Play Store, Google apre ai giochi a distanza su Android

Play Store, Google apre ai giochi a distanza su Android

Contenuti, servizi e annunci che promuovono i giochi a distanza online sono consentiti sul Play Store se soddisfano diversi requisiti.

 

Scritto da , il 05/08/17

Seguici su

 
 

Sono in arrivo su smartphone e tablet con sistema operativo Android le applicazioni per il gioco d’azzardo, prossimamente scaricabili dal Google Play Store. Google ha annunciato questa novità, attraverso un aggiornamento delle linee guida rivolte agli sviluppatori di app e giochi per piattaforma Android, dove si legge tra le novità del mese di Agosto: "Abbiamo introdotto nuove norme sulle app di giochi a distanza attualmente consentite solo in Regno Unito, Irlanda e Francia.".

Google ora consente la distribuzione (attualmente solo in Regno Unito, Irlanda e Francia) attraverso il suo Play Store di contenuti, servizi e annunci che promuovono i giochi a distanza online, a patto che soddisfino tutti i requisiti previsti. Tra questi, lo sviluppatore deve completare la procedura di iscrizione per poter distribuire l'app su Play e deve disporre di una licenza per i giochi a distanza valida per ogni paese in cui viene distribuita l'app. Inoltre, l'app deve essere conforme a tutte le leggi vigenti e agli standard di settore relativi ai paesi in cui viene distribuita, non deve poter essere utilizzata nei paesi non coperti dalla licenza per i giochi a distanza fornita dallo sviluppatore, non deve utilizzare i servizi di pagamento di Google (compresa la fatturazione in-app di Google Play), deve essere scaricabile e installabile gratuitamente dallo store, deve avere la classificazione AO (Adult Only - Solo adulti) o l'equivalente IARC, e deve mostrare in modo chiaro le informazioni sul gioco a distanza responsabile.

In ogni caso, per Google agli utenti minorenni non è consentito giocare a distanza tramite l'app.

Google permette anche l'inserimento di annunci di giochi a distanza nelle app distribuite su Play, sempre nel rispetto di alcune regole che devono essere seguite. Tra queste regole, l'app e l'annuncio (inclusi gli inserzionisti di annunci di giochi a distanza) devono essere conformi a tutte le leggi vigenti e agli standard di settore relativi ai paesi in cui viene visualizzato l'annuncio di giochi a distanza, e l'annuncio deve rispettare i requisiti di licenza locali per tutti i prodotti e servizi relativi ai giochi a distanza promossi. Inoltre, l'annuncio deve mostrare in maniera chiara le informazioni sul gioco a distanza responsabile nella pagina di destinazione, nella scheda stessa dell'app pubblicizzata o all'interno dell'app stessa. Ancora, l'app che pubblica un annuncio di giochi a distanza non deve essere un'app di simulazione di giochi a distanza (un gioco di intrattenimento senza giochi a distanza con soldi reali). Infine, gli annunci di giochi a distanza non devono essere mostrati a utenti di età comprovata inferiore a 18 anni, e l'app che mostra annunci di giochi a distanza non deve essere iscritta al programma Per la famiglia e non deve essere rivolta a utenti di età inferiore a 18 anni.

Google sottolinea agli sviluppatori di fare massima attenzione al nome che scelgono per l'app, in quanto puo' risultare facile commettere errori come ad esempio chiamare "KIDS 123" un'app che contiene un annuncio che promuove servizi di giochi a distanza.

Come sopra riportato, Google al momento consente la distribuzione solo in Regno Unito, Irlanda e Francia attraverso il suo Play Store di contenuti, servizi e annunci che promuovono i giochi a distanza online. Non sappiamo se ed eventualmente quando la disponibilità verrà ampliata in Italia.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Play Store, Google apre ai giochi a distanza su Android


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?