Recensione OnePlus 3, il vero Flagship Killer

Recensione OnePlus 3, il vero Flagship Killer

Vale la pena acquistare OnePlus 3? Scopriamolo insieme nella nostra recensione del prodotto in cui vi mostriamo pregi e difetti di questo nuovo Top di gamma da 399 euro.

 

Scritto da , il 15/07/16

Seguici su

 
 

Dopo averlo visto nel nostro unboxing ed averlo stressato a dovere siamo arrivati al momento della verità, vale la pena acquistare OnePlus 3? Cerchiamo di capirlo insieme nella nostra recensione.

Prezzo e disponibilita':

Il prezzo è l’argomento che di solito affrontiamo per ultimo ma in questo caso va obbligatoriamente affrontato subito dato che i 399 euro che di listino vengono richiesti dall’azienda ribaltano le carte in tavola e soprattutto devono essere tenuti in considerazione nel corso dei vari test di questa recensione.

Lo Smartphone non viene venduto nei negozi ma solamente sul sito ufficiale dell’azienda, esistono anche delle varianti acquistabili in store Cinesi ma noi vi consigliamo di evitarle per un discorso di garanzia e software.

 
OnePlus 3
OnePlus 3
 
Leggi anche:

Design:

Rispetto al passato OnePlus ha totalmente cambiato design adottando delle linee decise ma allo stesso tempo morbide e piacevoli, è vero sotto molti aspetti è forse ispirato ad altri prodotti ma sapete che c’è? Chi se ne frega? Lo Smartphone è bello così com’è e tra le mani dona una sensazione premium che a volte non troviamo nemmeno in prodotti che costano il doppio, il retro è realizzato totalmente in metallo così come la cornice mentre nella parte anteriore troviamo un vetro Gorilla Glass 4 curvo nei lati a 2,5D.

La costruzione è da 10 e lode, nessuno scricchiolio e nessun errore nell’assemblaggio.

 
OnePlus 3
OnePlus 3
 
Leggi anche:

Display:

Nella parte anteriore troviamo un display da 5,5 pollici con risoluzione Full HD 1920 x 1080 pixel e 401 pixel per pollice, tecnologia Optic Amoled e cornici laterali davvero molto sottili.

La tecnologia adottata offre neri davvero molto profondi che vengono creati spegnendo fisicamente i pixel, colori molto contrastati ed accesi, angoli di visione incredibili e buona visibilità in esterno, l’unica cosa che abbiamo notato è che il sensore di luminosità è leggermente pigro quando passiamo da ambienti molto bui ad ambienti molto luminosi ma questo particolare potrà essere risolto con un aggiornamento software.

La risoluzione è adatta al prodotto? La risposta è si, è vero un Quad HD avrebbe portato magari una migliore risoluzione nei contenuti in VR ma avrebbe alzato di molto i consumi, secondo il nostro punto di vista il Full HD è ancora la scelta giusta.

La tecnologia viene definita Optic perchè dalle impostazioni è possibile regolare il bilanciamento dei colori per impostarli per esempio con tonalità più calde oppure più fredde e perchè è presente la modalità notturna che se attivata applica un filtro al display che ci permette di non stancare i nostri occhi, questa modalità l’abbiamo già vista in altri Smartphone e va attivata manualmente.

 
OnePlus 3
OnePlus 3
 

Hardware:

Ok OnePlus 3 costa 399 euro ed ha ottimi materiali e buon display, allora l’azienda ha risparmiato sull’Hardware? Assolutamente no perchè qui troviamo sotto al cofano il nuovo Qualcomm Snapdragon 820 Quad Core da 2,15 Ghz con GPU Adreno 530, 64 GB di memoria interna non espandibile di tipo UFS 2.0 quindi molto veloce e ben 6 GB di memoria RAM di tipo DDR4 e quindi a basso consumo energetico.

Partiamo parlando delle prestazioni che sono incredibilmente soddisfacenti dato che abbiamo trovato uno Smartphone sempre fluido e reattivo sia giocando a titoli molto pesanti che richiedono quindi tutta la potenza del processore nella gestione della grafica 3D sia durante l’utilizzo quotidiano con le varie applicazioni standard, difficilmente troverete rallentamenti o indecisioni.

Due parole vanno spese anche per quanto riguarda la RAM perchè in questi giorni si è alzata una bufera, è vero abbiamo 6GB ma OnePlus non li sfrutta totalmente nel senso che in realtà il prodotto non tiene in memoria più applicazioni rispetto ai competitor per una scelta di consumi (un fix è in arrivo), in poche parole lo Smartphone blocca ugualmente i processi dopo un tot di applicazioni aperte per non scaricare la batteria nonostante la RAM non è ancora piena ma va detto anche che con alcune modifiche molto semplici oppure con ROM alternative è possibile sfruttare quest’enorme quantitativo di memoria a pieno.

Passiamo ora ad altro e parliamo del lettore delle impronte digitali posto in una tasto Touch (non fisico) nella parte anteriore del prodotto, OnePlus promette uno sblocco del dispositivo in soli 0,3 secondi e ad essere sinceri questo è uno dei lettori più veloci e precisi mai provati, nettamente migliorato rispetto al OnePlus 2, tra l’altro tramite tocco Touch funziona anche come tasto Home.

Parlando sempre di Hardware troviamo un GPS veloce e preciso nel fix anche in interno, Chip NFC, Wi-Fi a7b7g7n ed ac, Bluetooth 4.2 e connettività LTE fino a 300 megabyte per secondo in download e 50 un upload.

La parte telefonica offre un’ottima ricezione anche in LTE, un passaggio da rete roaming a rete standard con operatore Tre davvero fulminea, una gestione del Dual Sim semplice e precisa (entrambi gli slot Nano Sim possono funzionare in 4G ma ovviamente non in contemporanea), l’audio in capsula è forte e chiaro e lo stesso vale per lo speaker.

 
OnePlus 3
OnePlus 3
 

Batteria:

Sotto alla cover in metallo si nascondono 3000 mAh in grado di ricaricarsi in maniera rapida grazie alla nuova tecnologia Dash Charge di OnePlus, in pratica possiamo avere fino al 60 percento di ricarica in 30 minuti e soprattutto il prodotto si ricarica anche durante l’utilizzo senza surriscaldarsi, non è compatibile con i caricatori Quick Charge di Qualcomm.

L’autonomia non è sicuramente da record ma nei nostri test siamo riusciti a chiudere praticamente sempre una giornata di utilizzo sotto rete 4G anche utilizzando lo Smartphone come modem con circa 3 ore di display attivo, ottimo il funzionamento di doze in standby ed ottima la ricarica rapida che è effettivamente sempre veloce.

 
OnePlus 3
OnePlus 3
 

Fotocamere:

Parliamo ora di fotocamere ed iniziamo dal sensore anteriore da 8 megapixel che offre una buona qualità sia parlando di risoluzione che di luminosità dato che i pixel sono più grandi dei tradizionali obiettivi.

Sul retro il sensore diventa invece da 16 megapixel con LED Flash, stabilizzatore ottico dell’immagine ed ancora una volta pixel più grandi dei tradizionali sensori.

Parlando di qualità abbiamo trovato un’ottima fotocamera nel punta e scatta con impostazioni ed HDR automatiche, l’HDR tra l’altro funziona in maniera incredibile e ci ha permesso di creare scatti artistici senza toccare il minimo settaggio.

La risoluzione delle immagini è davvero molto buona anche se trasportiamo i file sul PC e soprattutto in condizioni di scarsa luminosità il rumore riprodotto (ovvero la perdita di dettaglio) è davvero minimo, uno dei migliori sotto questo aspetto.

La domanda che tutti ci avete fatto è, la fotocamera è ai livelli degli altri Top di gamma? Beh è difficile rispondere ma diciamo che sotto alcuni aspetti come per esempio l’HDR o le foto al buio è anche migliore di molte proposte sul mercato mentre parlando di scatti tradizionali e macro siamo più o meno allo stesso livello.

I video si possono registrare in 4K Ultra HD a 30 fps, quello che vi mostriamo nel filmato a fine articolo è invece un’esempio in Full HD sempre a 30 fps, inoltre vi ricordiamo che al seguente indirizzo troverete l’intera galleria d’immagini scattata con il prodotto a risoluzione originale.

 
OnePlus 3
OnePlus 3
 

Software:

Android è presente in versione 6.0.1 Marshmallow da subito con ROM Oxygen OS proprietaria che esteticamente mantiene un’interfaccia famigliare alla versione Stock del sistema operativo pensato da Google ma che introduce tantissime possibilità di personalizzazione come per esempio la modalità dark apprezzatissima con questo display Amoled, la possibilità di avere i tasti virtuali a schermo oppure al di fuori, la possibilità di personalizzare il comportamento dei tasti esterni oppure ancora le gesture disponibili a display spento.

Molto interessante anche l’applicazione fotocamera che porta un design semplice ma allo stesso tempo ricco di funzioni come la modalità manuale e soprattutto veloce, l’unica cosa che non abbiamo trovato qui è l’informazione sulla risoluzione di scatto che stiamo utilizzando.

Il software comunque è molto fluido e non riporta alcun rallentamento, tra le piccole migliorie rispetto alla versione Stock abbiamo apprezzato anche il tasto per chiudere tutte le applicazioni aperte oppure la schermata a sinistra personalizzabile con contatti e Widget.

 
OnePlus 3
OnePlus 3
 

Conclusioni:

OnePlus 3 o non OnePlus 3? Trovare dei difetti a questo Smartphone è davvero difficile soprattutto perchè se per esempio in alcuni casi si può pensare che è di pochissimo inferiore a un Top di gamma concorrente dobbiamo considerare anche che per la metà del prezzo ne offre le stesse possibilità di utilizzo e sotto molti aspetti le stesse qualità se non addirittura maggiori.

OnePlus 3 diventa di diritto la proposta Top di gamma per tutti coloro che vogliono il massimo senza spendere cifre da capogiro, dobbiamo fare i complimenti all’azienda che ha saputo tirar fuori un prodotto eccezionale andando a lavorare su alcuni aspetti fortemente richiesti dagli utenti come per esempio i materiali o la qualità del display.

Vi lasciamo ora alla nostra recensione vdeo in cui vi mostriamo il prodotto in azione, non dimenticatevi come sempre di iscrivervi al nostro canale Youtube, al nostro canale Telegram ed al nostro gruppo Telegram, buona visione!

Recensione OnePlus 3, il vero Flagship Killer



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione OnePlus 3, il vero Flagship Killer


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?