Recensione BQ Aquaris M5, Smartphone Android dalle ottime prestazioni

Recensione BQ Aquaris M5, Smartphone Android dalle ottime prestazioni

 

Scritto da , il 20/10/15

Seguici su

 
 

Il panorama di Smartphone Android è ricchissimo di proposte interessanti conosciute e non, oggi vorremmo parlarvi di BQ Aquaris M5 ovvero un prodotto arrivato da poco sul mercato Italiano che stupirà sia chi cerca uno Smartphone maneggevole sia chi si aspetta prestazioni di alto livello.

Iniziamo dicendo che BQ sul mercato Italiano vende tramite il proprio sito ufficiale Smartphone, Tablet, Stampandi 3D e materiali per stampare appunto con quest’ultima tecnologia citata.

La filosofia dell’azienda ci è piaciuta sin da subito ed eravamo quindi curiosi di mettere sotto la nostra lente un loro prodotto, eccoci qui allora a tirare le conclusioni dopo circa dieci giorni di test intenso.

Iniziamo parlando di prezzi e configurazioni dato che esistono tre versioni: una base con 2 GB di memoria RAM e 16 GB di memoria interna (che è quella poi che vi stiamo mostrando oggi), una con 3 GB di memoria RAM e 16 GB di memoria ed una Top da 32 GB di memoria interna e 3 GB di memoria RAM.

I prezzi partono da 279 euro e raggiungono la cifra massima di 319 euro, in tutti e tre i casi la memoria è espandibile fino a 64 GB via Micro SD ed in tutti e tre i casi (come in tutti i prodotti di BQ) avrete diritto ad avere ben 5 anni di garanzia compresa nel prezzo!

 
BQ Aquaris M5
BQ Aquaris M5
 

Fino ad ora abbiamo elogiato azienda e prodotto ma parlando di confezione troviamo uno dei pochissimi difetti del dispositivo ovvero la dotazione dato che troviamo cavo USB Micro, spilla per estrarre i vari vani e manuali guida, non ci sono gli auricolari e manca addirittura il caricatore da parete.

Passiamo ora all’aspetto estetico e costruttivo: tra le mani il prodotto si maneggia bene e grazie allo spessore ridotto a soli 8,4 millimetri ed alla cover in policarbonato non si ha mai la sensazione che ci scivoli il telefono dalle mani.

Parlando di aspetto costruttivo non possiamo che lodare la scelta di utilizzare un corpo unico che al tatto risulta solido e non restituisce alcuno scricchiolio, durante la presentazione Italiana è stato lanciato a terra e sbattuto contro un tavolo per testare resistenza di scocca e vetro DragonTrail ma per ovvi motivi eviteremo questo tipo di tortura.

Nella parte anteriore troviamo un display da 5 pollici Full HD 1920 x 1080 pixel che restituisce 400 pixel per pollice, la tecnologia adottata è la stessa che troviamo in LG G4 ovvero Quantumm Color Plus e questo significa colori sempre accesi e brillanti, ottima visibilità in esterno e contrasti elevati che permettono un’esperienza utente al pari con i principali Top di gamma.

L’unico appunto “negativo”, se così possiamo definirlo, è la luminosità che risulta ottima per quanto riguarda il valore massimo e minimo ma viene gestita in maniera scorretta dal sensore integrato che tende a sparare altissimo anche in ambienti bui, speriamo che un aggiornamento Software migliori la situazione.

 
BQ Aquaris M5
BQ Aquaris M5
 

Il chip adottato è il Qualcomm Snapdragon 615 Octa Core da 1,5 Ghz basato su Core di tipo A53 accompagnato da una GPU Adreno 405 che lavora a 550 mHz e, nel nostro caso, 2 GB di memoria RAM.

Il prodotto è perfettamente ottimizzato e questo si traduce in fluidità estrema durante le varie applicazioni quotidiane, ottime prestazioni quando messo sotto stress ed esperienza di gioco di alto livello anche se in alcuni casi i giochi abbassano i dettagli dato che non parliamo di un processore Top di gamma.

Altra nota estremamente positiva riguarda la gestione delle temperature da parte del device, mai lo abbiamo sentito scaldare anche sotto forte stress.

Sotto alla scocca troviamo 3120 mAh che vi permetteranno di uscire di casa senza particolari preoccupazioni dato che in una giornata si riescono a superare addirittura le 5 ore di display attivo anche senza stare troppo sotto rete Wi-Fi, anche qui l’ottimizzazione generale si fa sentire dato che l’azienda continua a dichiarare che l’autonomia è proprio uno degli aspetti a cui viene prestata più attenzione.

 
BQ Aquaris M5
BQ Aquaris M5
 

Parliamo ora di fotocamere: davanti è presente un sensore da 5 megapixel con LED Flash realizzato con quattro lenti, apertura focale 2.0 e registrazione video in Full HD 1080p.

La qualità è buona e grazie al Flash riusciamo ad ottenere scatti illuminati anche con poca luce.

Sul retro troviamo un sensore Sony modello IMX214 da 13 megapixel con LED Flash doppio, apertura focale 2.0 e cinque lenti.

Considerando la fascia di prezzo dobbiamo ammettere che la qualità delle foto in generale è davvero buona in ogni condizione, il dettaglio rimane delineato anche dopo uno Zoom e i colori sono naturali.

Vi ricordiamo che al seguente indirizzo troverete l’intera galleria d’immagini a risoluzione originale.

Anche la fotocamera posteriore registra video in qualità Full HD, trovate un esempio nel video che vi lasciamo a fine articolo.

 
BQ Aquaris M5
BQ Aquaris M5
 

Ad Aquaris M5 non manca nulla: NFC, possibilità di utilizzare due schede SIM senza dover rinunciare all’espansione della memoria, GPS con Glonass che aggancia bene il segnale e lo mantiene in maniera stabile, Giroscopio, Bluetooth 4.0 e modulo 4G LTE che ci permette di spingerci fino a 150 megabyte per secondo in download e 50 megabyte per secondo in upload.

Ottima la ricezione, buono l’audio in capsula e di qualità quello proposto dalla cassa altoparlante grazie alla combinazione del Chip di Cirrus Logic, del sound box integrato e della tecnologia Dolby.

Riallacciandoci per un secondo al discorso ricezione segnaliamo un problema che abbiamo trovato con operatore Tre dato che il roaming dati viene disattivato ma non in maniera fulminea e questo si è tramutato in micro addebiti da 20 centesimi circa ogni volta che perdiamo la connessione e ci allacciamo a XXXTim, anche sotto questo aspetto speriamo in un update.

Parliamo ora di Software, internamente troviamo Android Lollipop in versione praticamente Stock per quanto riguarda l’interfaccia generale.

Le uniche personalizzazioni portate dall’azienda sono nelle funzioni, per esempio è presente il doppio Tap per accendere e spegnere il display oppure la possibilità di personalizzare colore e velocità d’intermittenza del LED di notifica oppure ancora nell’interfaccia della fotocamera che risulta essere ricca di funzioni, semplice ed intuitiva.

Nel complesso tutto gira in maniera egregia e senza particolari rallentamenti, ovviamente però Android Stock significa poche possibilità di personalizzazione a meno che non installiate applicazioni e launcher alternativi.

Buono anche il software che gestisce le due schede Sim che ci permette di decidere via software quale utilizzare per chiamare, mandare SMS o navigare su internet permettendoci quindi di fare lo switch della connessione senza dover cambiare fisicamente l’ordine delle schede.

 
BQ Aquaris M5
BQ Aquaris M5
 

BQ Aquaris M5 è uno Smartphone che ci ha davvero sorpresi sotto l’aspetto autonomia, prestazioni e solidità, per 279 euro (nella versione base) si tratta sicuramente di una proposta valida e longeva nel tempo dato che vengono offerti ben 5 anni di garanzia come detto inizialmente e dovrebbe arrivare Android 6.0 Marshmallow entro breve tempo dato che l’azienda ha già dichiarato di essere a lavoro sull’update.

Insomma conoscevate questo Brand? Che ne pensate del prodotto? Fatecelo sapere nei commenti e non dimenticatevi di iscrivervi al nostro canale Youtube in modo da rimanere sempre aggiornati ed aiutarci a crescere.

Vi lasciamo ora alla nostra video prova del prodotto, buona visione!

Recensione BQ Aquaris M5 Android Lolliipop da Pianetacellulare.it [FHD]



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione BQ Aquaris M5, Smartphone Android dalle ottime prestazioni


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?