Amazon Destination: Nuova piattaforma OTA di Amazon per Viaggi e Hotel

Amazon Destination: Nuova piattaforma OTA di Amazon per Viaggi e Hotel

Amazon ha lanciato Amazon Destinations, un nuovo servizio per aiutare le persone a pianificare e prenotare escursioni in vari luoghi attraverso il suo sito web.

 

Scritto da , il 23/04/15

Seguici su

 
 

Amazon ha implementato un nuovo servizio per aiutare le persone a pianificare e prenotare escursioni in vari luoghi attraverso il suo sito web.

Il servizio, chiamato Amazon Destinations, fornisce liste di luoghi vicini a casa di un utente per viaggi di breve durata, viaggi "fuori porta", offrendo prenotazioni alberghiere, nonché informazioni su ristoranti e attrazioni. Ad esempio, per un cliente di New York, il sito offre prenotazioni per hotel a Catskills, negli Hamptons e sulla costa del New Jersey. Viaggi che non richiedono spostamenti importanti, a portata d'auto.

Il servizio viene rilasciato al momento con una piccola copertura, disponibile solo per le aree metropolitane di New York, Los Angeles e Seattle.

Il nuovo servizio porta l'azienda di e-commerce di Seattle nel business dei servizi di viaggio, che è già pieno di concorrenti, tra cui TripAdvisor, Expedia, Groupon e altri siti. Amazon potrebbe essere in grado di attirare i clienti, grazie al traffico proveniente dal suo sito principale, ma dovrà lavorare sodo per differenziarsi contro tante altre agenzie di viaggi online, tra cui kayak, Airbnb e Hipmunk.

Amazon Destinations espande Amazon Local, il sito della compagnia che offre sconti per negozi, biglietti per il teatro, ristoranti e divertimenti.

Sembra che il colosso controllato dal CEO Jeff Bezos vuole selezionare accuratamente le strutture che verranno promosse attraverso Amazon Destinations, con un processo di selezione più restrittivo rispetto a quello utilizzato dai siti concorrenti. Infine, gli utenti hanno la possibilità di lasciare commenti e recensioni ai luoghi o locali che visitano.

Il nuovo servizio è solo un altro settore in cui Amazon ha deciso di investire negli ultimi anni. La società, che ha iniziato come una libreria online, è diventato un mercato per milioni di prodotti - dai calzini alle lavatrici. E' anche un produttore di tablet e di set-top-box, e ha uno studio televisivo - solo per citare alcune delle recenti iniziative della società.

Amazon si butta nel settore dei viaggi con Amazon Destinations

Questa settimana Amazon.com Inc. ha deciso di lanciare un nuovo servizio di viaggi e hotel che offre opzioni di alloggio nel Nord-est, sud della California e nel Pacifico nord-occidentale, espandendo i propri orizzonti per entrare nel redditizio mercato dei viaggi.

Il servizio, facente parte di Amazon Local e denominato “Amazon Destination”, permette agli albergatori in quelle zone di offrire camere con le loro tariffe pubblicate sul sito o sconti e offerte di pacchetti attraverso Amazon. Al momento circa 150 attività hanno deciso di aderire all'iniziativa, soprattutto alberghi indipendenti ma anche alcuni dei grandi marchi che sono alla ricerca di uno sbocco supplementare, così affermano persone vicine alla vicenda.

Amazon ha avuto l’idea di sperimentare con le camere d'albergo già dal 2012, quando ha pubblicato alcune opzioni di alloggio a prezzi fortemente scontati in alcune grandi città degli Stati Uniti.Il nuovo servizio Amazon Destination per il momento offre solo giorni già selezionati dei propri alberghi, però permette ai proprietari una maggiore flessibilità in termini di prezzo.

Il responsabile delle relazioni pubbliche di Amazon Amazon Tom Cook ha affermato al Wall Street Journal: “Abbiamo creato Amazon Destination per risolvere un problema che affronta la maggior parte dei viaggiatori: come pianificare facilmente e prenotare viaggi locali. Più del 40% di tutti i viaggi di relax sul territorio nazionale statunitense è rappresentato da “fughe” di breve durata di 1-3 notti, e molti di questi viaggi sono nelle vicinanze, raggiungibili in macchina. Queste sono tutte proprietà selezionate scrupolosamente che sono state visitate da persone di Amazon per assicurarsi che esse incontrino la nostra qualità".

Mr. Cook ha rifiutato di esprimersi rispetto al costo che Amazon farà pagare ai proprietari di hotel per le prenotazioni effettuate attraverso il proprio servizio, ma ha invece detto che l’offerta di Amazon sarebbe "competitiva" rispetto ad agenzie di viaggi online come Expedia.com e Booking.com. Tali servizi in genere addebitano commissioni tra il 10% e il 25%.

Per ora il servizio è attivo in poche città degli Stati Uniti come Seattle, New York e Los Angeles.

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Amazon Destination: Nuova piattaforma OTA di Amazon per Viaggi e Hotel


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?