Recensione Lenovo Moto Z Play e modulo Hasselblad camera

Recensione Lenovo Moto Z Play e modulo Hasselblad camera

 

Scritto da , il 02/11/16

Seguici su

 
 

Oggi proviamo Lenovo Moto Z Play, il successore del Motorola Moto X Play che avevamo provato lo scorso anno che in questo caso cambia molto esteticamente pur mantenendo le principali caratteristiche che hanno reso celebre questa serie di device.

Confezione di vendita voto 7,5:

Solita scatola in cartone che al suo interno contiene il nostro Smartphone, una cover posteriore magnetica, manuali guida, spilla per estrarre il vano Sim, caricatore da parete Turbo Charger 15 che raggiunge i 15W, 3A e 5V e che ricarica in circa un ora e 10 minuti il nostro Smartphone e cuffie auricolari di qualità buona per parlare al telefono e sufficiente per ascolta musica, non sono in-ear.

Da considerare il fatto che il caricatore ha un cavo integrato e non ne viene fornito quindi uno separato per il collegamento al PC.

 

 
Leggi anche:

Materiali, costruzione e design voto 8,5:

I materiali sono assolutamente di pregio dato che rispetto alla cover in plastica dello scorso anno troviamo vetro Gorilla Glass 3 sia nella parte anteriore che in quella posteriore ed un metallo davvero di ottima qualità nella cornice, impossibile trovare scricchiolii.

Tra le mani il prodotto sta comunque bene nonostante le dimensioni non troppo contenute, da segnalare che la doppia soluzione in vetro si sporca molto facilmente e da segnalare anche che la fotocamera sporge non poco.

Va detto che se da una parte questa soluzione rende piacevole al tatto il device dall’altra rimangono davvero molto le impronte, meglio utilizzare la cover sul retro.

Parlando di design troviamo le stesse linee di Moto Z integrate in un prodotto meno sottile, continuiamo a ribadire che le linee rotondeggianti del prodotto non si sposano al meglio con il lettore delle impronte digitali (velocissimo ma che purtroppo può essere usato solo per sblocco e blocco e non può funzionare da tasto Home) quadrato posto nella parte anteriore ma tutto sommato il design generale ci piace e soprattutto è diverso dagli Smartphone già sul mercato.

 

 
Leggi anche:

Hardware voto 7,5:

Il processore è lo Snapdragon 625 di Qualcomm quindi Octa Core da 2 Ghz con GPU Adreno 506 mentre la RAM ammonta a 3 GB di tipo DDR3 e la memoria interna è invece da 32 GB espandibile fino a ben 2 TB grazie allo slot Micro SD integrato, tra l’altro nel nostro caso abbiamo una variante Dual Sim che non dovrebbe arrivare in Italia ma per il resto i componenti sono gli stessi.

Come si comporta il prodotto? Benissimo in ogni campo, Lenovo e Motorola sono le migliori aziende se parliamo di ottimizzazione delle prestazioni nel campo Android forse perchè utilizzando Software molto leggeri o forse perchè c’è proprio dietro un lavoro perfetto di codifica ma resta il fatto che questo device si muove praticamente come un Top di gamma, non restituisce mai lag e difficilmente scalda.

Batteria voto 10:

Troviamo 3510 mAh con ricarica rapida e sintetizzando in due sole parole troviamo autonomia infinita!

Sempre siamo arrivati a sera anche con utilizzi molto intensi sotto rete LTE con molte foto scattate e navigazione GPS e mai ci siamo trovati in condizione di dover utilizzare batterie portatili o accessori di questo genere, un sogno per tutti gli utenti che acquistano un nuovo Smartphone.
 
 

 

Fotocamere voto 8:

Non è uno Smartphone Top di gamma ma il reparto fotografico è comunque eccellente dato che troviamo all’anteriore un sensore da 5 megapixel con apertura focale 2.2, lenti con angolo di 85 gradi e LED Flash di buona qualità mentre sul retro è alloggiato un sensore stabilizzato da 16 megapixel con doppio LED Flash, messa a fuoco PDAF e Laser e pixel più grandi delle fotocamere tradizionali per Smartphone.

La luce catturata è davvero buona così come lo è il dettaglio, la riproduzione dei colori e la potenza del LED Flash oppure ancora la messa a fuoco.

Vi ricordiamo che al seguente indirizzo troverete l’intera galleria di foto scattata con il prodotto a risoluzione originale mentre nel video a fine articolo trovate un filmato di test registrato con il prodotto in Full HD a 30 fps anche se è possibile spingersi fino al 4K sempre a 30 fps.

Apriamo una piccola parentesi parlando di fotocamere, parentesi che non abbiamo considerato nel voto complessivo dato che si il modulo Hasselblad True Zoom è un’accessorio da comprare separatamente ad un prezzo sicuramente non contenuto ovvero 299 euro.

La confezione di vendita integra i manuali guida, il nostro modulo ed una comoda custodia per il trasporto realizzata con un materiale rigido ed effettivamente protettiva.

Il modulo è quasi internamente in plastica ma effettivamente è una plastica di buona qualità e che non scricchiola, l’impugnatura è ottima sia per la forma che riprende le sembianze di una tradizionale compatta sia per la gomma che viene integrata nel lato mentre la ghiera anteriore che contiene l’obiettivo è in metallo.

L’aggancio allo Smartphone è davvero semplice ed avviene grazie ai magneti posti sul retro, la presa è davvero solita ed anche mettendolo il tasca non rischierete che si scolleghi.

I pulsanti sono solamente due, quello di accensione e quello di scatto a doppia corsa per la messa a fuoco che integra anche uno slide per utilizzare lo Zoom.

Il sensore è da 12 megapixel in questo caso ma le lenti sono assolutamente di una qualità migliore rispetto alla fotocamera integrata nel telefono, le dimensioni diventano effettivamente importanti dato che vengono aggiunti 15 millimetri di spessore e 145 grammi di peso.

Questo modulo offre un sensore BSI CMOS retro-illuminato, macro fino a 5 centimetri di distanza e stabilizzazione ottica che lavora insieme a quella digitale.

Con il modulo i video si possono registrare solamente in Full HD ma abbiamo il Plus dello Zoom 10X ottico e questo significa che sia nelle foto che nei video anche allo Zoom massimo non abbiamo perdita di dettaglio proprio come accade nelle fotocamere professionali.

Al modulo sono inoltre dedicate alcune funzioni Software come lo scatto Raw e molto altro, tutto questo viene integrato in automatico dal telefono quando riconosce appunto la connessione.

Nel complesso una soluzione valida e sicuramente costosa ma chi sceglie questo accessorio sicuramente è appassionato di fotografia e secondo noi qui potrebbe trovare il giusto connubio tra Smartphone e fotocamera compatta di qualità, tra l’altro è presente anche un Flash Xenon davvero potente.

 

 

Display voto 8:

Lo schermo è da 5,5 pollici di tipo Super Amoled con risoluzione Full HD 1920 x 1080 pixel e 403 pixel per pollice, la luminosità è gestita ottimamente dal sensore e dalle impostazioni possiamo scegliere tra la modalità vivace e quella standard per la riproduzione dei colori.

La gamma cromatica è riprodotta in maniera abbastanza fedele ed incredibilmente la visibilità in esterno è ottima, alcuni colori come il verde ed il rosso a volte sono molto saturi e questo è un punto che troviamo in ogni Amoled ma allo stesso tempo sono ottimi i contrasti, gli angoli di visione ed i neri.

Ricezione ed audio voto 8,5:

L’audio in capsula è molto pulito ed alto, quello registrato è ottimo grazie anche ai tre microfoni integrati che lavorano in sintonia per cancellare il rumore di fondo ed il suono riprodotto è di qualità, tra l’altro viene riprodotto sfruttando la capsula altoparlante come speaker e questo permette di rendere l’esperienza più immersiva avendo un suono frontale.

Ricezione ottima e questo è un fattore che riscontriamo in tutti i device di Lenovo e Motorola, stesso discorso parlando di Wi-Fi presente sia a 2,4 che 5 Ghz, di GPS ed è presente il Bluetooth 4.0 e l’NFC.

 

 

Software voto 9:

A nostro avviso questa è la soluzione che dovrebbero integrare tutti gli Android perchè se è vero che di default non abbiamo praticamente possibilità di personalizzare l’interfaccia se non cambiando gli sfondi è anche vero che possiamo farlo in maniera semplice sfruttando applicazioni dal Play Store e soprattutto c’è da dire che il software rimane leggero e non appesantisce mai il lavoro del processore.

Troviamo l’interfaccia Stock che siamo abituati a vedere sui prodotti di Google arricchita da alcune chicche di Lenovo e Motorola come le gesture per attivare rapidamente la fotocamera o la torcia, il display always on assistito da alcuni sensori che attivano lo schermo mostrando le notifiche o l’orario ogni volta che rilevano il movimento oppure ancora troviamo un’applicazione fotocamera smeplice, precisa e completa oppure ancora l’integrazione completa con i servizi vocali di Google sempre attivi. 

Prezzo voto 6,5:

499 euro sono un’azzardo per questo prodotto che va ad inserirsi nella fascia più combattuta del mercato, sicuramente il telefono li vale tutti ma va detto che online già si acquista per 100 euro di meno che sicuramente rendono ancora più valido ed interessante il device anche considerando l’imminente arrivo di Android 7.0 Nougat già annunciato ufficialmente per le prossime settimane.

Conclusioni voto 8,2:

Lenovo Moto Z Play è uno Smartphone eccezionale che offre prestazioni da Top di gamma, batteria infinita ed una tecnologia complessa come la modularità integrata con una semplicità che permettere un completo utilizzo anche all’utente meno esperto.

Vi lasciamo ora alla nostra recensione video invitandovi come sempre ad iscrivervi al nostro canale Youtube ed al nostro canale Telegram, buona visione!

Recensione Moto Z Play + Mods Camera Hasselblad ITA



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione Lenovo Moto Z Play e modulo Hasselblad camera


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?