Tastiera Google diventa Gboard

Tastiera Google diventa Gboard

Con l'aggiornamento 6.0 della tastiera ufficiale Android di Google il nome cambia in Gboard.

 

Scritto da , il 14/07/16

Add to Flipboard Magazine. Flipboard
 
 

Tastiera Google 6.0 (dicembre 2016)

Con l'aggiornamento 6.0 della tastiera ufficiale Android di Google il nome cambia in Gboard.

Tastiera Google 5.1 (maggio-luglio 2016)

Google il 18 maggio 2016 ha iniziato la distribuzione della versione v5.1 della Tastiera Google (Google Keyboard), e si tratta di un aggiornamento importante per i dispositivi con Android N, in quanto solo in questi introduce diverse novità e livelli di personalizzazione come il supporto per cambiare sfondo della tastiera.

Google Keyboard v5.1 introduce novità come la possibilità di ridimensionare la tastiera, la nuova gesture per cancellare parole intere scorrendo verso sinistra sulla barra spaziatrice, la possibilità di tenere premuta una parola suggerita per eliminarla dal dizionario.

Solo su Android N, Google Keyboard v5.1 introduce un nuovo menu dedicato alla personalizzazione della tastiera: permette di selezionare il tema per la tastiera tra 13 differenti combinazioni di colore e permette di inserire qualsiasi immagine personalizzata come sfondo. Sempre per Android N è stato aggiunto il supporto per le nuove icone emoji idi Unicode 9.0 ntegrate nel nuovo sistema operativo. 

Google il 13 luglio 2016 ha iniziato la distribuzione della versione v5.1.x della Tastiera Google (Google Keyboard) che introduce le seguenti novità: è ora possibile scorrere il dito lungo la barra spaziatrice per spostare il cursore, è possibile scorrere verso sinistra dal tasto CANC per eliminare parole tramite gesti, è possibile premere a lungo i suggerimenti per rimuovere parole imparate o del dizionario, è possibile aggiungere bordi ai tasti o suggerimenti di simboli,ed è stata inserita la Modalità con una sola mano per schermi di grandi dimensioni.

 
Tastiera Google 5.1 - background personalizzabile
Tastiera Google 5.1 - background personalizzabile
 
Leggi anche:

Tastiera Google 5.0 (maggio 2016)

Google ha rilasciato il 2 maggio 2016 la nuova versione v5.0 della Tastiera Google (Google Keyboard), e si tratta di un importante aggiornamento in quanto introduce diverse novità e livelli di personalizzazione.

Per prima cosa, l'interfaccia utente ha ricevuto diversi piccoli cambiamenti: è ora possibile attivare i bordi per i tasti in modo da non apparire come una superficie piana, poi Google ha spostato il tasto emoji all'interno del menu dei caratteri speciali.

Google ha eliminato il vecchio tema Holo e i temi light e dark in stile Material Design sono gli unici ora disponibili. Tastiera Google 5.0 ha poi un nuovo pulsante per aprire il tastierino numerico, che mostra i numeri disposti in un layout tradizionale ma il vecchio formato con i numeri in fila resta disponibile.

Tastiera Google 5.0 introduce poi la modalità 'con una sola mano' che sposta la tastiera di lato per rendere più facile raggiungere tutti i tasti durante l'uso del telefono con una mano sola. Infine, l'altezza della tastiera può essere regolata.

La nuova versione di Tatiera Google introduce anche il supporto per alcune nuove gesture. Come su SwiftKey, è ora possibile scorrere a sinistra dal tasto backspace per cancellare intere parole. È inoltre possibile scorrere a sinistra o a destra sulla barra spaziatrice per spostare il cursore nella direzione corrispondente.

Ecco un elenco delle novità introdotte da Tastiera Google v5.0:

- Opzione per mostrare bordi dei tasti
- niente piu' tema Holo
- introdotta modalità 'una sola mano'
- altezza della tastiera regolabile
- Nuova esperienza al primo avvio
- opzione nelle impostazioni per scegliere di condividere con Google informazioni per migliorare la tastiera per tutti
- Premere a lungo e trascinare per rimuovere suggerimenti dalla barra dei suggerimenti
- nuove Gesture
- Accesso più rapido a tastierino numerico e emoji

Tastiera Google v5.0 è in distribuzione dal 2 maggio 2016.

Tastiera Google 4.1 (agosto 2015)

Una delle tastiere per smartphone e tablet più famose al mondo, quella di Google, è stata aggiornata e da oggi mette nelle mani degli utenti maggiori funzionalità. Assieme a esse sono stati sistemati degli errori (bug) e sono state apportate anche altre modifiche di minore importanza.

Tutti i cambiamenti principali hanno a che fare con la sincronizzazione del dizionario personale, con la rimozione dell'inserimento delle frasi attraverso i comandi gestuali, con l'accesso alle emoticon dalle tastiere fisiche, con la rimozione del livello di aggressività della correzione del testo e con l'opzione delle statistiche d'uso, che è stata spostata nella sezione Account e Privacy.

Con anni di ritardo, la versione 4.1 finalmente introduce la possibilità di sincronizzare il dizionario personale dell'utente. Ciò significa che se si formatta la memoria del telefono o se si usano più dispositivi con lo stesso account, tanto per fare degli esempi, ogni parola che sarà aggiunta dall'utente non verrà persa e tutta la 'fatica' fatta per insegnarle termini nuovi nel corso dei mesi - o degli anni - non sarà stata vana.

Per attivare la sincronizzazione e per scoprire quali sono le parole registrate nel dizionario personale, è sufficiente andare sulle Impostazioni del dispositivo, su Lingua e Immissione e su Dizionario personale. Da li, oltre a controllare i termini presenti, è possibile anche rimuoverli o aggiungerne di nuovi. Si noti che a ogni linguaggio (per esempio italiano, inglese, Stati Uniti, eccetera) corrisponde un dizionario. Una volta attivata la funzione, tutti i termini saranno a disposizione su tutti i vostri dispositivi.

Google Keyboard 4.1, nota in Italia anche come Tastiera Google, sostituisce anche il tasto Alt delle tastiere fisiche, quelle senza fili che si possono collegare allo smartphone o al tablet attraverso il Bluetooth tanto per intenderci, con l'opzione per la scelta rapida delle emoticon. Premendo Alt più le frecce direzionali, si naviga tra le faccine e si sceglie quale inserire.

Come anticipato, è stata rimossa la possibilità di inserire frasi nella digitazione gestuale (nello swipe). Per alcuni abituati a scrivere paragrafi senza staccare il dito dallo schermo, la notizia non sarà accolta molto piacevolmente. Bisognerà far scivolare il dito sulle lettere per comporre parole singole, mentre prima bastava scorrere sullo spazio per dividere una parola dalla successiva. Nonostante lo swipe delle frasi non funzionasse benissimo, è un peccato che sia stato tolto così, di punto in bianco.

Altra modifica di rilievo riguarda il sistema di correzione dei termini. Prima l'utente, oltre che scegliere se attivarlo o meno, poteva impostare il livello di aggressività. Ora invece può solo scegliere se tenere attivo o disattivare la funzione. Infine, come anticipato, le statistiche d'uso della tastiera sono state spostane su Impostazioni del sistema => Account e Privacy.
Leggi anche:

Tastiera Google 3.0 (aprile 2014)

Google ha aggiornato la propria tastiera ufficiale per gli schermi di smartphone e tablet. Peccato che l'applicazione non sia disponibile per una parte degli utenti italiani.

La tastiera ufficiale di Google si può trovare nei prodotti della famiglia Nexus. Negli altri paesi può essere scaricata come applicazione a se stante, proprio nel caso non si abbia un Nexus tra le mani. Da noi, almeno per vie ufficiali, questo non si può fare (lo testimonia il fatto che se ora dal proprio telefono o tablet si va sul Google Play e si cerca "google keyboard", si ottengono una miriade di risultati che comprendono tutto fuorchè quello che ci interessa).

L'aggiornamento alla nuova versione 3.0 introduce i 'suggerimenti personalizzati'. In sostanza il software memorizzerà le abitudini dell'utente in fase di inserimento del testo e ciò consentirà di offrire risultati più attinenti e precisi. Questa funzione è abilitata di default, ma può essere deselezionata dalle impostazioni.

In attesa che arrivi anche in Italia, è possibile dare uno sguardo a tutte le novità della versione 3.0 direttamente dal Google Play internazionale.

Pacchetto di installazione - Se si vuole l'app a tutti i costi, tuttavia una soluzione esiste. E' possibile scaricare l'APK Google Keyboard 3.0. Per farlo bisogna aver spuntato, dalle impostazioni del telefono, la voce "sorgenti sconosciute".

Google Keyboard, la tastiera di Android 4.2 debutta sul Google Play

Android è un sistema operativo open source. Ciò significa che alcune delle sue componenti possono essere riprese dagli sviluppatori per essere integrate in applicazioni o eventualmente per programmare le ROM.

Google comunque non rimane a guardare, in quanto sta cercando di migliorare costantemente l'esperienza d'uso dell'utente. La Grande G infatti sta cercando di 'rompere' le novità presentate con la versione più recente del sistema operativo (Android 4.2 Jelly Bean) in applicazioni scaricabili direttamente dal Google Play.

Ciò significa che indipendentemente dalle tempistiche del produttore del telefono - o del tablet - (Samsung, Sony, HTC, eccetera) si potrà decidere in ogni momento di scaricare un pezzettino dell'esperienza 'pure Google' che è già disponibile sui modelli della famiglia Nexus e su quelli di ultimissima generazione.

In questa ottica, Google ha reso disponibile nel negozio online la tastiera che è stata introdotta sull'ultima versione di Android Jelly Bean (4.2). Stiamo parlando di Google Keyboard, una tastiera completamente ridisegnata che può essere usata per la digitazione tradizionale, ovvero facendo tap con il dito sullo schermo, oppure tramite il sistema "swype", a scorrimento. In alternativa è sempre disponibile anche il sistema di input vocale.

Una caratteristica interessante è la possibilità di inserire le parole facendo scorrere il dito sulla tastiera (modalità Swype). Man mano che si scorre il dito, viene proposta la parola che, presumibilmente, si intende scrivere. E se è quella giusta, basta sollevare il dito dallo schermo. Per esempio, se si vuole scrivere "probabilmente", basta far scorrere il dito sulla "p", "r", "o" e quando si arriva alla "b" si nota che viene suggerito "probabilmente". A questo punto è possibile interrompere l'inserimento.

Ecco che cosa ha scritto Google sul proprio social network: "A partire da oggi, si può provare l'esperienza di inserimento testi facile e veloce, caratteristica dei dispositivi Nexus, sul proprio telefono o tablet Android, scaricando la Google Keyboard dal Google Play".

Per il momento purtroppo Google Keyboard è scaricabile solo in inglese, ma presto saranno aggiunte anche le altre lingue. L'app inoltre è compatibile solo con i dispositivi Android 4.0 Ice Cream Sandwich e versioni successive.

Dopo il download, per cominciare a usare la tastiera bisogna aprire l'app e impostare una serie di parametri (per esempio, scaricare il pacchetto del linguaggio italiano, etc.). Non è nulla di complicato, comunque, infatti per portare a termine l'impostazione è sufficiente seguire la procedura passo passo.

Una volta installata, la tastiera comparirà ogni qualvolta si debba inserire un testo (SMS, messaggistica istantanea, email, altre app). In ogni caso è possibile in ogni momento tornare alla tastiera che si stava usando prima. Basta andare nelle impostazioni del telefono e selezionare il tipo di tastiera preferita.

Se si ha uno smartphone con Android 2.3 ci si può accontentare, invece, scaricando la versione di prova di un'applicazione analoga, Swiftkey. Altrimenti, basta cercare dal Google Play una delle tante tastiere scaricabili.

Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind