Apple iPod Shuffle e iPod Nano fuori produzione

Apple iPod Shuffle e iPod Nano fuori produzione

Apple semplifica la linea di iPod con due modelli di iPod touch interrompendo l'iPod shuffle e l'iPod nano.

 

Scritto da , il 28/07/17

Seguici su

 
 

Dopo aver interrotto la produzione dell'iPod Classic nel 2014, anche le altre due famiglie di iPod 'semplici' privi di connettività ad internet sono finite - diamo l'addio all'iPod Nano e all'iPod Shuffle. Già dalla fine del 2015 le scorte dei più economici e semplici dispositivi multimediali di Apple erano state limitate in tutto il mondo, un segnale che ormai la produzione era sulla strada dell'interruzione, ma il 27 luglio 2017 Apple ha rimosso le pagine web sul proprio sito dedicate all'iPod Nano e all'iPod Shuffle - resta disponibile solo la pagina dell'iPod Touch, che forse avrà ancora un po' di vita per il fatto che ha la connettività ad internet (si puo' considerare un iPhone senza la parte telefonica).

Un portavoce di Apple ha confermato a The Verge che entrambi i prodotti iPod Nano e iPod Shuffle hanno raggiunto la loro fine e la loro produzione è ufficialmente interrotta. "Oggi stiamo semplificando la nostra linea di iPod con due modelli di iPod touch ora con una doppia capacità ad iniziare da soli 199 dollari e stiamo interrompendo l'iPod shuffle e iPod nano", ha detto il portavoce via e-mail. 128GB di storage, con questi ultimi a $ 299. Le precedenti capacità da 16GB e 64GB non sono più disponibili. Dovrebbero ancora restare in vendita alcune unità rimanenti di iPod shuffle e iPod Nano presso i rivenditori autorizzati di Apple fino a quando non terminerà la scorta.

In Italia, dal 27 luglio 2017 disponibili per l'acquisto l'iPod Touch da 32 GB e 128GB, rispettivamente al prezzo di 239 euro e 359 euro.

Per chi non lo sapesse, l'iPod Shuffle rappresenta la soluzione più economica per poter ascoltare musica attraverso un lettore musicale iPod. Non c'è il display per scegliere le canzoni, e l'ascolto è puramente casuale (da qui il nome Shuffle del prodotto). Il device, venduto in Italia ad un prezzo di soli 55 euro, già a fine 2015 negli USA sembrava avere le ore contate, in quanto nei vari Apple Store fisici era diventato praticamente introvabile, mentre per l'acquisto online si dovevano attendere anche 7 o 10 giorni lavorativi dall'ordine per ricevere il prodotto. Come aveva riportato 9to5Mac: "Secondo diverse fonti, le forniture di iPod Shuffle stanno calando in tutti i negozi fisici Apple e nei canali online statunitensi. Non a caso, gli impiegati retail sono stati informati del fatto che le forniture di Shuffle resteranno basse per un periodo non precisato di tempo, e che i clienti in cerca di uno Shuffle nei negozi fisici dovranno essere indirizzati sullo Store online."

Dopo che Apple aveva messo fuori catalogo lo storico iPod Classic era solo questione di tempo prima che anche l'iPod Nano el'iPod Shuffle avrebbero fatto la stessa fine. Ma in fondo, è stato lo stesso CEO di Apple, Tim Cook, a dichiarare un po' di tempo fa che "quello dell'iPod rappresenta un business in declino, senza possibilità di crescita".

Oggi, le persone ascoltano la musica in mobilità tramite i propri smartphone e tablet, e la famiglia iPod aveva sempre meno senso di esistere.

Apple ha presentato l'iPod Nano il 7 settembre 2005 e non lo ha piu' aggiornato in maniera importante dal 2012, quando la società ha solo ridisegnato il prodotto dotandolo di un display da 2,5 pollici e di un tasto Home, due tasti per regolare il volume e il nuovo connettore Lightning. L'iPod Nano, basato su memorie allo stato solido, è andato a sostituire il precedente iPod mini che era invece basato sul disco rigido; il nuovo lettore risultava essere quindi più leggero e piccolo del precedente. Il 12 settembre 2006, Apple ha presentato la seconda generazione dell'iPod nano, ridisegnato e aggiornato nella capienza. Il 5 settembre 2007 è stata presentata la terza generazione di iPod nano, non un semplice restyling, ma una vera e propria nuova versione: dimensioni maggiori e schermo più ampio da 2 pollici, supporto alla riproduzione di video, nuovi colori e supporto per giochi già presenti di default. La quarta generazione di iPod nano è stata presentata il 9 settembre 2008, con un design simile a quello dell'iPod nano di seconda generazione. Il 9 settembre 2009 presentata la quinta generazione di iPod nano, seguita l'1 settembre 2010 dalla sesta generazione di iPod nano con notevoli cambiamenti soprattutto estetici, radio FM con pausa live di 15 minuti, voice over, memo vocali e riproduzione di film e videoclip. L'iPod nano di settima generazione è stato presentato il 12 settembre 2012 mentre il 14 luglio 2015 è stato rilasciato l'iPod nano di ottava generazione.

L'iPod shuffle è stato presentato per la prima volta l'11 gennaio 2005 come primo tra tutti gli iPod a non utilizzare un hard disk per memorizzare le canzoni, ma una memoria a stato solido non espandibile integrata nel lettore. L'iPod shuffle si distingue oltre che per il suo design anche per l'integrazione con iTunes e la possibilità di assegnare parte dello spazio disponibile alla realizzazione di un disco rimovibile utilizzabile dal sistema operativo del computer. Il 12 settembre 2006 è stata presentata la nuova versione del lettore, con dimensioni ridotte rispetto al precedente e disponibile in versione da 1 o 2 GB. Il 13 marzo 2009 è stata presentata la terza generazione con 4GB di memoria. L'ultima versione messa in vendita è la quarta generazione, presentata nel 2010 e poi aggiornata nel 2012 e nuovamente nel 2015.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple iPod Shuffle e iPod Nano fuori produzione


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?