Recensione Huawei P Smart 2021, autonomia infinita

Recensione Huawei P Smart 2021, autonomia infinita

Huawei porta sul mercato un nuovo Smartphone di fascia media denominato P Smart 2021, scopriamolo oggi insieme nella nostra recensione.

 

Scritto da , il 02/11/20

 

Seguici su

 
 

Huawei finita? Guai a dirlo, l’azienda continua a presentare prodotti di successo come Mate 40 Pro per esempio e non molla nemmeno la fascia media del mercato, l’esempio di quanto appena detto è Huawei P Smart 2021, dispositivo che stiamo testando da qualche settimana e che oggi vi raccontiamo nella nostra recensione.

Nessuna novità parlando della confezione di vendita che, nel nostro caso parlando di un prodotto dedicato ai test, comprende: alimentatore da parete con ricarica rapida, cavo USB Type C, spilla per estrarre il vano Sim e manuali guida, voi dovreste trovare anche cover in TPU ed auricolari a filo.

Lo Smartphone è disponibile in tre colori: Nero, Rosa tendente all’Oro e Verde, esteticamente adotta linee pulite con fotocamera integrata al centro della parte superiore del display, lettore delle impronte digitali sulla parte destra e modulo fotocamere posteriore in verticale sul retro.

I materiali utilizzati per la realizzazione del prodotto sono: plastica per quanto riguarda la cover posteriore e la cornice e vetro nella parte anteriore, buono il grip ma dimensioni importanti in quanto parliamo di un device che pesa ben 206 grammi e misura 165,7 millimetri di altezza, 76,9 di larghezza e 9,3 millimetri di spessore.

Leggi anche:
 
Huawei P Smart 2021
Huawei P Smart 2021
 

Lo diciamo subito, due sono i fattori che influenzano le dimensioni: display da 6,67 pollici Full HD Plus da 2400 x 1080 pixel con 395 pixel per pollice, aspect ratio allungato in 20:9 e tecnologia LED IPS di ottima qualità e batteria da ben 5000 mAh che si ricarica a 22,5W ed offre autonomia di due giorni anche con utilizzi molto intensi.

All’interno di P Smart 2021 c’è un cuore Kirin 710A da 14 nm con 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna espandibile via Micro SD, la GPU è una Mali G51 mp4.

Il prodotto si muove egregiamente in ogni situazione, sia nell’utilizzo di tutti i giorni e sia con giochi anche pesanti, ovviamente in quest’ultimo caso con qualità grafica non sempre selezionabile al massimo.

 
Huawei P Smart 2021
Huawei P Smart 2021
 

Il comparto fotografico integra all’anteriore un sensore da 8 megapixel f/2.0 di buona qualità ma che al momento sembra avere un problema di sovraesposizione risolvibile con un aggiornamento software, sul retro i sensori sono invece quattro: 48 megapixel f/1.8 standard, 8 megapixel f/2.4 grandangolare, 2 megapixel f/2.4 macro e 2 megapixel f/2,4 per la cattura delle informazioni.

Tanti sensori, non tutti indispensabili forse, ma in generale considerando la fascia di prezzo gli scatti sono di buona qualità grazie anche all’intelligenza artificiale integrata che riconosce ogni scena o soggetto e regola in automatico le impostazioni di scatto, davvero molto bene anche gli scatti in modalità notturna.

Curiosi di vedere come scatta le foto? Al seguente indirizzo l’intera galleria di test scattata con il prodotto a risoluzione originale.

I video si possono registrare il Full HD con qualità apprezzabile.

 
Huawei P Smart 2021
Huawei P Smart 2021
 

Molto bene la parte telefonica e di connettività che offre una ricezione completa, non manca il Wi-Fi ed il Bluetooth ovviamente, grande assente invece il chip NFC.

Ma parliamo di software, qui c’è Android 10 con EMUI 10.1.1, personalizzazione che già abbiamo visto ed apprezzato con tutti i suoi pregi e le sue limitazioni, si perchè ovviamente manca il Play Store e mancano tutti i servizi di Google, ma ci sono tutti i servizi di Huawei, App Gallery compreso.

Lo store di Huawei è in grandissima espansione ed applicazioni che fino a qualche mese fa mancavano oggi invece risultano presenti, sono sempre di più le app di istituti bancari, ci sono app di streaming per esempio di Rai o Mediaset e molto altro ancora davvero.

Esiste poi sempre la possibilità di sfruttare le potenzialità di Phone Clone che ci permette di passare dal nostro vecchio Smartphone tutte le applicazioni, anche quelle che non sono presenti sullo store di Huawei, che funzioneranno perfettamente se non si appoggiano su server Google, in alternativa potete installare da store alternativi sfruttando la ricerca di Trovapp.

In conclusione parliamo di uno Smartphone che di listino costa 229 euro ma che non è impossibile trovare sotto i 200 euro su Amazon ed a meno ancora in store alternativi, difficile trovare un device così valido in questa fascia di prezzo.


Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria