Recensione OnePlus 9 Pro, il top di gamma che volevo

Recensione OnePlus 9 Pro, il top di gamma che volevo

OnePlus in passato ha sempre creato Smartphone affidabili, veloci, potenti ed innovativi ma spesso gli utenti si sono lamentati di un lato fotografico non al Top, quest'anno la storia cambia grazie alla collaborazione con Hasselblad che fa davvero la differenza.

 

Scritto da il 15/05/21 | Pubblicato in OnePlus 9 Pro | OnePlus | Android | Archivio 2021

Seguici su

 
 

Un mese fa vi abbiamo parlato nella nostra recensione di OnePlus 9 e da quel momento abbiamo subito messo le mani sulla variante Pro che oggi vi raccontiamo appunto nella nostra recensione.

All’interno della confezione di vendita la solita dotazione ovvero alimentatore da parete da ben 65W, cavo USB Type C, manuali guida, cover trasparente, e spilla per estrarre il vano Sim.

I colori disponibili sono: Pine Green, Stellar Black e Morning Mist, la variante che abbiamo noi tra le mani.

Esteticamente riprende in tutto e per tutto le linee di OnePlus 9, le differenze sono poche, ovvero: display anteriore con curvature nei lati, maggior numero di sensori per la fotocamera e metallo nella cornice al posto della plastica utilizzata per il modello più “economico”.

Il design a mio personale avviso è riuscito, tra le mani sta bene anche se senza cover scivola, la costruzione è da 10 e lode ed anche i materiali utilizzati sono di ottima qualità.

Leggi anche:
 
OnePlus 9 Pro
OnePlus 9 Pro
 

Lo schermo è da 6,7 pollici con tecnologia LTPO Fluid Amoled con risoluzione di 3216 x 1440 pixel che diventano 525 pixel per pollice, non manca l’HDR10+ ed un refresh rate da 120 Hz.

Ottima soluzione, calibrata al punto giusto, con colori vivaci ma naturali allo stesso modo, unico neo forse la visibilità sotto il sole diretto non al top.

I 120 Hz sono gestiti autonomamente dal device per risparmiare batteria quando non necessari, l’esperienza generale è sempre fluida e piacevole.

Internamente c’è il meglio che in questo momento potete trovare ovvero processore Qualcomm Snapdragon 885 a 5 nm Octa Core da 2,84 Ghz, 8 oppure 12 GB di memoria RAM DDR5 e 128 oppure 256 GB di memoria interna UFS 3.1 non espandibili.

Fluidità allo stato puro, questa è la filosofia che OnePlus ha sempre portato avanti e che anche qui fa la differenza in quanto sia con utilizzo intenso che con utilizzo “standard” riesce ad essere sempre veloce e non va mai in crisi.

Internamente troviamo poi due batterie da 2250 mAh che insieme offrono quindi 4500 mAh, grazie al nuovo sistema di ricarica a 65W si passa da 0 a 100 in soli 29 minuti, non manca anche la ricarica senza fili che arriva a 50W grazie al nuovo Warp Charge 50 Wireless Charge che abbiamo avuto modo di provare, in questo caso si passa da 0 a 100 in soli 43 minuti!

Ottima davvero l’autonomia, siamo riusciti sempre ad arrivare a sera con utilizzi intensi e 5 ore e 30 di schermo acceso, nel week end o comunque con utilizzo più “soft” non è impossibile coprire due giorni d’uso.

Completa la parte connettività in quanto c’è 5G, NFC, Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.2.

Nessun problema con la ricezione generale (telefonica e non), presente uno slot Sim doppio gestito in maniera ottimale dal software in quanto è possibile sdoppiare le app per avere per esempio whatsapp in entrambi i numeri, è possibile cambiare la Sim che offre la connessione con un solo tasto dai toggle e molto altro ancora.

Molto bene l’audio sia dalla capsula altoparlante che dal doppio speaker ottimizzato Dolby Atmos, nessun problema anche con cuffie Bluetooth, noi abbiamo utilizzato le Soundcore di Anker che abbiamo provato al seguente indirizzo.

 
OnePlus 9 Pro
OnePlus 9 Pro
 

La parte fotografica prevede all’anteriore un sensore da 16 megapixel f/2.4 con HDR di buona qualità con anche funzione ritratto, sul retro invece troviamo un sensore da 48 megapixel f/1.8 con OIS e PDAF, un sensore da 8 megapixel con OIS e Zoom 3,3X senza perdita di dettaglio f/2.4, un sensore da 50 megapixel grandangolare f/2.2 con distorsione minima nei lati ed un sensore da 2 megapixel in bianco e nero.

Non manca il laser per la messa a fuoco rapida anche al buio ed un ottimizzazione dei colori realizzata in collaborazione con il brand storico Hasselblade.

Tra tutti gli smartphone che abbiamo provato nell’ultimo periodo questo è quello che più ci ha convinto per colori, dettaglio e dotazione di sensori che si adatta ad ogni situazione insieme al software anche in questo caso ottimizzato da Hasselblade.

I video si possono registrare in 4K a 60 fps con ottima qualità e stabilizzazione generale, al seguente indirizzo trovate le foto di test che abbiamo scattato durante la nostra prova. 

 
OnePlus 9 Pro
OnePlus 9 Pro
 

Il sistema operativo è Android 11 con Oxygen OS 11 che, anche in questo caso, abbiamo già imparato a conoscere ed apprezzare in ogni suo lato, velocità, personalizzazione e leggerezza sono le parole chiave dell’OS.

In Italia arriva la variante 8/128 GB a 919 euro e quella da 12/256 GB a 999 euro, su Amazon al seguente indirizzo trovate già diversi sconti interessanti che rendono più appetibile il device.

In conclusione OnePlus 9 Pro convince, quest’anno il passo in avanti è stato importante soprattutto nell’ambito fotografico che è poi l’aspetto che forse negli anni passati aveva bisogno di una spinta in più, ad oggi difficile trovare un prodotto Android migliore.