla cover posteriore gommata anche se il peso si fa sentire dato che parliamo di 180 grammi.
Leggi anche:
 
Tastiera BlackBerry KeyOne
Tastiera BlackBerry KeyOne
 

Non possiamo non partire parlando della tastiera dato che qui troviamo dei tasti fisici retroilluminati ma anche Touch e con un sensore delle impronte digitali veloce e preciso nascosto all’interno della barra spaziatrice, in generale una soluzione che dopo anni di Touchscreen sembrerà macchinosa ma che in realtà ci rende meno veloci ma più precisi, le gesture poi sono davvero particolari ed utili, abbiamo realizzato un focus video approfondito che trovate a fine articolo.

Leggi anche:
 
BlackBerry KeyOne
BlackBerry KeyOne
 

Il display resta comunque Touchscreen e volendo permette anche di utilizzare una tastiera a schermo anche se non è consigliando considerando il formato “schiacciato” dato che si ruberebbe una porzione importante alla visione del resto dei contenuti, si tratta comunque di un pannello da 4,5 pollici LED IPS con risoluzione di 1620 x 1080 pixel che diventano 433 pixel per pollice, in generale mi ha convinto dato che i colori sono molto ben riprodotti ed incredibilmente i neri sono molto profondi, buona anche la visibilità in esterno.

Sotto alla scocca troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 625 Octa Core da 2 Ghz con GPU Adreno 506, 3 GB di memoria RAM e 32 GB di memoria interna espandibile via Micro SD fino a 2 TB, si muove senza intoppi nell’utilizzo quotidiano, non scalda mai eccessivamente e riesce anche a far girare senza rallentamenti giochi abbastanza pesanti anche se gaming e multimedialità in generale non sono i punti di forza per ovvie ragioni.

Dove il prodotto stupisce è nel reparto autonomia dato che i 3505 mAh sono molto ottimizzati e permettono sempre e con qualsiasi utilizzo di arrivare a sera con oltre 5 ore di display attivo e soprattutto anche nella parte audio molto buona dallo speaker e perfetta dalla capsula altoparlante dato che il volume è alto e la qualità generale eccellente.

Nessun problema anche sotto l’aspetto ricezione e connettività dato che il segnale è sempre forte e molto presente e troviamo una copertura 4G Plus, Wi-Fi a doppia banda, Bluetooth ma anche NFC. 

 
BlackBerry KeyOne
BlackBerry KeyOne
 

Passando al reparto fotografico troviamo davanti un sensore da 8 megapixel di buona qualità e sul retro un sensore da 12 megapixel con LED Flash che in generale scatta delle buone foto anche in punta e scatta, cattura un buon dettaglio e dei colori ben bilanciati.

Al seguente indirizzo la galleria di test scattata con il prodotto e nella recensione video un filmato di test.

 
BlackBerry KeyOne
BlackBerry KeyOne
 

Altro punto di forza è il software basato su Android 7.1.1 Nougat con launcher proprietario che integra delle scorciatoie rapide sviluppate appositamente per la tastiera fisica ma anche alcune applicazioni dedicate al controllo generale del prodotto, della sua sicurezza dando consigli su come aumentare la difesa e dando una panoramica dei permessi che le applicazioni installate hanno richiesto.

La parte che più abbiamo apprezzato è il BlackBerry Hub, una soluzione molto comoda soprattutto se avete molti account social ed email dato che tutto viene raggruppato in un singolo posto senza creare confusione, la produttività in questo caso è al top.

Insomma in conclusione possiamo dire che BlackBerry KeyOne è un prodotto consigliato soprattutto se avete bisogno di un compagno di lavoro affidabile, meno consigliato se cercate uno Smartphone per guardare video o giocare per esempio anche se, all’evenienza, può fare anche quello.

Il punto che forse più lo penalizza è il prezzo ufficiale di 619 euro ed attualmente online tra l’altro non si trova nemmeno a molto meno, se guardiamo solamente l’esperienza generale non è un listino alto dato che è in linea con il resto dei top di gamma ma in definitiva l’Hardware, anche se ben ottimizzato, è quello di un prodotto di fascia media.

Vi lasciamo ora alla nostra recensione video ed al nostro focus dedicato alla tastiera, come sempre vi invitiamo ad iscrivervi al nostro canale Youtube ed al nostro canale Telegram, buona visione!

Recensione BlackBerry KeyOne, Android Nougat con tastiera fisica


Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind