Recensione Zuk Z1, Smartphone Android di Lenovo con ROM CyanogenMod

Recensione Zuk Z1, Smartphone Android di Lenovo con ROM CyanogenMod

Zuk Z1 è uno Smartphone Android spinto da un processore Quad Core accompagnato da 3 GB di memoria RAM, la sua particolarità sta nel software CyanogenMod basato sulla versione 5.1 Lollipop di Android e fortemente personalizzato.

 

Scritto da , il 03/12/15

Seguici su

 
 

Zuk Z1 per molti non significa nulla, ma se vi dicessi che si tratta di uno Smartphone realizzato da Lenovo con ROM CyanogenMod che funziona in maniera praticamente impeccabile ed offre un’autonomia incredibile? Ok vi ho già svelato troppo, nei prossimi minuti conosceremo insieme pregi e difetti di questo prodotto che potete acquistare nel sito ufficiale dell’azienda per 379 euro con garanzia Italiana di due anni.

Nella confezione di vendita del prodotto, disponibile solamente nella colorazione Bianca, troviamo: Smartphone, spilla per estrarre lo Slot con doppia Sim Nano (si è Dual Sim), manuali guida e garanzia, caricatore da 2 Ah che ricarica in poco più di due ore e mezza la batteria e cavo piatto anti-ingarbugliamento di tipo USB Type C reversibile e circa dieci volte più veloce di una tradizionale Micro USB nel trasferimento dati.

 
Zuk Z1 by Lenovo
Zuk Z1 by Lenovo
 

Materiali, costruzione, ergonomia e design:

Nella parte anteriore troviamo un vetro che ha subito trattamento Oleofobico (anti impronte) e polarizzante, non viene dichiarato se si tratta di un pannello Gorilla Glass di Corning.

La cornice è realizzata in metallo opaco nel centro e fresato nei due lati, davvero bello alla vista ma soprattutto al tatto dato che non tutti gli Smartphone di questa fascia di prezzo offrono materiali simili.

Il retro è invece caratterizzato da una cover in policarbonato purtroppo lucido che trattiene quindi le impronte, fortunatamente è molto facile pulirlo e comunque utilizzando una cover si risolve il problema.

Il design è tutto sommato piacevole anche se il tasto fisico centrale rettangolare ricorda molto Galaxy S2 di Samsung, ecco forse qui si poteva fare di meglio.

Intelligente invece il posizionamento dei sensori di prossimità e luminosità, che tra l’altro funzionano in maniera perfetta, dato che si trovano al fianco della capsula altoparlante quindi risultano nascosti rispetto ad altri device in colorazione Bianca che li offrono in bella vista, finezze ma che per un utente pignolo come noi significano molto.

Zuk Z1 è considerato un Phablet, forse si poteva fare meglio nella cornice superiore ed inferiore ma tutto sommato in mano si tiene abbanstanza bene anche se il peso è abbastanza importante, 175 grammi però ben distribuiti.

La costruzione è perfetta e non è una cosa scontata considerando la cover posteriore in policarbonato, nessuno scricchiolio, gioco o flessione anche provando a spingere nelle varie giunture.

Leggi anche:
 
Zuk Z1 by Lenovo
Zuk Z1 by Lenovo
 

Hardware:

A questo Smartphone non manca quasi niente parlando di Hardware a partire dal GPS con Glonass che offre un fix istantaneo per poi passare al lettore delle impronte digitali integrato nel tasto Home che offre una lettura fulminea senza dimenticare poi il doppio Slot Sim che tra l’altro possiamo settare direttamente dalle impostazioni, unico assente il Chip NFC che comunque ancora non viene praticamente sfruttato nel quotidiano.

Nella parte anteriore troviamo un display da 5,5 pollici LED IPS Full HD 1920 x 1080 pixel con 401 pixel per pollice, lo schermo offre una qualità eccellente per colori, contrasti e luminosità che permette una visibilità in esterno eccezionale ed integra addirittura una modalità chiamata LiveDisplay che regola in automatico contrasto, colore e saturazione durante le ore del giorno in modo da non affaticare i nostri occhi, fantastico!

Internamente troviamo un modulo 4G LTE ed un modulo telefonico di altissima qualità, la ricezione è davvero notevole e l’uscita da Roaming Tim è fulminea con operatore Tre, ottimo anche l’audio in capsula e molto corposo quello dello speaker posizionato tra l’altro in un punto in cui non viene mai ostruito.

La batteria non è removibile ma tranquilli perchè i 4100 mAh abbinati all’ottimizzazione generale, al display ed al processore vi porteranno a sera con qualsiasi tipo di utilizzo ed addirittura vi permetteranno di utilizzare lo Smartphone senza problemi per due giorni quando l’uso è meno intenso, nessun problema a superare le 5 ore di display attivo anche senza rete Wi-Fi, strabiliante!

Zuk Z1 offre poi una fotocamera anteriore da 8 megapixel di discreta qualità mentre sul retro troviamo un sensore Sony Exmor RS da 13 megapixel con doppio LED Flash, la qualità non è per niente male anche grazie alla presenza dello stabilizzatore ottico dell’immagine, solamente nelle foto con poca luce effettuando un crop il dettaglio non rimane perfetto ma è assolutamente normale, tra le mani abbiamo pur sempre un telefono.

Vi ricordiamo che al seguente indirizzo troverete l’intera galleria d’immagini a risoluzione originale.

Zuk Z1 registra inoltre video in qualità Full HD 1080p a 30 frame per secondo, trovate un esempio nel video a fine articolo.

Avrete notato che abbiamo lasciato per ultimo argomento della categoria Hardware il discorso processore e lo abbiamo fatto appositamente perchè se vi avessimo detto subito che questo Smartphone offre un processore lanciato nella fine del 2013 magari molti di voi avrebbero smesso di leggere ma fidatevi di noi, dateci fiducia.

Il Chip è il Qualcomm Snapdragon 801 Quad Core da 2,5 Ghz accompagnato da 3 GB di memoria RAM DDR3, GPU (scheda grafica) Adreno 330 e 64 GB di memoria interna non espandibili.

Il processore non è a 64 Bit e non è Octa Core ma tutto questo non significa nulla dato che l’ottimizzazione è tale da far girare il telefono in maniera fluidissima e senza mail il minimo rallentamento sia nella varie operazioni quotidiane sia nell’utilizzo di giochi pesanti, ottima anche la gestione delle temperature sempre nella norma.

Per chi è innamorato dei Test Benchmark invece segnaliamo che i risultati sono in linea con i processori di fascia medio alta del momento, su AnTuTu per esempio si ottengono 2 mila punti in più di Stonex One spinto da un Mediatek Helio X10 Octa Core a 64 Bit quindi ribadiamo che una buona scheda tecnica senza ottimizzazione non serve a nulla, è come avere una ferrari che non riesce a superare i 100 kilometri orari, Zuk Z1 invece corre come un treno senza sosta.

 
Zuk Z1 by Lenovo
Zuk Z1 by Lenovo
 

Software:

Zuk Z1 by Lenovo è un telefono basato su Android 5.1 Lollipop personalizzato dalla ROM CyanogenMod 12, la patria degli Smanettoni dato che troviamo libero accesso a modifiche interne come ROOT, Recovery, Bootloader eccetera ma anche un telefono adatto a chi queste modifiche non le conosce dato che uscito dalla scatola è, come abbiamo detto, ottimizzato e completo.

L’interfaccia riprende per certi aspetti il pensiero di Android M con lo scorrimento verticale del menu e la ricerca rapida delle varie applicazioni tramite slide ma integra alcune chicche come il doppio tap per accendere o spegnere il display, la possibilità di personalizzare il LED di notifica oppure ancora l’interfaccia della fotocamera a slide davvero piacevole nel quotidiano e ricca di funzioni.

Sempre parlando di possibilità di modifica troviamo la personalizzazione dell’icona batteria, dell’icona orologio, del livello di luminosità senza entrare nella tendina o nelle impostazioni dei tasti che possono essere impostati all’interno o fuori dal display e possono essere settati per eseguire operazioni specifiche alla pressione, tutte cose che di solito non vediamo.

Altro aspetto da non tralasciare riguarda la presenza dei Temi, molti sono gratuiti ed interessanti e ci permettono di personalizzare l’intera interfaccia quindi non solo le icone, tra l’altro è possibile anche combinare più aspetti di diversi temi e crearne quindi uno completamente personale.

Per quanto riguarda il discorso aggiornamenti qui non c’entra ne Zuk ne Lenovo dato che il prodotto è supportato ufficialmente da Cyanogen e questo è un grande vantaggio perchè praticamente ogni giorno arrivano update con bugfix e nuove funzioni e sicuramente a breve vedremo anche Android 6.0 sul device.

 
Zuk Z1 by Lenovo
Zuk Z1 by Lenovo
 

Conclusioni:

Zuk Z1 a primo impatto non mi ha fatto impazzire ma giorno dopo giorno mi sono innamorato del prodotto, della sua ottimizzazione, della sua validità ma soprattutto della sua batteria infinita.

Lo comprerei? Si, assolutamente si ad occhi chiusi anche se una versione Nera con Cover posteriore opaca sarebbe stata sicuramente più interessante.

Insomma che ne pensate di questo device? Fatecelo sapere nei commenti e non dimenticatevi di iscrivervi al nostro canale Youtube in modo da rimanere sempre aggiornati ed aiutarci a crescere, vi lasciamo ora alla nostra recensione video.

Recensione Zuk Z1 Lenovo CyanogenMod da Pianetacellulare.it



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione Zuk Z1, Smartphone Android di Lenovo con ROM CyanogenMod


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?