Standby: Ogni anno in fumo 1 miliardo di euro in Europa

Standby: Ogni anno in fumo 1 miliardo di euro in Europa

Come rilevato invece da Avvenia, quasi un terzo dei dispositivi in commercio supera di almeno 3 volte il limite fissato dal 2010 e 6 volte quello in vigore dal 2013. Inoltre, quasi il 70% dei dispositivi è stato prodotto molto tempo prima della direttiva in oggetto, con consumi in standby che a volte superano il consumo in utilizzo

 

Scritto da , il 10/11/14

Seguici su

 
 
Quando mettiamo Tv, pc o elettrodomestici in standby, molto spesso siamo portati a pensare di averli di fatto spenti o quanto meno, non possiamo nemmeno immaginare quanto, quella lucina rossa, possa impattare sulla nostra bolletta elettrica.

A fare i conti in tasca agli europei, ci ha pensato Avvenia, secondo la quale alcuni apparecchi consumano la stessa energia di quando sono realmente accesi.

Secondo i dati, in tutta Europa, ogni anno vanno in fumo circa 1 miliardo di euro, sprecati per la cattiva abitudine di lasciare gli apparecchi in standby.

Le console di gioco sono le principali colpevoli di questo enorme spreco, seguite da stampanti e fotocopiatrici che avviano in automatico programmi di riscaldamento e pulizia delle componenti.

Seguono Tv, decoder e macchine del caffè, lasciate spesso inspiegabilmente accese nonostante abbiano un tempo di reazione e messa in funzione estremamente rapido.

Discorso a parte per router e sistemi di rete, in quanto spesso restano accesi e in funzione per tutto il giorno e molto di rado vengono spenti.

Lo standby è gestito dalla Direttiva 2005/32/CE, meglio conosciuta come Direttiva EuP (Energy-using Products).

La normativa europea prevedeva che a partire dal 7 Gennaio 2010, gli elettrodomestici e i dispositivi elettronici in standby non potessero consumare oltre 1 wat orario o 2 watt in presenza di display, per scendere a 0,5 watt a partire dal 7 Gennaio 2013.

Come rilevato invece da Avvenia, quasi un terzo dei dispositivi in commercio supera di almeno 3 volte il limite fissato dal 2010 e 6 volte quello in vigore dal 2013. Inoltre, quasi il 70% dei dispositivi è stato prodotto molto tempo prima della direttiva in oggetto, con consumi in standby che a volte superano il consumo in utilizzo.

Secondo il rapporto IEA (International Energy Agency), che ha analizzato i dati a livello mondiale, con una stima di 14 miliardi di dispositivi elettrici, lo spreco a livello globale toccherebbe gli 80 miliardi di dollari.

Come riportato inoltre da questo studio, lasciare dispositivi in standby è un problema anche di salute, soprattutto in camera da letto.


 
Infografica sul consumo energetico delle lampadine
Infografica sul consumo energetico delle lampadine
 

Come risparmiare energia

Per risparmiare energia elettrica, almeno 80 euro all'anno secondo Avvenia, è consigliabile dotarsi di prese elettriche con pulsante di interruzione, in modo anche da facilitare lo spegnimento dei dispositivi.

Consigliabile inoltre verificare l'attuale classe energetica di frigoriferi, lavatrici e macchinette elettriche del caffè, principali indiziati sul consumo energetico domestico, ed eventualmente sostituirle con apparecchiature di classe A o A++

Il risparmio a livello europeo sarebbe di oltre 1 miliardo di euro oltre a risparmiare al nostro pianeta 3,6 milioni di tonnellate di CO2.

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Standby: Ogni anno in fumo 1 miliardo di euro in Europa


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?