Recensione Huawei Watch GT 2, una piacevole sorpresa

Recensione Huawei Watch GT 2, una piacevole sorpresa

Voglia di Smartwatch? Ecco una proposta che potrebbe fare al caso vostro, si tratta del nuovo Huawei Watch GT 2 compatibile con Android ed iOS! Scopriamolo insieme nella nostra recensione.

 

Scritto da il 01/10/19 | Pubblicato in Huawei Watch GT 2 | Huawei | Android | Archivio 2019

Seguici su

 
 

Insieme a Huawei Mate 30 e Huawei Mate 30 Pro l’azienda ha presentato a Monaco anche la seconda versione dello Smartwatch realizzato con sistema operativo proprietario ovvero il Huawei Watch GT 2 che stiamo testando da circa due settimane e che oggi vi raccontiamo nella nostra recensione!

Iniziamo dicendo che sono due le varianti in vendita in questo momento, per entrambe abbiamo un display da 46 millimetri ma in un caso troviamo una versione nera disponibile al seguente indirizzo su Amazon e nell’altro una versione Argento con doppio cinturino Nero e Marrone al seguente indirizzo su Amazon, i prezzi ufficiali sono di 229 e 249 euro in Italia ed è in corso una promozione che vi permette di ricevere in omaggio due speaker Bluetooth dal valore di 59 euro, maggiori info sul sito ufficiale.

In realtà esiste anche una variante per polsi più piccoli che offre un display da 42 millimetri ma per il momento non ci sono novità riguardanti la commercializzazione.

All’interno della confezione troviamo il nostro orologio, cinturino di ricambio Nero (presente pare solamente nella variante più costosa), manuali guida, base di ricarica e cavo USB Type C.

Leggi anche:
Leggi anche:
 
Huawei Watch GT 2
Huawei Watch GT 2
 

Esteticamente troviamo delle linee curate e dei materiali di pregio come il vetro antigraffio ed il metallo nella nostra versione, il cinturino Nero è in silicone anallergico mentre quello Marrone è in eco-pelle, entrambi non fanno sudare troppo il polso e sono facilmente intercambiabili, lo Smartwatch è inoltre compatibile con qualsiasi cinturino della stessa misura quindi volendo potete personalizzarlo a vostro piacimento.

Al polso è comodo, certo non piccolo in questa versione da 46 millimetri ma non troppo pesante (41 grammi senza cinturino) e quindi non fastidioso anche dopo utilizzi prolungati e questo possiamo dirlo dato che lo abbiamo praticamente sempre indossato nelle ultime due settimane.

Il display di questa variante è da 1,39 pollici con tecnologia AMOLED e risoluzione di 454 x 454 pixel, non manca il comodo sensore per la regolazione automatica della luminosità ed il display always on disattivabile, parliamo di uno schermo di ottima qualità, ben visibile in ogni situazione e con colori accesi e ben contrastati.

 
Huawei Watch GT 2
Huawei Watch GT 2
 
Leggi anche:
Leggi anche:

Sotto oltre ai pin per la ricarica tramite base magnetica troviamo il sensore per la lettura del battito cardiaco, quello per la lettura dell’ossigenazione del sangue, la cassa altoparlante ed il microfono.

Sono tanti i sensori presenti all’interno: Accelerometro per il riconoscimento della rotazione del polso che accende e spegne lo schermo in maniera molto precisa, Giroscopio, Bussola, sensore per la pressione dell’aria ed altimetro.

Internamente non manca poi il GPS che ci permette di avere una precisa misurazione delle attività sportive e Bluetooth 5.1 a basso consumo energetico, assenti il modulo Wi-Fi e l’NFC per i pagamenti.

C’è una memoria interna che ci permette di salvare fino a 500 brani direttamente dall’applicazione sull’orologio, è poi possibile collegare cuffie Bluetooth direttamente allo Smartwatch e monitorare un allenamento senza l’utilizzo del telefono quindi sotto questo aspetto ha anche un funzionamento abbastanza indipendente che non vi obbliga per esempio ad andare a correre con il telefono in tasca.

Importante dire che lo Smartwatch è anche in grado di gestire la musica presente sul telefono e se facciamo partire riproduzioni da servizi di streaming ci permette poi di cambiare brano, modificare il volume o di stoppare la canzone.

 
Huawei Watch GT 2
Huawei Watch GT 2
 

Internamente c’è un processore Kirin A1 che non solo permette di avere prestazioni ottime nell’utilizzo di tutti i giorni in quanto tutti i menu sono sempre molto fluidi ma è anche l’autonomia a stupire in quanto vengono dichiarate due settimane di utilizzo massimo con una sola ricarica, dopo il primo aggiornamento software nel nostro caso l’autonomia si è assestata su circa 10 giorni ma ovviamente il dato può dipendere da moltissimi fattori ed il risultato è già ottimo considerando la tipologia di prodotto.

Per completare il quadro hardware va detto che c’è il motorino per la vibrazione personalizzabile per intensità, lo speaker ed il microfono ci permettono di telefonare in tranquillità e c’è la certificazione per la resistenza all’acqua fino a 50 metri.

Il software è ricco di funzioni troviamo: allentamento, record allenamento (registrazioni degli allenamenti), stato allenamento, frequenza cardiaca, registri attività, monitoraggio del sonno, monitoraggio del livello di stress, esercizi di respirazione, musica, contatti, registro chiamate, barometro, bussola, meteo, notifiche, cronometro, timer, sveglia, torcia, trova telefono ed impostazioni.

Il monitoraggio del battito cardiaco è attivabile anche nelle 24 ore e possiamo poi avere una panoramica di tutte le informazioni catturate anche per sonno che per allenamenti e stress sia dall’orologio che da telefono tramite applicazione Health disponibile gratuitamente per Android ed iOS.

 
Huawei Watch GT 2
Huawei Watch GT 2
 
Leggi anche:
Leggi anche:

Ovviamente non manca la modalità “non disturbare” che possiamo anche programmare, ci sono molte skin per l’orologio che vengono puntualmente aggiornate ed aggiunte e tante personalizzazioni dedicate al comportamento del display, della vibrazione, al tasto inferiore personalizzabile eccetera.

Ci sono tanti pregi come detto che si ritrovano anche nell’applicazione realizzata con un design ricercato, semplice ma anche completo nelle funzionalità, ovviamente non manca anche qualche difetto: non c’è una modalità che disattiva le connessioni, non c’è un tastierino telefonico per comporre un numero ma possiamo solamente rispondere alle chiamate oppure chiamare un contatto inserito tra i preferiti o chiamato di recente, con alcuni Smartphone al modalità non disturbare è indipendente da quella del telefono, non c’è la possibilità di rispondere alle notifiche, non ci sono assistenti vocali e l’always on non è disattivabile girando il polso ma solamente premendo sul display, tutte cose che si possono sistemare con un aggiornamento dato che ricordiamo ancora il prodotto non è in vendita ufficialmente.

Nel complesso comunque convince perchè davvero simile ad un classico orologio ma adatto anche allo sport e soprattutto ricco di funzioni Smart senza tralasciare l’autonomia, a noi è piaciuto molto e ne consigliamo l’acquisto se non siete interessati appunto alla risposta delle notifiche dall’orologio ma a tutto il resto.

Vi lasciamo ora alla nostra recensione video in cui vi mostriamo il prodotto in azione, non dimenticatevi come sempre di iscrivervi al nostro canale Youtube, di seguirci su Telegram ma anche su Instagram, buona visione!

Recensione Huawei Watch GT 2, autonomia al TOP!


Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria