Recensione Xiaomi Mi Mix, lo Smartphone del futuro

Recensione Xiaomi Mi Mix, lo Smartphone del futuro

 

Scritto da , il 16/12/16

Seguici su

 
 

Se prima di vedere dal vivo questo Xiaomi Mi Mix mi avessero detto che avrei utilizzato uno Smartphone con display da 6,4 pollici senza problemi grazie a delle dimensioni contenute in un prodotto che sembra un 5,5 pollici giuro che non ci avrei creduto ma ora Mi Mix è realtà ed è forse la strada giusta da intraprendere per il futuro degli Smartphone, scopriamolo insieme nella nostra recensione.

La prima cosa da dire è che Mi Mix viene prodotto in quantità limitata ed ha un costo abbastanza alto quindi importarlo dalla Cina rischiando centinaia di euro di tasse doganali e praticamente nella maggior parte dei casi rinunciando alla garanzia sarebbe da pazzi, ecco perchè noi ci siamo affidati a Honorbuy.it che spedisce ed assiste dall’Italia ed ha il prodotto attualmente in preordine con spedizione circa una settimana dopo il pagamento, è sempre attivo il codice sconto PIANETACELLULARE per risparmiare qualche euro.

 

Materiali, design ed ergonomia:

Abbiamo già visto nel nostro unboxing video la confezione di vendita quindi passiamo direttamente avanti e parliamo di lato estetico, Mi Mix è un trionfo di eleganza sia per quanto riguarda le linee pulite e decise, sia per quanto riguarda le cornici intorno al display davvero contenute (vi assicuro che le prime volte rimarrete a bocca aperta ogni volta che accenderete il display) e sia perchè i materiali sono davvero di pregio dato che nell’anteriore troviamo un vetro antigraffio mentre tutto il resto della scocca è in ceramica.

L’ergonomia è buona nel senso che per essere un 6,4 pollici si riesce a maneggiare egregiamente ma indubbiamente senza l’utilizzo di una cover scivola abbastanza, l’ideale sarebbe trovare una cover trasparente con poco bordo che non peggiora quindi l’ottimo design (una in pelle la trovate già in confezione).


 

 

 
Leggi anche:

Hardware:

Oltre al lato estetico c’è molto di più, sotto alla scocca pulsa il processore Qualcomm Snapdragon 821 con GPU Adreno 530 e 4 GB di RAM accoppiati a 128 GB di memoria interna nella nostra variante ma ne esiste una Top da 6 GB di RAM con 256 GB di memoria interna che in entrambi i casi non è espandibile.

Il processore utilizzato è il più potente attualmente in commercio per quanto riguarda la gamma Qualcomm e l’ottimizzazione generale è davvero ottima, questo significa prestazioni al Top sempre (anche con giochi molto pesanti), nessun rallentamento ma soprattutto temperature sempre incredibilmente sotto controllo.

  

Batteria:

Le prestazioni comunque sappiamo che non sono niente senza controllo ma Xiaomi e forse anche Qualcomm lo sanno, qui troviamo 4400 mAh con ricarica rapida Quick Charge 3.0 che assicurano un’autonomia al Top in grado di portarci a sera anche con utilizzi molto intensi superando di molto le 5 ore di display attivo anche senza utilizzare reti Wireless, con utilizzo meno intenso due giorni di durata sono assicurati.
 
Leggi anche:
 

 

Display:

Uno dei lati più interessanti di questo Xiaomi Mi Mix è il display da 6,4 pollici con tecnologia LED IPS e risoluzione di 2040 x 1080 pixel che diventano 362 pixel per pollice, dalle impostazioni possiamo regolare il grado di luce blu per non affaticare gli occhi ed ovviamente la modalità e la temperatura del colore stesso.

Lo schermo in questione come detto in precedenza è incastonato in una scocca senza cornici superiori e l’effetto è davvero strabiliante ed in generale convince anche la gestione dei colori, dei contrasti, la visibilità in esterno, la gestione della luminosità automatica e l’angolo di visione, non perfetto il nero ovviamente dato che parliamo di uno schermo a LED. 
 

 

Fotocamere:

Passando al reparto fotografico troviamo il primo aspetto non brillante di questo prodotto, nella parte anteriore troviamo un sensore da 5 megapixel posizionato in basso per questioni logiche, questo sensore ha una qualità discreta e va sfruttato girando fisicamente al contrario lo Smartphone.

Sul retro è presente invece un sensore da 16 megapixel con LED Flash doppio a luce calda e fredda e stabilizzatore elettronico delle immagini, manca la messa a fuoco laser presente sempre di più nei Top di gamma attuali.

In questo caso la qualità generale è si nella media ma non ai livelli di uno Smartphone che costa così tanto, sicuramente il progetto è stato molto impegnativo e da qualche parte Xiaomi doveva pur risparmiare ma allo stesso modo dispiace non vedere un sensore top di gamma qui.

Vi ricordiamo che al seguente indirizzo potete trovare la nostra galleria di foto scattata con il prodotto a risoluzione originale mentre nel video di test a fine articolo trovate dei filamti in HD SLow Motion, 4K e Full HD registrati con lo Smartphone.
 
 

 

Ricezione ed audio:

Parlando di ricezione noi non abbiamo riscontrato alcun problema nonostante manchi la banda B20 800 mHz per l’LTE soprattutto con Wind (noi abbiamo utilizzato Tre e Vodafone) ed anzi abbiamo trovato un prodotto con segnale sempre forte, stabile e preciso.

Parlando di audio troviamo un’altro aspetto fortemente interessante, avete notato che manca la capsula altoparlante per telefonare nella parte superiore del display? Bene, questa capsula è stata sostituita da un sistema interno di vibrazioni che portano il suono nella cornice quindi non esiste un vero e proprio speaker per telefonare ma riproduce l’audio dalla cornice stessa per poi portarlo sempre tramite conduzione alle nostre orecchie.

Bene vi ho spiegato come funziona ma la qualità? Qui io devo fare una nota importante, la maggior parte delle recensioni che ho visto per questo Mi Mix soprattutto in Italia (vi assicuro che non è una critica ma una considerazione personale) parlano di un’audio debole e si scarsa qualità, è vero la qualità generale non è al Top nel senso che il suono non è caldo ed avvolgente come in altri device ma qui è una questione di gusti personali ed a me sinceramente questo Mi Mix ha convinto sotto questo aspetto per non parlare poi del volume dalla capsula stessa che se impostata al massimo risulterà anche troppo potente.

Dallo speaker il discorso è sicuramente diverso dato che troviamo una soluzione tradizionale ma di qualità, suono pulito, con qualche accenno di bassi (cosa rara su uno Smartphone) e soprattutto audio potente.
 
 

 

Software:

Passando alla parte software troviamo Android 6 Marshmallow con MIUI8 nel mio caso in versione Stock Inglese e Cinese ma disponibile in maniera non ufficiale anche in Italiano.

L’interfaccia non cambia in quasi nulla rispetto agli altri Smartphone di Xiaomi visti in precedenza, gli unici aspetti che abbiamo notato sono i tasti che generalmente sono fuori dallo schermo che in questo caso vengono integrati ed il tasto Smart per facilitare l’utilizzo ad una mano che viene attivato di default.

Per il resto l’interfaccia è semplice, personalizzabile e ricca di funzioni, manca purtroppo la porta ad infrarossi per poter utilizzare il Mi Mix come fosse un telecomando. 

Conclusioni:

Xiaomi Mi Mix è la giusta strada da intraprendere per gli Smartphone futuri, possiamo definirlo come uno degli Smartphone che più hanno osato in questo 2016 e speriamo possa essere fonte d’ispirazione (anche se lui stesso è ispirato da device già esistenti) per produrre dispositivi simili ma magari più compatti.

Se siete interessati al prodotto vi ricordiamo che al seguente indirizzo potete acquistarlo dall'Italia con codice sconto PIANETACELLULARE per risparmiare qualche euro, vi lasciamo alla nostra recensione video in cui mostriamo il prodotto in azione invitandovi come sempre ad iscrivervi al nostro canale Youtube ed al nostro canale Telegram.

Recensione Xiaomi Mi Mix, lo Smartphone Borderless del futuro



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione Xiaomi Mi Mix, lo Smartphone del futuro


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?