Android Oreo potrebbe supportare temi personalizzati senza rooting

Android Oreo potrebbe supportare temi personalizzati senza rooting

 

Scritto da , il 26/08/17

Seguici su

 
 

Android è un sistema che tutto sommato è abbastanza personalizzabile, sia da parte degli utenti che dei produttori con le loro interfacce utente personalizzati, ma ci sono comunque modifiche e personalizzazioni che la piattaforma non consente di fare, motivo per cui molti utenti ricorrono allo sblocco del dispositivo tramite root per avere la piena libertà di fare tutto quello che vogliono del proprio telefono o tablet. Ci sono molti utenti a cui non piace nessuno dei temi che Android o il produttore del device mette loro a disposizione e quindi ricorrono al root per utilizzare temi personalizzati, cosa non permessa da Android. Ora, gli sviluppatori di XDA che stanno provando il nuovo Android 8.0 Oreo hanno trovato prove che suggeriscono che Google abbia introdotto le basi per il supporto per i temi personalizzati per tutti i dispositivi con Android O senza bisogno dei permessi di root.

Gli sviluppatori di XDA hanno trovato un modo per sfruttare l'OMS (Overlay Manager Service) di Sony che è stato integrato da Google in Android 8.0 e riuscire ad installare temi personalizzati senza alcuna necessità di root o ingannare in qualche moto i limiti imposti dal sistema operativo.

"Sin da quando Google ha integrato il supporto nativo per il Runtime Resource Overlay (RRO) di Sony in Android 6.0 Marshmallow abbiamo aspettato che Google fornisse un'interfaccia incorporata, nonché le API pubbliche utilizzabili dagli sviluppatori per le applicazioni di sistema così come per le applicazioni di terze parti. Purtroppo, la versione Android Nougat ha introdotto poco di nuovo sin da quando RRO di Sony è stato aggiunto all'Android Open Source Project (AOSP)." scrivono i tagazzi di XDA nel loro blog, "Ma grazie al diligente lavoro degli ingegneri di Sony Mobile, il motore tematico RRO si è evoluto in quello che è conosciuto come Overlay Manager Service (OMS). Sony è stata il pioniere di una soluzione per temi open source, ma poiché il suo motore di temi OMS è stato inserito in AOSP dalla versione finale di Android 7.1, l'unico modo per gli utenti di dispositivi non Sony di sfruttare il gestore di temi è attraverso una ROM personalizzata. Questo è cambiato in Android 8.0. Quando Substratum è stato inizialmente rilasciato per le prime versioni Android O Developer Preview, gli sviluppatori di Substratum hanno capito che era disponibile un completo supporto per l'OMS di Sony. Ciò significa che un utente potrebbe installare un tema supportato sui dispositivi Android Oreo senza richiedere alcuna ROM. Rimane però un solo problema: il processo di abilitazione di un tema installato richiede l'accesso di root, o così pensavano."

Per evitare il root, attualmente si possono utilizzare delle autorizzazioni che pero' vengono perse dopo il riavvio del dispositivo, il che significa che bisognerebbe reimpostare il tema ogni volta che il dispositivo viene acceso. Per risolvere questo problema gli sviluppatori stanno lavorando ad una nuova versione del progetto Substratum e dovrebbe essere disponibile nelle prossime settimane una applicazione che possa servire come gestore di temi personalizzati per dispositivi con Android Oreo senza bisogno di root. L'applicazione sarà disponibile per i device Google Pixel, Pixel XL, Nexus 5X e Nexus 6P.

 
Android Oreo - gestore di temi
Android Oreo - gestore di temi
 

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Android Oreo potrebbe supportare temi personalizzati senza rooting


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?