Apple investe su nuovo Data Center in Arizona

Apple investe su nuovo Data Center in Arizona

Apple prevede di investire 2 miliardi di dollari per costruire un nuovo data center in Arizona nel luogo in cui è presente il suo impianto di produzione di vetro zaffiro fallito. I lavori inizieranno nel 2016. La società prevede di impiegare 150 dipendenti Apple a tempo pieno.

 

Scritto da , il 03/02/15

Seguici su

 
 

Apple prevede di investire 2 miliardi di dollari per costruire un nuovo data center in Arizona nel luogo in cui è presente il suo impianto di produzione di vetro zaffiro fallito, è quanto riporta il Wall Street Journal in un nuovo rapporto.

La società prevede di impiegare 150 dipendenti Apple a tempo pieno a Mesa, in Arizona, in una struttura che servirà come centro di comando per la sua rete globale di data center. Oltre agli investimenti per il data center, Apple prevede di costruire un parco solare in grado di produrre 70-megawatt di energia per alimentare l'impianto. L'investimento di Apple dovrebbe creare fino a 500 posti di lavoro, compreso il personale che servirà per la costruzione della struttura.

Apple ha detto che si aspetta di iniziare la costruzione dell'impianto nel 2016, dopo che GT Advanced Technologies - la società partner di produzione del vetro zaffiro - renderà disponibili 1,3 milioni di metri quadrati sul sito dove sorgerà la nuova struttura - GT ha il controllo del luogo fino alla fine del 2015. L'investimento di 2 miliardi di dollari è in aggiunta al miliardo di dollari che Apple aveva stanziato per costruire i vetri in zaffiro antigraffio nell'impianto fallito.

L'investimento avviene pochi mesi dopo che GTAT presentato istanza di protezione dalla bancarotta nel mese di ottobre, citando problemi con l'impianto in Arizona. Poco dopo la sua richiesta di fallimento, GTAT ha detto che prevede di licenziare più di 700 dipendenti in Arizona.

In ottobre 2013, Apple aveva deciso di costruire una fabbrica in zaffiro a Mesa. Al tempo, Apple aveva detto che il nuovo stabilimento avrebbe creato 2.000 posti di lavoro, dove avrebbe voluto spostare una parte importante della sua catena di approvvigionamento per gli Stati Uniti. 

Tuttavia, il progetto ha lottato per produrre un livello costante di vetro zaffiro nella qualità richiesta da Apple. Alla fine, Apple non ha utilizzato il zaffiro per la struttura del suo ultimo iPhone 6. Dopo il fallimento di GTAT, Apple ha detto che stava cercando modi per preservare i posti di lavoro perduti presso l'impianto a Mesa.

Il Governatore dell'Arizona ha detto che lo Stato non ha fornito ulteriori incentivi finanziari per mantenere Apple nello stato. Per l'investimento iniziale nel 2013, lo Stato dell'Arizona aveva fornito 10 milioni di dollari di Apple per facilitare le operazioni dell'azienda nel paese.

 
Apple Back To Usa
Apple Back To Usa
 

Apple e il ritorno al Made in Usa

Da circa 2 anni, Apple ha avviato un progetto che mira a riportare nel territorio americano, una parte strategica della propria produzione, potendo investire direttamente non solo nei processi produttivi, ma anche nella componentistica, cercando di disporre di particolari da poter utilizzare in esclusiva.

Oggi, per fare un esempio, la stessa FoxConn produce per Apple, Samsung, Hp e Google, condividendo spesso le linee produttive e rendendo di fatto accessibili a terzi, componenti e processi sfruttati alla grande per esempio da Zte e Xiaomi.

Di recente, in molti prodotti Apple, il famoso Made in China è stato sostituito da due voci: Progettato in California e Assemblato negli Usa. 
Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple investe su nuovo Data Center in Arizona


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?