Apple, iTunes e App Store tornano online dopo 11 ore di interruzione

Apple, iTunes e App Store tornano online dopo 11 ore di interruzione

 

Scritto da , il 12/03/15

Seguici su

 
 

ITunes e App Store e altri servizi online di Apple hanno funzionato a singhiozzo per tutta la giornata di Mercoledì, 11 marzo, un evento raro per l'azienda tecnologica di maggior valore al mondo.

I più grandi negozi online di Apple - che includono il Mac App Store e iBook Store - sono tornati disponibili per tutti gli utenti di tutto il mondo dopo l'interruzione dalle ore 02:00 PT fino verso le ore 13:45 PT. Interruzioni di servizi accadono per tutti, da Amazon a Facebook, ma un problema così diffuso era raro per Apple. Una interruzione all'inizio di settembre ha influenzato alcuni utenti, ma è stato risolto in meno di sei ore.

"Hanno fatto un errore", ha detto l'analista di Gartner Van Baker, aggiungendo di essere sorpreso che Apple ha impiegato così tanto tempo per risolvere il problema, ed osservando che probabilmente questo non avrà un impatto negativo alle entrate di Apple. "Le persone saranno frustrate o infastiditoe ma non rinunciano a ciò che stavano andando a comprare", ha detto.

Dove Apple potrebbe prendere un colpo è la sua reputazione. L'azienda ha a lungo propagandato come i suoi prodotti sono sempre i migliori. Anche se Apple registra poche interruzioni del sito e dei suoi server, il Gigante dell'elettronica di Cupertino ha affrontato negli ultimi mesi alcuniproblemi, tra cui bug nel suo sistema operativo e problemi di sicurezza legati ad alcuni servizi come iCloud.

 
Tim Cook con in mano il nuovo MacBook
Tim Cook con in mano il nuovo MacBook
 

Un bug in Apple iOS 8.0.1 ha impedito a molti iPhone di connettersi alle reti cellulari. Apple ha finito per ritirare iOS 8.0.1 circa un'ora dopo che è diventato disponibile lo scorso settembre. La società ha rilasciato iOS 8.0.2 il giorno dopo per risolvere il problema. Apple, inoltre, è stata scossa lo scorso anno dalle preoccupazioni circa la sicurezza dei suoi dispositivi dopo che le foto di nudo di alcuni personaggi famosi sono state rubate dai loro account di iCloud. La società ha detto che l'attacco non era una violazione diffusa di iCloud o Trova il mio iPhone, ma è stato il risultato di un attacco mirato ad alcune celebrità.

Mercoledì, Apple ha chiesto scusa per l'interruzione, attribuendo la colpa ad un errore di sistema DNS e ha detto che stava lavorando per risolvere il problema il prima possibile. Con un errore di tipo DNS, un problema tecnico impedisce agli utenti di accedere all'indirizzo Web corretto. Il dominio a cui gli utenti cercavano di accedere non era in realtà quello che avrebbe dovuto restituire le informazioni che il computer aveva bisogno per connettersi.

Ecco la dichiarazione originale di Apple:

"Ci scusiamo con i nostri clienti dei problemi con iTunes e altri servizi di questa mattina. La causa è docuta ad un errore DNS interno di Apple. Stiamo lavorando per rendere tutti i servizi a disposizione dei clienti il più presto possibile, e ringraziamo tutti per la loro la pazienza."

L'interruzione è giunta solo due giorni dopo che Apple ha ospitato la sua ultima conferenza stampa a San Francisco. La società Lunedi presentato il suo nuovo MacBook, ha annunciato la riduzione di prezzo della sua Apple TV del 30 per cento e ha mostrato più caratteristiche del suo orologio Apple Watch. Apple sta contando sul suo primo smartwatch - che costa dai 349 dollari a 17.000 dollari e richiede un iPhone 5 o versione successiva - per diventare un forte competitor nel mercato degli orologi intelligenti, dove attualmente domina Samsung.

Apple ha generato la maggior parte delle sue entrate dal business degli iPhone, ma iTunes e App Store sono altre fonti di guadagno di un certo peso. Nel primo trimestre fiscale 2015, conclusosi il 27 dicembre 2014, Apple ha registrato 4,8 miliardi di dollari di fatturato - o circa il 6 per cento delle vendite totali - dai servizi. Il segmento include iTunes, AppleCare, CarPlay e altri. iTunes da solo ha rappresentato 2,6 miliardi di dollari di fatturato, rispetto ai 2,4 miliardi di dollari nel corrispondente periodo dell'esercizio precedente. Un anno fa, Apple ha detto che 800 milioni di persone avevano un profilo su iTunes.

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple, iTunes e App Store tornano online dopo 11 ore di interruzione


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?