Recensione Huawei P30 Lite, tripla fotocamera per tutti

Recensione Huawei P30 Lite, tripla fotocamera per tutti

La gamma P30 è ora al completo con l'arrivo del più economico P30 Lite, ci avrà convinto nei nostri giorni di test? Scopriamolo insieme nella nostra recensione.

 

Scritto da , il 29/04/19

Seguici su

 
 

Dopo aver provato Huawei P30 e Huawei P30 Pro è arrivato il momento di testare il modello Lite della famiglia che vi abbiamo già mostrato in anteprima nel nostro unboxing con relativo video e che oggi vi racconteremo nella recensione completa dopo circa due settimane di utilizzo.

Huawei P30 Lite si presenta con una linea molto elegante e curata che riprende le forme dei fratelli maggiori introducendo però qualche differenza come per esempio il lettore delle impronte digitali nel retro della scocca.

La sensazione al tatto è davvero eccellente grazie alla costruzione perfetta, i materiali adottati sono vetro nella parte anteriore e sul retro e plastica verniciata per la cornice, nella variante bianca visivamente la cromatura fa subito pensare al metallo.

Tra le mani si tiene bene, non scivola in maniera eccessiva e si può anche utilizzare con una sola mano volendo, il modulo fotografico sporge e se appoggiate lo smartphone sul tavolo senza una cover noterete un dislivello che non lo mantiene stabile come nel resto della gamma.

 
Huawei P30 Lite
Huawei P30 Lite
 

Anteriormente troviamo un notch ad “U” con capsula altoparlante superiormente dove viene anche nascosto il LED di notifica ed ovviamente il display.

Lo schermo è da 6,15 pollici realizzato in formato allungato per favorire appunto la presa, la tecnologia adottata è LED IPS mentre la risoluzione è di 2312 x 1080 pixel che diventano 415 pixel per pollice, parliamo praticamente di un Full HD.

Il display non delude in quanto si vede bene in ogni situazione, anche sotto la luce diretta del sole, e riporta colori ben calibrati, naturali ma anche vividi al punto giusto, non parliamo di un OLED come nel resto della gamma e quindi i neri non sono assoluti ma restano comunque ottimi considerando la tecnologia adottata.

Leggi anche:
 
Huawei P30 Lite
Huawei P30 Lite
 

Internamente troviamo una soluzione che abbiamo già visto ovvero processore Kirin 710 Octa Core da 2,2 Ghz con GPU Mali G51 e 4 GB di memoria RAM con 128 GB di memoria interna espandibile via Micro SD sacrificando il secondo slot Sim.

Qui Huawei ha svolto un lavoro eccezionale parlando di ottimizzazione in quanto P30 Lite si muove egregiamente in ogni situazione, sia nell’utilizzo di tutti i giorni e sia con caricamenti e giochi molto pesanti dove riesce comunque sempre a portare grafica ed fps elevati senza scaldare troppo la scocca, si ha la sensazione di avere tra le mani un piccolo Top di gamma privo di lag.

L’ottimizzazione di cui parlavamo la ritroviamo anche nel comparto autonomia in quanto qui troviamo 3340 mAh con ricarica rapida, non tantissimi in realtà sulla carta ma nei nostri giorni di test il prodotto con utilizzo intenso è riuscito a portarci sempre a sera con oltre 6 ore di display attivo, con utilizzo blando non è impossibile superare le 7/8 ore di schermo acceso in due giorni di utilizzo, il consumo in standby è irrisorio.

Leggi anche:
 
Huawei P30 Lite
Huawei P30 Lite
 

Il comparto connettività comprende Wi-Fi Dual Band, GPS con Glonass, Bluetooth 4.2, LTE con 4G Plus ed anche NFC utilizzabile per i pagamenti con Google Pay.

Tutto funziona perfettamente, la ricezione generale è ottima sia parlando di rete mobile che di Bluetooth, GPS e Wi-Fi e, come detto, non troviamo limiti di utilizzo per i pagamenti.

L’audio in capsula è buono e permette di telefonare anche in ambienti rumorosi grazie al volume alto ed all’ottimo lavoro di cancellazione del rumore svolto dai microfoni, non manca il jack da 3,5 millimetri mentre lo speaker posto sotto è singolo, anche qui il volume è buono e la qualità è apprezzabile.
 
Huawei P30 Lite
Huawei P30 Lite
 

Il comparto fotografico comprende nella parte anteriore un sensore da 24 megapixel f/2.0 con sensore BSI retro-illuminato ed effetto ritratto che possiamo sfruttare anche con diversi effetti di scontorno, la qualità è buona per dettaglio e colori anche se a volte in controluce i colori non sono accesi al punto giusto, ci troviamo comunque solo alla prima release software.

Sul retro i sensori sono tre: un primo da ben 48 megapixel con apertura focale f/1.8, un secondo da 8 megapixel grandangolare ed un terzo da 2 megapixel che ha il compito di catturare distanze ed informazioni per migliorare l’effetto ritratto.

Le foto scattate sono davvero eccellenti per la fascia di prezzo parlando di dettaglio, messa a fuoco e colori, la versatilità poi è ai massimi livelli grazie alla presenza sia del sensore grandangolare che dell’Intelligenza Artificiale con riconoscimento attivo delle scene con miglioramento automatico delle impostazioni di scatto (disattivabile con un click).

Curiosi di vedere come scatta le foto? Al seguente indirizzo l’intera galleria di test catturata con il prodotto a risoluzione originale, nella recensione video a fine articolo trovate invece il filmato di test, il device vi ricordiamo che può registrare in Full HD fino a 60 fps, c’è la stabilizzazione EIS e quindi elettronica.

 
Huawei P30 Lite
Huawei P30 Lite
 

Il software è basato su Android 9 Pie da subito con EMUI 9.0.1, interfaccia che con il tempo si è evoluta, che abbiamo imparato a conoscere ed anche ad apprezzare per la miriade di funzioni integrate come per esempio la possibilità di “sdoppiare” le app, molto comodo se utilizzate due Sim e volete due account whatsapp, oppure ancora troviamo le gesture per l’utilizzo del display intero, la possibilità di visualizzare i file all’interno del telefono via PC o Mac senza l’utilizzo di cavi e moltissimo altro ancora.

Nemmeno l’aspetto personalizzazione è lasciato al caso in quanto possiamo per esempio decidere se utilizzare o meno l’app drawer, possiamo mostrare o nascondere il notch, possiamo cambiare transizioni, temi, sfondi con annessa sfocatura automatica e disposizione della griglia di icone, insomma c’è tutto ed anche di più.

Ma quanto costa? Huawei P30 Lite costa 369 euro, sicuramente si insidia in una fascia di prezzo affollata ma ha tutte le carte in regola per riuscire a ritagliarsi il suo spazio, il prodotto ci ha convinto sotto ogni aspetto.

Se siete interessati all’acquisto potete già trovarlo su Amazon con cover in TPU in omaggio, vi lasciamo ora alla nostra recensione video in cui vi mostriamo il prodotto in azione, non dimenticatevi come sempre di iscrivervi al nostro canale Youtube, di seguirci su Telegram ma anche su Instagram, buona visione!

Recensione Huawei P30 Lite, tripla fotocamera anche per la fascia media!



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione Huawei P30 Lite, tripla fotocamera per tutti


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?