Google blocca YouTube sui dispositivi Amazon

Google blocca YouTube sui dispositivi Amazon

Amazon ha smesso di vendere molti dei prodotti hardware di Google e il servizio Prime Video non supporta Google Cast: in risposta a questo, Google ha deciso di bloccare YouTube sui dispositivi Amazon.

 

Scritto da , il 06/12/17

Seguici su

 
 

Google ha previsto di bloccare ai dispositivi di streaming e Fire TV di Amazon l'accesso alla piattaforma YouTube a partire dall'inizio del 2018.

Una notizia che non sorprende se si considera che già nello scorso mese di settembre è emerso che Google ha smesso di consentire la riproduzione di filmati da Youtube sullo schermo dell'altoparlante con display Amazon Echo Show. I proprietari dell'Amazon Echo Show, infatti, chiedendo al dispositivo di riprodurre un video da YouTube ricevono ora dall'assistente vocale Alexa il seguente messaggio: "Attualmente, Google non supporta Youtube su Echo Show" mentre nei primi mesi dal lancio dello speaker facendo la stessa richiesta gli utenti potevano visualizzare correttamente il video richiesto sullo schermo dell'Echo Show.

Il sito The Verge ha provato a chiedere spiegazioni direttamente alle due parti interessate alla fine dello scorso mese di settembre, ricevendo da Amazon questa risposta: "Google ha fatto un cambiamento (...) YouTube era disponibile per i nostri clienti su Echo Show (...) Google ha scelto di non rendere YouTube più disponibile su Echo Show, senza spiegazioni e senza informare i clienti. Non c'è motivo tecnico per questa decisione, che è deludente". La risposta di Google è stata invece la seguente: "Siamo stati in trattative con Amazon per molto tempo, lavorando verso un accordo per offrire grandi esperienze per i clienti su entrambe le piattaforme. L'implementazione di YouTube sull'Echo Show viola le nostre condizioni di servizio, creando un'esperienza di utilizzo interrotta. Speriamo di poter raggiungere un accordo e risolverli presto."

Amazon da un po' di tempo ha smesso di vendere molti dei prodotti hardware di Google, quindi è emersa l'ipotesi che il negare l'accesso a Youtube sui dispositivi di Amazon sia stata una conseguenza voluta dal colosso di Mountain View. Il 6 dicembre, BBC News ha riportato una dichiarazione di Google che conferma questi sospetti: "Abbiamo cercato di raggiungere un accordo con Amazon per offrire ai consumatori l'accesso ai rispettivi prodotti e servizi", ha affermato Google in una nota. "Ma Amazon non vende prodotti Google come Chromecast e Google Home, non rende Prime Video disponibile per gli utenti di Google Cast e il mese scorso ha smesso di vendere alcuni degli ultimi prodotti Nest. Data questa mancanza di reciprocità, non stiamo più supportando YouTube su Echo Show e FireTV. Speriamo di poter raggiungere un accordo per risolvere presto questi problemi".

Leggi anche: Amazon Echo Show, altoparlante con display touch e Alexa

Per chi non conosce il dispositivo, l'Echo Show è l'altoparlante con display touch e Alexa che Amazon ha lanciato negli Stati Uniti nello scorso mese di maggio. Attraverso lo schermo da sette pollici di Echo Show è possibile interagire con l'altoparlante e vedere cose come le immagini dalle videocamere di sorveglianza presenti in casa, ma è stato anche possibile vedere i video da Youtube per un breve periodo di tempo. Ad esempio, gli utenti potevano vedere lezioni di cucina o video musicali da YouTube, mentre in seguito all'introduzione del blocco queste attività non si possono piu' fare. Di sicuro la mancanza dei contenuti di Youtube sull'Echo Show rendono meno interessante il prodotto, considerato che la fonte principale dei video in streaming era proprio Youtube.

Sembra che Google sarà disposta a consentire l'accesso a Youtube dall'Echo Show se Amazon pagherà per un accordo o almeno si impegnerà a rendere accessibile il suo servizio Prime Video sui dispositivi con Google Cast. Secondo Google, i video di Youtube non sono ottimizzati per la riproduzione sull'Echo Show, e serve investire nello sviluppo di un player in grado di permettere la corretta fruizione dei video attraverso un player che comprenda tutti i controller e le funzionalità che gli utenti di Youtube sono solitamente abituati ad utilizzare sulle altre piattaforme, esperienza web prima di tutte. Tuttavia, gli utenti di Echo Show non risulta che si siano mai lamentati del fatto che i video da Youtube si vedevano male o con una esperienza poco fluida.

Non è la prima volta che Google blocca l'accesso a Youtube su app di terze parti: nel 2013 è stata bloccata l'app Youtube per Windows Phone, con Microsoft che è stata obbligata a mostrare agli utenti il player web generico di YouTube.

Fino al momento in cui Google e Amazon non si metteranno d'accordo in qualche maniera, sui dispositivi di Amazon i video di Youtube non si potranno piu' vedere.


Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind