Unboxing e recensione Alcatel Idol 4S VR Edition, ottimo ancora una volta

Unboxing e recensione Alcatel Idol 4S VR Edition, ottimo ancora una volta

Voglia di un nuovo Smartphone? Cercate qualcosa di diverso dal solito? Forse Alcatel Idol 4S potrebbe fare al caso vostro grazie al visore VR integrato nella confezione ed al doppio Speaker integrato.

 

Scritto da , il 21/07/16

Seguici su

 
 

Alcatel ha presentato a Barcellona durante il Mobile World Congress 2016 il nuovo Idol 4S che arriva adesso in Italia a 499 euro, prezzo che comprende anche una curiosa confezione che integra un’occhialino per la realtà virtuale che vi mostreremo nel corso della nostra recensione.

Partiamo analizzando per un secondo il prezzo, è troppo alto? No se consideriamo la dotazione, l’Hardware e come si comporta ma sicuramente la possibilità di comprarlo a 50 o 100 euro in meno renderà ancora più interessante questa proposta.

 

 

La confezione di vendita è davvero curiosa, come abbiamo detto all’inizio si tratta di un vero e proprio occhialino per la realtà virtuale che al suo interno comprende: caricatore rapido da parete (Quick Charge 2.0 di Qualcomm), cavo USB Micro per ricarica e sincronizzazione, cuffie auricolari stereo di tipo In-Ear realizzate da JBL e che offrono un suono chiaro e pulito, ricambi per l’adattamento delle cuffie alle nostre orecchie, cover in plastica rigida trasparente, pellicola di protezione del display e manuali guida.

Leggi anche:

Come funziona l'occhialino VR?

Molto semplice, per prima cosa scaricate direttamente dal Play Store o dallo store VR integrato da Alcatel i contenuti in realtà virtuale che volete provare (troverete foto e video a 360 gradi ed addirittura giochi), aprite l’applicazione per la gestione del VR ed inserite lo Smartphone nel visore.

Ottima la qualità visiva, superiore a quella vista in molti altri Smartphone forse grazie anche alla risoluzione del display molto elevata.

 

 
Leggi anche:

Materiali, design e costruzione:

Alcatel Idol 4S è realizzato in vetro Gorilla Glass 4 nella parte anteriore e posteriore con curvatura in 2,5D mentre la cornice è in metallo, la sensazione tra le mani è quella di un dispositivo premium a tutti gli effetti, privo di scricchiolii ed assolutamente piacevole.

La parte estetica riprende le linee della precedente generazione ed offre comunque un design piacevole.

 

 

Hardware:

Internamente troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 652 Octa Core fino a 1,8 Ghz, 3 GB di memoria RAM, 32 GB di memoria interna espandibile via Micro SD fino a 256 GB sacrificando il secondo slot Sim (è un Dual Sim) e GPU Adreno 510.

Tutti questi numeri rappresentano uno Smartphone sempre pronto, scattante e fluido, unico neo attuale riguarda le temperature dato che a volte scalda davvero molto, colpa forse anche dei soli 7 millimetri di spessore.

Il display è da ben 5,5 pollici di tipo AMOLED e con risoluzione Quad HD quindi 2560 x 1440 pixel e 534 ppi, nessun problema sotto questo aspetto e temperatura del colore personalizzabile dalle impostazioni.

La batteria integrata è da 3000 mAh, l’autonomia non è da record ma si chiude una giornata lavorativa senza particolari problemi, per utilizzi molto intensi invece vi tornerà molto utile la ricarica rapida.

 

 

Audio e ricezione:

La ricezione del prodotto è ottima anche in LTE, nessun problema nemmeno con Tre nel nostro caso che, come sappiamo, è sempre l’operatore più problematico dato che spesso si sposta in roaming su rete Tim.

L’audio è fenomenale perchè gestito da due spekaer che funzionano al massimo della loro qualità quando premiamo il tasto Boom posto sul lato.

Tasto Boom, a cosa serve?

Il lato destro comprende un tasto chiamato Boom in grado di attivare alcuni effetti meteo nella Home in base a come effettivamente le condizioni esterne sono, è in grado di creare collage o effetti video nella galleria oppure ancora, come detto in precedenza, di migliorare la qualità audio.

Si tratta di un’opzione utile? Non indispensabile ma piacevole e personalizzabile dalle impostazioni.

 

 

Fotocamere:

Nella parte anteriore troviamo un sensore da 8 megapixel con LED Flash, buona la qualità e leggermente poco efficiente in Flash frontale ma dobbiamo ammettere che è già un miracolo trovarcelo dato che in pochi ormai puntano su questa caratteristica.

Sul retro il sensore è invece da 16 megapixel con LED Flash, si tratta di una fotocamera particolarmente performante e che ci ha stupito anche quando abbiamo esportato le immagini sul PC dato che i colori rimangono piacevoli e la risoluzione adeguata.

Vi ricordiamo che al seguente indirizzo potete visionare l’intera galleria d’immagini scattata con il prodotto mentre nel filmato a fine articolo trovate un video di test in Full HD a 40 frame per secondo anche se lo Smarpthone può arrivare al 4K!

Software:

Android è presente in versione Marshmallow con interfaccia personalizzata ma allo stesso tempo simile alla versione Stock pensata da Google.

In generale abbiamo trovato un prodotto fluido, senza rallentamenti o Bug e piacevole da utilizzare, molto interessante ed apprezzata anche l’interfaccia della fotocamera ricca di funzioni utili.

 

 

Conclusioni:

Alcatel Idol 4S non delude, si tratta di un prodotto valido, bello e solido che vi consigliamo quindi di tenere in considerazione se siete alla ricerca di un nuovo Smartphone e magari strizzate anche l’occhio alla realtà virtuale.

Non ci resta che lasciarvi ora alla nostra recensione completa del prodotto invitandovi come sempre ad iscrivervi al nostro canale Youtube ed al nostro canale Telegram, buona visione.

Unboxing e recensione Alcatel Idol 4S



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Unboxing e recensione Alcatel Idol 4S VR Edition, ottimo ancora una volta


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?